Paté di pollo

Vi sveliamo l'ingrediente segreto di questo classico da aperitivo: lo sciroppo d'acero.
23.11.17
Photo by Farideh Sadeghin

Porzioni: 6-8
Preparazione: la marinatura dura una notte intera
Totale: 2 ore

Ingredienti

  • 300 g di fegato di pollo
  • 250 ml di latte intero
  • 2 cucchiai di olio di vinacciolo
  • 70 g di cipolla bionda tagliata a cubetti
  • 70 g di brandy
  • 10 g di sale kosher, + altro q.b.
  • 130 ml di panna da montare
  • 1 cucchiaio e 1/2 di senape di Digione
  • 225 g di burro
  • Sciroppo d'acero q.b.
  • Aceto di Sherry q.b.
  • Pane tostato per servire
  • Cetriolini sottaceto per servire

Preparazione

1. Prendi il fegato, versalo dentro a una ciotola e ricoprilo con il latte. Lascia refrigerare per una notte intera.

2. Il giorno dopo prendi una padella e ungila bene con l'olio. Accendi il fuoco, deve essere bello alto. Aggiungi il fegato e cuocilo, girando una volta sola, fino a completa doratura (ci vorranno 3 minuti). Fai attenzione a non cuocerlo troppo! Se lo fai rischi di ritrovarti con un paté granuloso dopo. Trasferiscilo in una impastatrice o in un robot da cucina.

3. Prendi i pezzi di cipolla e cuocili nella padella per 3 minuti. Condisci con il sale e poi aggiungi il brandy, cuocendo il tutto per altri 2 minuti. Aggiungi mescolando la panna da montare e la senape, continua a cuocere fino a completa emulsione (per 1-2 minuti). Versa nell'impastatrice.

4. Mentre l'impastatrice è in azione, aggiungi a poco a poco il burro, fino a completa amalgamazione. Condisci con il sale, lo sciroppo d'acero e l'aceto di Sherry. Trasferisci in una ciotola e lascia a riposare in frigo per almeno 2 ore prima di servirlo con pane tostato e cetriolini sottaceto.