Il 29enne eritreo accusato di essere il "re dei trafficanti"​ per un probabile scambio di persona

Oltre alla vita di un ragazzo di 29 anni, in gioco c'è anche la reputazione di due governi—quello italiano e quello inglese—e la credibilità dei loro servizi.
18.1.17

L'8 giugno 2016, le maggiori testate italiane e mondiali davano la notizia dell'arresto del "re dei trafficanti": Medhane Yehdego Mered, eritreo di 35 anni, era stato bloccato a Khartoum, in Sudan, ed estradato in Italia.

Per la procura di Palermo, si trattava di uno dei più attivi sulla rotta libica-subsahariana.

Fin dalle prime ore successive all'arresto e all'estradizione in Italia, però, sono sorti diversi dubbi sull'identità del presunto trafficante, definito "Il Generale".

A essere detenuto da otto mesi nel carcere Pagliarelli di Palermo sarebbe infatti Medhanie Tesfamariam Berhe, 29enne eritreo, che si ritrova accusato d'essere uno dei trafficanti più ricercati al mondo.

Continua a leggere su VICE News - Il 29enne eritreo accusato di essere il "re dei trafficanti" per un probabile scambio di persona