Tech by VICE

È iniziata la corsa all'oro per i domini di Ethereum

È partita l'asta per gli indirizzi .eth, e le offerte sono in corso.

di Corin Faife
23 maggio 2017, 12:21pm

Immagine: optimarc/Shutterstock

Quando il .com era l'unico dominio di primo livello (TLD) che contava sul serio, l'acquisto dei nomi di dominio poteva costare anche milioni di dollari . Ma, negli ultimi anni, il numero di TLD si è espanso notevolmente , così, spesso le startup tecnologiche, al posto delle sigle più consolidate, scelgono dei .co, .io, o anche dei .digital perché sono più a buon mercato.

I TLD generici sono intercambiabili in termini di funzionalità, ma quando un'estensione corrisponde a una funzione ben precisa, allora diverse società cercano di accaparrarsi i domini disponibili e così il loro prezzo aumenta. Lo stesso processo si è svolto con il nuovo Ethereum Name Service , in uso dal 4 maggio, che consente agli utenti di registrare dei domini .eth compatibili con la rete Ethereum.

Ethereum, anche se meno conosciuto di Bitcoin, è una piattaforma di calcolo basata su blockchain che comprende una criptovaluta, chiamata Ether. Ma a differenza di Bitcoin, include anche la possibilità di eseguire degli "smart contract," codici memorizzati nella blockhain che possono attivare azioni come il trasferimento di valuta quando vengono soddisfatte determinate condizioni. L'estensione del dominio .eth è univoca in quanto può puntare all'indirizzo di un portafoglio Ethereum o a uno smart contract, il che significa che, ad esempio, una certa quantità di Ether può essere inviata direttamente a Motherboard.eth invece che a un indirizzo standard (il quale si presenta in un formato assolutamente meno memorizzabile tipo 0xffF067E7ebe44Cc949C1c49Ca069BCFb4022b5fc).

I nuovi domini vengono registrati attraverso un processo di aste gestito da Codetract.io . La possibilità di registrare un indirizzo personalizzato e/o prestigioso ha catturato l'interesse della comunità Ethereum che, al momento, ha offerto un totale di oltre 105.000ETH per i domini (9,4 milioni di dollari al valore di cambio corrente ), con solo il 12 per cento dei domini presenti in questo round d'asta aperto alle offerte.

screenshot asta ethereum name service

Screenshot dell'asta degli ENS del 10 maggio.

Questa gara per i domini si svolge sullo sfondo di un enorme aumento del valore dell'Ether — aumentato di oltre dieci volte a partire dagli 8 dollari per un'unità del 1 gennaio fino a raggiungere un prezzo corrente che si aggira intorno ai 90 dollari. Questo flusso di denaro nell'ecosistema ha anche stimolato un forte interesse per i progetti basati su Ethereum. Al momento, le aziende o i singoli che detengono Ethereum si trovano a disporre di risorse significativamente maggiori per applicarle allo sviluppo. (Le campagne di Crowdfunding sostenute dai token di Ethereum raccolgono regolarmente milioni di dollari in brevi intervalli di tempo e, oltre a giocatori già specializzati nella crittografia da tempo, anche l'ONU ha iniziato a sperimentare con la piattaforma .)

I progressi dei propri processi di registrazione possono essere monitorati tramite l'ENS Twitter bot , che fornisce un flusso costante di aggiornamenti sulle ultime aste e sulle offerte vincenti.

Chi ha l'occhio lungo potrebbe notare che, essendo rimasto meno di un giorno in vendita, donaldtrump.eth ha raggiunto un prezzo di soli 2.880 dollari — anche se il presidente, che ha un debole per l'acquisto di domini che contengono il suo cognome, deve ancora confermare di essere stato proprio lui ad avere vinto questa asta in particolare.