Pubblicità
Canada

Parliamo del disastroso viaggio di Justin Trudeau in India?

Il viaggio in India è stato una disfatta, una vera disfatta.

di Drew Brown
27 febbraio 2018, 7:19am

Grab via YouTube.

Perché Justin Trudeau è andato in India? Sono sicuro che a questo punto anche lo stesso Primo ministro canadese se lo starà chiedendo.

Nessuno lo sa, pare. Non per chiudere grossi trattati commerciali—che vanno avanti dal 2010 almeno, senza apparenti problemi. Qualcuno ha suggerito che potrebbe essere stato un tentativo di rassicurare gli indiani sulle questioni di sicurezza, o che ci sia dietro la politica estera. A quanto pare Trudeau ha insistito per lasciare tutti gli affari di stato alla fine, e questo ha fatto pensare che il Primo ministro canadese sia stato 'snobbato' dal governo indiano. E poi c'è l'ipotesi cinica: che sia stata una vacanza a spese dei contribuenti per scattare un po' di belle foto da sfruttare alle prossime elezioni federali.

Ovviamente i cinici sbagliavano: le foto erano terribili, e hanno contribuito a far finire i Trudeau su tutti i social media indiani (e canadesi) perché si ostinavano a presentarsi ovunque vestiti alla foggia indiana. Provate a immaginare il Primo ministro indiano Narendra Modi presentarsi a Ottawa vestito per una settimana come un cowboy o un biker, e forse capirete quanto fastidioso può essere risultato Justin Trudeau con i suoi camuffamenti 'etnici'.

Poi, non si sa come, le cose sono davvero sfuggite di mano. Jaspal Atwal, già arrestato per tentato omicidio ed ex terrorista khalistano, è comparso in alcune foto al fianco di Sophie Trudeau e del Ministro canadese delle infrastrutture Amarjeet Sohi a una funzione a Mumbai. E quando è venuto fuori che Atwal aveva anche ricevuto un invito formale alla cena della Canadian High Commission a Delhi, la stampa indiana è esplosa.

Alla luce dei fatti, potrebbe essere giunto il momento di chiedersi se Trudeau non sia volato troppo vicino al sole con le sue ali di fama. Il Primo Ministro canadese ha la cattiva abitudine di apparire distaccato e magnanimo, che è affascinante in campagna elettorale o quando lo metti a paragone con il machismo pro-armi di Trump. Ma anche un buon trucco diventa vecchio se è tutto quello che hai, e non sempre funziona con un pubblico diverso. Potrebbe essere una cosa da tenere a mente quando vai in un posto come l'India, paese che sta cercando di raccapezzarsi tra le richieste di un sesto della popolazione mondiale. Forse a loro non frega niente di Justin Trudeau.

E forse lui farebbe bene ad astenersi dall'immagine del globetrotter facoltoso e fare qualcosa, non so, per governare il Canada. Con le questioni di stile è così—la novità diventa vecchia in fretta, e devi dimostrare di avere anche sostanza. E non so se la sostanza faccia parte del brand di Trudeau.

Segui Drew Brown su Twitter.