Pubblicità
Motherboard

La prima pianta cresciuta sulla Luna è già morta

I germogli di cotone sono cresciuti per circa una settimana dentro una biosfera portata sulla Luna dal lander cinese Chang'e-4.

di Becky Ferreira
17 gennaio 2019, 10:15am

Chang'e-4 immortalata da una camera a bordo del rover Yutu 2. Immagine: Programma di esplorazione lunare della Cina

Il giorno seguente a quello in cui la Cina ha annunciato di essere riuscita a far crescere le prime pianticelle della storia sulla Luna, i neonati vegetali sono stati dichiarati morti. Restate in pace, piccoli germogli lunari.

Questo martedì, il programma spaziale della Cina aveva infatti fatto sapere che dei semi di cotone erano germogliati in una biosfera trasportata fino alla Luna dal lander Chang'e-4. Ma mercoledì, i vertici della missione hanno comunicato che le piantine erano morte non appena la notte lunare è calata sul sito di allunaggio della sonda.

L'arrivo domenica della notte lunare, che dura 14 giorni, ha privato i germogli della luce del sole. Durante una notte lunare, le temperature possono crollare fino a -170°C. Al contempo, le temperature diurne sulla Luna possono arrivare fino alla bellezza di 127°C. Un'escursione di tale entità è tra gli ostacoli principali per chi esplora la Luna.

I semi rimasti e le uova di mosca di frutta contenuti nella biosfera spedita con questa missione, difficilmente riusciranno a svilupparsi dopo due settimane senza luce e nel gelo totale. Stando alla National Space Administration cinese, si decomporranno e resteranno sigillate per evitare di contaminare la superficie lunare.

Chang'e-4 è entrata in modalità dormiente proprio domenica, per prepararsi alla notte impervia. Il lander farà affidamento su un'unità di riscaldamento radioisotopica (RHU) per restare al caldo finché la luce del sole non tornerà da quelle parti, alla fine di Gennaio. Anche il rover della missione, Yutu 2, che è rotolato via da una rampa per esplorare la superficie lunare il 3 gennaio, dipende a sua volta da una RHU durante il periodo di gelo estremo.

Chang'e-4 è la prima sonda spaziale mai atterrata sul lato nascosto della Luna, che è comunemente confuso con il lato "oscuro" della Luna. Per quanto il lato nascosto sia sempre girato in direzione opposta rispetto alla Terra, non fa lo stesso rispetto al Sole. Entrambi i volti della Luna passano per circa 14 giorni di luce e per 14 giorni di buio durante un ciclo lunare regolare.

La biosfera di Chang'e-4 sarà anche sopravvissuta solo per una breve settimana, ma ha comunque fatto la storia come primo giardino coltivato sulla superficie di un mondo alieno.

Questo articolo è apparso originariamente su Motherboard US.