Pubblicità
Motherboard

I messaggi criptati sono inutili se li leggi davanti alle telecamere

Tipo: se stai chattando con il leader del movimento indipendentista e hai la stampa alle spalle.

di Lorenzo Franceschi-Bicchierai
01 febbraio 2018, 10:34am

Image: By Dino Geromella/Shutterstock

Utilizzare un'app di messaggistica sicura per comunicare con i vostri alleati politici è un'ottima idea in questa epoca in cui gli hacker del governo cercano attivamente di introdursi negli account mail di politici e collaboratori di alto profilo per indagare su di loro. Ma tutta la crittografia del mondo non ti servirà a nulla, se leggi messaggi che dovrebbero essere segreti davanti a una telecamera.

Anche se questo scenario suona come la trama di un episodio di Mr. Robot, è esattamente quello che è successo al presidente catalano recentemente espulso dal paese, Carles Puigdemont.

Mercoledì mattina, un' emittente televisiva spagnola ha diffuso la foto di una serie di messaggi inviati apparentemente da Puigdemont a un altro politico catalano, utilizzando l'applicazione di crittografia Signal. Nei messaggi, Puigdemont sembrava ammettere la fine del suo tentativo di condurre la Catalogna alla secessione dalla Spagna per diventare un paese indipendente.

"Penso ti sia chiaro che è finita. I nostri ci hanno sacrificato. O almeno l'hanno fatto con me." si legge in uno dei messaggi inviati da Puigdemont al suo ex ministro della salute catalano Toni Comin.

Come ha spiegato un giornalista spagnolo durante lo show televisivo che ha diffuso la notizia, "Comin non si è accorto che eravamo dietro di lui."

Comin e i giornalisti stavano partecipando a un evento pubblico in Belgio, in cui sarebbe dovuto intervenire Puigdemont. Il politico non si è presentato all'appuntamento, inviando invece un messaggio video. Durante l'evento, Puigdemont ha inviato a Comin dei messaggi in cui sembra ammettere la propria sconfitta nel tentativo di rendere indipendente la Catalogna, una delle regioni più ricche della Spagna.

Nell'ottobre dello scorso anno, il governo catalano, guidato allora da Puigdemont, ha tenuto un referendum in cui la maggioranza degli elettori si è schierata a favore dell'indipendenza. Le autorità spagnole hanno decretato l'incostituzionalità e l'illegalità del referendum e hanno sciolto il governo catalano, chiedendo nuove elezioni.

Ore dopo lo scoppio delle notizie, Puigdemont aveva scritto su Twitter che, in quanto giornalista lui stesso, ha "sempre compreso che ci sono dei limiti, tra cui la privacy, che non dovrebbero mai essere violati."

"Sono umano e ci sono momenti in cui ho dubbi. Sono anche il presidente e non mi arrenderò né mi tirerò indietro," ha aggiunto. "Andiamo avanti!"

Questo incidente è un buon promemoria che il semplice utilizzare una certa tecnologia — non importa quanto sia sicura — non salverà la vostra privacy se ci sono occhi indiscreti nelle vicinanze. Se stai scrivendo e leggendo contenuti sensibili su Signal, assicurati di non farlo in un luogo dove gli altri potrebbero vederlo. Soprattutto se il posto è pieno di giornalisti e sei un politico su cui è accesso l'interesse pubblico. Siate sempre consapevoli dell'ambiente che vi circonda. E ricordate che tutto ciò che inviate può essere screenshottato e condiviso dalla persona a cui lo state inviando.

In altre parole, per comunicare in modo sicuro serve molto di più di una semplice applicazione OPSEC.

Seguici su Facebook e Twitter