Se lavori come sex worker è meglio che ti fai pagare in Bitcoin

Due camgirl ci hanno raccontato perché ricevere i pagamenti può diventare un mezzo incubo.
Immagine: Juta

Il lavoro dei sex worker solleva tutta una serie di questioni relative alla privacy, alla sicurezza personale e a quella dei clienti. Ma c'è un altro tema su cui riflettere: i pagamenti. Sembra strano, ma, nonostante l'industria del sesso sia una delle più fiorenti su internet — si potrebbe quasi dire che la pornografia gioca per lo sviluppo di internet lo stesso ruolo che la ricerca militare gioca per lo sviluppo tecnologico in generale —, al momento i sex worker che operano su internet non possono appoggiarsi a un metodo di pagamento online tradizionale affidabile. Perciò l'opzione migliore per essere remunerati sono le criptovalute.

Pubblicità

Il primo servizio di sex work che accetta pagamenti in Bitcoin è arrivato nel Regno Unito nel 2013. Tempo dopo, sono apparsi su Twitter alcuni tutorial per spiegare alle sex worker come utilizzare Bitcoin nel loro lavoro, proprio quando le principali piattaforme di pagamento le avevano escluse dai loro servizi per presunte attività illegali. Nel frattempo, fioriscono nuove ICO che vogliono inserirsi nell'industria del sesso e dell'intrattenimento per adulti, promettendo a chi ne fa parte guadagni maggiori — ma anche contribuendo a saldare il legame tra criptovalute e sex worker a livello di immaginario comune.

Abbiano contattato due camgirl che vengono pagate in criptovalute proprio per farci spiegare i principali problemi del loro lavoro — ad esempio, avevate mai pensato che essere pagati in bitcoin per un lavoro significa che il valore dei soldi che avete ricevuto può oscillare notevolmente nel giro di poche ore? Ecco cosa è uscito fuori dal mio scambio di mail con due di loro su questa ennesima ”rivoluzione collaterale” favorita dalla diffusione delle criptovalute.

Motherboard: Quando hai scelto di essere pagata in criptovalute e perché?

Virtual Geisha: Un sacco di servizi di pagamento — come PayPal, Google Wallet, Square Cash, eccettera — non consentono lo scambio di denaro per i servizi di tipo sessuale. Bitcoin invece è un'ottima alternativa. Inoltre, richiede poche informazioni personali per essere utilizzato. Il primo pagamento che ho ricevuto è stato proprio in Bitcoin! È stato poco più di due anni fa, quando un bitcoin valeva circa 400 dollari.

Pubblicità

Lyra Fae: Ho scelto di accettare pagamenti in criptovalute — Bitcoin, Ethereum e Litecoin — circa tre anni fa, quando ho iniziato a lavorare nell'industria dell'intrattenimento per adulti, perché, come sex worker online, le opzioni di pagamento sono molto limitate. È già successo che i metodi di pagamento — come Paypal, Google Wallet, Venmo, Square — ci bannassero senza spiegazioni, o che sfruttassero il nostro pubblico per poi escluderci. Le critpovalute sono state un buon modo per accettare i pagamenti senza dovermi preoccupare se quel metodo di pagamento mi verrà negato. In questo senso, sono una manna dal cielo.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi per le sex worker di essere pagate in criptovalute?

Virtual Geisha: I vantaggi: è veloce, non dà problemi con i termini di servizio (che dipendono dalla piattaforma), un sacco di clienti lo usano già, è facile da cambiare in contanti e se voglio fare del crypto trading non ho bisogno di comprarli.

Svantaggi: la tassa di transazione può essere alta quando si utilizzano bitcoin o, se il cliente immette un importo molto basso rispetto alla tassa di transazione, ci può volere molto tempo per raggiungere il destinatario. Inoltre, può essere difficile convincere le persone a usare i bitcoin se non lo hanno mai fatto prima.

Lyra Fae: Facilità: anche se molte persone vedono le criptovalute come una cosa difficile da usare e ne sono spaventate, sono davvero molto facili da usare!

Pubblicità

Accessibilità: Molti dei miei clienti hanno familiarità con le criptovalute e non hanno problemi a usarle per pagare — forse può centrare il fatto che il mio target è più giovane e informato su queste cose.

Sicurezza: Come ho accennato prima, a differenza delle piattaforme tradizionali, le criptovalute non sono per loro natura ostili nei confronti del lavoro delle sex worker. Quindi non devo preoccuparmi di perdere i soldi che ho guadagnato come può succedere con Paypal o altri metodi.

