Spectra-3, la scultura satellitare che cerca segnali di vita intelligente

Guardate il documentario di The Creators Project sulla scultura malinconica che da King's Cross invia segnali nello spazio.
25.2.16
Foto di James Medcraft

Modellata come il tipo di disco satellitare che potrebbe inviare messaggi non voluti a un astronauta condannato a tragico destino, l’ultima installazione di

FIELD

,

Spectra-3

, è in ascolto. La scultura cinetica ha iniziato a proiettare luce e suono da un palazzo vicino alla stazione di King’s Cross, durante il

Lumiere Festival

di Londra a gennaio. La sua sfida: infondere emozioni umane in un oggetto che è in genere associato solo a missioni spaziali governative, imprenditori miliardari o a civiltà di un lontano futuro. I suoi risultati: niente alieni (per ora), ma con i suoi movimenti incarna uno dei desideri più profondi della razza umana. Qui

Spectra-3

, la ricerca continua.

Guardate l’installazione prendere vita nell’ultimo documentario Eye Candy di The Creators Project, Spectra-3, e continuate a leggere per sapere di più sull’opera.

“Il desiderio di comunicare con qualcos’altro è ciò che anima Spectra-3,” spiega Vera-Marie Glahn, direttrice di FIELD. “Sta cercando di trovare qualcosa che le somigli.” La superficie specchiata del disco satellitare ruota lentamente, mentre una cacofonia di segnali riempie la stanza e la luce riflessa si spande sui muri.

Gli spettatori hanno simpatizzato immediatamente con gli sforzi di Spectra-3. “In cerca di vita intelligente nello spazio profondo da King’s Cross,” scrive l’utente Instagram Jared Pepall. “Nessun segnale.” Un video di Xavier Segers ha immortalato due giovani donne sedute a terra, intente a contemplare la scultura inclinata. “Due ragazze in attesa di un segnale di vita,” si legge nel commento.

Mentre spiega il fascino che quest’opera suscita, Glahn sottolinea quanto sia difficile non antropomorfizzarla. “È umana. Ha una propria personalità. È alta circa tre metri, la si può guardare negli occhi, anche se è un po’ più grande di noi.” Marcus Wendt, direttore creativo di FIELD aggiunge, “Potrebbe ricambiare lo sguardo.”

Spectra-3 è la terza installazione della serie a tema spaziale Spectra di FIELD, che impiega luce, movimento e suono. Scoprite di più sulle opere di FIELD sul loro sito.