Pubblicità
Porno

Che porno hanno guardato gli italiani nel 2018

Per esempio che ci piacciono un sacco i video amatoriali e abbiamo visitato molto meno il sito durante il Festival di Sanremo.

di Vincenzo Ligresti
19 dicembre 2018, 5:30am

Foto via Unsplash.

Se per qualche strana ragione voleste mettervi a guardare tutti i video caricati quest'anno su Pornhub e iniziaste in questo esatto momento, finireste la maratona all’incirca nel 2134.

Non è un numero preso a caso, ma uno dei tanti che emergono dal consueto riepilogo annuale del network, dal quale si evince che anche quest’anno ci abbiamo trascorso sopra un sacco di tempo, ancora di più degli anni passati. Nel 2018 il contatore di Pornhub ha registrato, infatti, 33,5 miliardi di visite (circa 5 miliardi in più rispetto al 2017). In pratica, è come se tutta la popolazione di Canada, Polonia e Australia si fosse collegata ogni giorno al sito per esprimere se stessa, imparare qualcosa o cercare un appiglio con il mondo reale.

1545054510622-pornhub
Immagine via Pornhub.

Ma al di là dei dati a livello globale, com’è messa l’Italia? Innanzitutto bisogna dire che è tra i paesi analizzati più “forti”: si conferma nella top ten di quelli che generano maggiore traffico, prima dell’Australia e dopo la Germania. Poi, che la sua audience è composta per il 29 perecento da donne (+6 percento rispetto al 2017) e per il 71 percento da uomini—in linea con la proporzioni a livello mondiale. E che per quanto riguarda il tempo per visita, siamo sempre piuttosto in linea: circa nove minuti e 49 secondi (24 secondi in meno rispetto al dato medio globale).

Sul versante dei contenuti, poi, agli italiani (come a francesi e tedeschi) piacciono le solite cose: se stessi. “'Amatoriale italiano’ è rimasto il termine più ricercato in Italia per il secondo anno,” e ’Italiana’ è salita al secondo posto, seguita da Napoli.

Il termine ‘lesbian’—al primo posto tra le preferenze femminili e al settimo tra quelle maschili a livello globale—“ha guadagnato dieci posizioni.”

1545054607371-pornhub-2
Immagine via Pornhub.

Tanto che, se passiamo ai termini andati in tendenza—i 'top trending search'— troviamo alle prime posizioni ‘sesso italiano’ (che è sempre un po’ un sinonimo di amatoriale italiano) e ‘amatoriale ‘italiano dialoghi’ (perché anche la storia è importante).

Milf e Mature, invece, sono le categorie più cercate. Entrambe caratterizzano a tal punto le ricerche italiane da aver spinto lo stesso blog di Pornhub a dedicargli qualche tempo fa un intero articolo, intitolato “Italians love moms”. Nello specifico, si evidenziava come il 14 maggio, giorno della festa della mamma, le ricerche per queste categorie e simili avevano ottenuto un balzo di oltre il 275 percento rispetto al solito. I giorni, invece, in cui si è registrato un drastico calo del traffico in Italia sono stati, come al solito, quelli di Capodanno (-61 percento), Ferragosto (-22). Ma anche nelle fasce orarie caratterizzate da partite di calcio importanti o della finale di Sanremo 2018 (-8 percento), sono avvenuti dei cali.

Prosegue, inoltre, la crescita di interesse per la categoria Transgeder: gli italiani hanno il 41 percento di probabilità in più di cercarla rispetto al resto del mondo. Infine, sempre nel report, si legge che “Rocco Siffredi è rimasta la pornostar più ricercata in Italia per il secondo anno consecutivo, seguito dalla collega italiana Valentina Nappi.” Anche se, in generale, la pornostar più cercata a livello globale è stata Stormy Daniels. Il motivo? L’uscita del suo memoir Full Disclosure, in cui confessa di aver avuto una relazione con il presidente Trump—piagato da un "pube da yeti" e con un pene a forma di fungo.

Guarda la nostra intervista a Valentina Nappi:

Tagged:
lesbian
pornhub
Milf
Valentina Nappi