Volatilità: le cripto possono essere volatili, quindi è meglio ritirare il pagamento non appena lo si ottiene. Tuttavia, questo non è sempre possibile: ad esempio, un cliente può pagare quando non ho a portata di mano il telefono o il computer. Se aspetti troppo a lungo per ritirare i tuoi soldi il valore può scendere e puoi perdere dei soldi. Una volta ho dimenticato di essere stata pagata in bitcoin e ho perso la metà del loro valore durante la notte. Inoltre, i pagamenti possono anche richiedere un po' di tempo per andare a buon fine — a volte sono istantanei e a volte possono richiedere delle ore. Se ci vogliono delle ore e non ci stai dietro, il loro valore potrebbe fluttuare e potresti perdere un po' di soldi — ma se il mercato gioca a tuo favore, puoi anche guadagnare!

Curva di apprendimento: Personalmente ho trovato facile capire come funzionano le criptovalute e lavorarci, ma altri hanno fatto un po' di fatica in più.

Pubblicità

Come funziona il sistema di pagamento che usi per lavoro?

Virtual Geisha: Ho una pagina che linko alle persone quando vogliono pagarmi in bitcoin. Così, mi mandano l'importo che mi devono al mio portafoglio, controllo se ho ricevuto tutto e dopo posso inviare il contenuto alla loro mail. Dal momento che i bitcoin si inviano in modo abbastanza veloce, a meno che non si tratti di importi ridicoli rispetto alla tassa di transazione, sono ottimi per le sexworker che fanno anche session live, dal momento che la maggior parte delle persone non le prenota in anticipo, ma si connette in base all'impulso del momento.

In che modo le modifiche dei valori delle criptovalute influiscono sul tuo pagamento e sul tuo lavoro?

Virtual Geisha: Dato che vengo pagata in diversi modi e non ho bisogno urgente di denaro, aspetto un po' fino a quando non ci posso guadagnare prima di fare il cambio. Ho intuito da subito che i Bitcoin sarebbero stati un buon investimento, così ne ho conservato molti di quelli che ho guadagnato quando valevano ancora 400 dollari. Quando hanno raggiunto il picco di quasi 18.000 dollari, ho avuto la sensazione che il loro valore sarebbe sceso, così ne ho venduti la maggior parte. Quando produco contenuti personalizzati, decido di farmi pagare in bitcoin a seconda dell'andamento del loro valore. Se è in calo (come durante il crollo dai 18.000 dollari), essendo così volatile, dico ai miei clienti che preferisco non essere pagata in criptovalute, visto che anche pochi minuti possono fare una grande differenza.

Pubblicità

Lyra Fae: Finché ho sotto controllo tutto il processo e prelevo i miei pagamenti il più presto possibile, non mi condizionano più di tanto. Le fluttuazioni possono influenzare la popolarità di alcune valute e quindi se i clienti le utilizzeranno o meno, ma poiché accetto diverse criptovalute la questione non mi preoccupa più di tanto.

Come pensi che sarà il futuro dei sex job che coinvolgono la tecnologia come quello delle camgirl?

Virtual Geisha: Forse le criptovalute verrano usate più comunemente in generale e, per il modo in cui riescono ad adattarsi ai pagamenti delle sex worker, supereranno le altre alternative. Per molti a fare la differenza è l'aspetto dell'anonimato. Alcuni non vogliono che il loro partner veda che pagano per dei contenuti pornografici con la loro carta di credito, quindi, è diventa uno dei metodi per aggirare il problema. Infine, molti dei miei clienti sono anche piuttosto giovani, essendo studenti universitari, non vogliono che i loro genitori vedano come stanno spendendo i loro soldi. Finché la gente avrà fiducia nelle criptovalute, verrano considerate adatte per pagare le sex worker. Possono anche aiutare a far sì che le persone non si rendano necessariamente conto di quanto stanno spendendo (come con i token per i cam site) e quindi aumentare i guadagni di alcuni siti. Dato che non bisogna preoccuparsi dei processori di pagamento, ci danno anche una sensazione di sicurezza.

Lyra Fae: Il pagamento nel mondo delle sex worker può essere inaffidabile e purtroppo alcuni metodi precedentemente ritenuti sicuri possono semplicemente abbandonarti da un momento all'altro. Questo può lasciare molte ragazze senza strumenti per ricevere i pagamenti. (La recente notizia di First Choice Pay ne è un buon esempio.) E con l'introduzione di leggi come SESTA e FOSTA ad incasinare il tutto, la nostra instabilità può solo aumentare. Quindi le criptovalute sono ok perché ci rendono più indipendenti. Tuttavia, vorrei supportare i siti più grandi che lo utilizzano — siti come Manyvids e Pornhub le supportano e penso che questo sia importante. Insomma, non devo preoccuparmi del ”mondo delle criptovalute” che improvvisamente decide che le sex worker non vanno bene. Non so cosa ci riservi il futuro, ma è davvero bello sapere che la gente ha questa opzione in più a disposizione.

Segui Federico su Twitter: @spaghettikraut

Seguici su Facebook e Twitter.