Tech by VICE

Perché la Corea del Nord continua a editare le orecchie di Kim Jong-un con Photoshop?

Un software forense dimostra che l'immagine del dittatore nordcoreano viene spesso modificata per farlo sembrare "più attraente".

di Sarah Emerson
22 giugno 2017, 9:03am

Photoshop è una parte consistente della macchina propagandistica della Corea del Nord. La rigida dittatura di Kim Jong-un vorrebbe farci credere cose non sono vere: che possiede un missile ballistico sottomarino, un aeroscafo e persino una popolazione felice — ma tutto questo è prodotto di un pessimo edit fotografico, che è in parte il motivo per cui sappiamo che si tratta di una finzione.

La cosa più strana, comunque, sono i continui edit alle orecchie di Kim Jong-un. Una cosa a cui non avevo mai fatto caso, prima che me lo facesse notare Dave Schmerler, un analista del James Martin Center per gli studi sulla non-proliferazione, che ha twittato una foto dell'orecchio sinistro di Kim. Non c'è niente di particolarmente brutto nel suo orecchio, ma ne parleremo dopo.

Jeffrey Lewis, direttore del programma per la Non-proliferazione dell'Asia Orientale all'istituto per gli studi internazionali Middlebury di Monterey ha risposto a Schmerler che quella di photoshoppare le orecchie di Kim era un'abitudine. Ero intrigata. Sia Schmerler che Lewis hanno attivato la mia crescente ossessione per le orecchie di Kim. Potevo vedere degli esempi? Come sapevano delle modifiche? Cosa stanno cercando di nascondere?

"Negli ultimi anni abbiamo notato che le orecchie di Kim Jong-un sono state alterate insieme ad altri aspetti della sua apparenza. Pensiamo che siano delle alterazioni cosmetiche — cambiamenti per aiutarlo ad apparire un po' più affascinante nella vita vera, come potrebbe fare un fotografo di matrimoni. A lui non piacciono le sue orecchie, o almeno così sembra," mi ha detto Lewis in una email.

Con un software forense chiamato "Tungstène," i ricercatori possono individuare le alterazioni digitali ("artefatti matematici nel file immagine", ha detto Lewis) nelle foto prodotte in Corea del Nord. Tungstène impiega una serie di filtri per rivelare delle anomalie che potrebbero nascondersi in certe immagini. Uno di questi filtri permette agli analisti di mappare il cosiddetto rumore di crominanza, o le fluttuazioni di colore, ed è piuttosto utile per i ritocchi. Altri file mostrano pixel clonati, compressione o nitidezza. In alcuni esempi gli esperti possono persino dire se le foto sono state aperte e salvate in Photoshop.

Nel curioso caso delle orecchie di Kim, il rumore di crominanza intorno al suo viso mostra "molte tonalità di rosso," che non si sposano con il resto del suo corpo. (Queste immagini, condivise da Schmerler e Lewis, sono esempi di come tutto l'aspetto di Kim, non solo le sue orecchie, vengano spesso alterati.) L'uomo dietro di lui, per esempio, ha intorno meno rumore ed è quasi non-ritoccato.

KNS/AFP/Getty Images

Immagine filtrata con l'uso di Tungstène. Credit: Dave Schmerler/Jeffrey Lewis

STR/AFP/Getty Image

Immagine filtrata con l'uso di Tungstène. Credit: Dave Schmerler/Jeffrey Lewis

STR/AFP/Getty Images

Immagine filtrata con Tungstène. Credit: Dave Schmerler/Jeffrey Lewis

"Tuttavia, le orecchie sono complicate da interpretare perché sono componenti anatomiche complesse," ha spiegato Lewis "e una parte complessa di un'immagine spesso si distingue dal resto solo perché è circondata da molto rumore."

È importante sottolineare che i filtri di Tungstène sono destinati ad essere utilizzati come una suite. Lewis ha sottolineato questo aspetto, facendo notare che le parti lucide di un'immagine, come per esempio i vetri, presenteranno un rumore di crominanza più elevato e quindi dovrebbero essere trattate con questa consapevolezza.

Il metodo più preciso dovrebbe essere quello di "elaborare le immagini con tutti i filtri disponibili... e cercare la conferma incrociata. Ovvero, ciò che chiamiamo la 'convergenza dei filtri'," il contrario di ottenere il risultato finale affidandosi a un solo filtro," mi ha spiegato Roger Cozien, l'ingegnere che ha creato Tungstène nel 2009 per il ministero francese della Difesa.

Ma anche senza avvalersi di software forensi, le evidenze degli interventi sulle orecchie di Kim sono chiaramente visibili. In una foto rimaneggiata, è possibile intravedere la silhouette del suo orecchio originale, ridotto e ridisegnato (notate l'estremità del cappello dell'uomo posizionato dietro di lui.)

KCNA/AFP/Getty Images

Alterazioni visibili a un orecchio di Kim Jong-un.

Ero anche estremamente curiosa riguardo all'anomalia dell'orecchio di Kim evidenziata dal tweet di Schmerler. Ai miei occhi non esperti, sembrava un brufolo schiacciato. Ho parlato con diversi dermatologi che mi hanno offerto ulteriori pareri informati.

Una possibilità, "e questa sarebbe un'ipotesi strana, è il molluscum contagiosum, un'infezione virale della pelle altamente contagiosa ma non pericolosa," mi ha spiegato Adam Friedman, professore associato di dermatologia alla George Washington School of Medicine e Health Sciences.

"Le due possibilità che mi sembrano più plausibili sarebbero un tratto sinusale congenito di qualche tipo, o una cisti penetrata profondamente sotto la pelle: entrambe le diagnosi spiegherebbero perché non è stata rimossa dato che l'intervento chirurgico probabilmente lascerebbe una cicatrice molto visibile, preferendo mantenere una piccola protuberanza sulla pelle," ha dichiarato Rany Jazayerli, un dermatologo di Chicago.

Entrambi i medici hanno convenuto sul fatto che tutti questi potenziali problemi potrebbero essere trattati facilmente. Se il sistema sanitario della Corea del Nord è obsoleto e si affida spesso su strumenti donati dalla Russia e dalla Cina, al contrario, Kim probabilmente è seguito da un proprio team di medici personali qualificati.

La reale natura delle orecchie di Kim probabilmente resterà un mistero, ma costituiscono comunque un argomento divertente di speculazione. La Corea del Nord, dopo tutto, ha una lunga storia di censura delle malattie dei propri leader. Ad esempio, non abbiamo mai avuto la possibilità di vedere la protuberanza grossa come una pallina da baseball presente sul collo di Kim Il-sung. E gli esperti hanno dovuto sforzarsi molto per scovare le prove fisiche del presunto attacco cardiaco di Kim Jong-il.

"Nel caso di Kim e delle sue orecchie, a colpirci non è stata tanto una singola foto che lo ritrae, quanto la totalità di queste," ha raccontato Lewis. "Le immagini delle sue orecchie non mostravano sempre segni di alterazione, ma molto spesso hanno attirato la nostra attenzione."

Tagged:
tech
Motherboard
photoshop
Política
dittatura
approfondimenti
edit fotografico