Com'è essere a capo di una micronazione, secondo 27 presidenti di micronazioni

A giugno i rappresentanti di 27 micronazioni autoproclamatesi indipendenti si sono riuniti in Georgia, USA, ospiti della regina di Ruritania: siamo andati a conoscerli.

|
ago 4 2017, 9:30am

Grab via VICE News Tonight on HBO

Molossia. Slobovia. Impero Aericano.

Se non hai mai sentito nominare questi stati dal prof di geografia, tranquillo: non sei solo.

Sono "micronazioni", autoproclamatesi sovrane e non formalmente riconosciute da autorità che non siano altre micronazioni.

Alcuni di questi "stati" sono nati come forma di protesta politica. Altri come performance artistica. Altri ancora come esperimenti sociali.

Leggi anche: Come e perché fondare una micronazione

A fine giugno, i rappresentanti di 27 di questi micro-stati si sono riuniti a Dunwoody, Georgia (USA), per un evento noto come MicroCon e organizzato da Veronica Boritz—aka "Regina Anastasia von Elphberg di Ruritania".

L'evento è durato quattro giorni e includeva anche un simposio in cui i leader dovevano declamare discorsi su temi come "Sistema post-micronazionale" e "Donne e micronazioni: crearne una o appoggire il proprio marito dittatore."

Siamo andati a vedere di cosa si tratta.

Leggi anche: La Repubblica immaginaria di Molossia


Segui VICE News Italia su Twitter e su Facebook

Foto: Grab via VICE News Tonight on HBO

Altro da VICE
VICE Channels