Pubblicità
Food by VICE

7 modi in cui il cibo è stato utilizzato per trafficare droga

Lecca-lecca, torte di frutta, ovetti di cioccolata, pane alla marijuana, rum e cocaina: il traffico di droga ha parecchio appetito. Raramente, però, questi escamotage creativi vanno a buon fine.

di VICE News Italia
23 febbraio 2016, 10:50am

Foto via Flickr

Settimana scorsa, un agente dell'aeroporto di Città del Messico ha scoperto tre chili e mezzo di crystal meth nascosti all'interno di capsule di plastica rivestite di carta per caramelle.

I finti lecca-lecca erano custoditi all'interno di due scatole etichettate come "pezzi d'artigianato e dolciumi" e dirette verso il Nebraska.

Non si tratta di un caso isolato: i nostri colleghi di MUNCHIES hanno realizzato una rassegna di tutti i metodi "creativi" in cui il cibo è stato usato per trafficare droga. Quasi mai, però, con i risultati sperati.

***

1. Gli ovetti con 'sorpresa'

Foto di Per-Olof Forsberg/Flickr

Una recente indagine dei carabinieri ha rivelato che, vicino a Napoli, gli ovetti di cioccolata venivano utilizzati per trasportare hashish, marijuana e eroina, coinvolgendo corrieri minorenni. Le sostanze venivano stoccate a Caivano, e poi trasportate all'interno degli ovetti al posto della sorpresa, nel tentativo di eludere i controlli.

***

2. Le zucche alla cocaina

Foto di Michelle Pellot via Flickr

Nel settembre del 2015, più di 170 chili di cocaina sono stati trovati all'interno di una spedizione di zucche nel porto di Filadelfia. Queste zucche alla coca provenivano dalla Costa Rica ed erano dirette nel Bronx. Non era una prima volta: due anni fa infatti tre chili di cocaina furono rinvenuti dalle autorità canadesi all'interno di alcune zucche che transitavano dall'aeroporto di Montreal.

***

3. Cioccolato con la metanfetamina

Foto di Bodo via Flickr

Quattro anni fa un agente dell'aeroporto di Los Angeles scovò due chili di metanfetamina custoditi all'interno di 45 barrette di cioccolato, con un valore di mercato di 250.000 dollari.

***

4. Caffè corretto eroina

Chi poteva immaginare che i sacchi di chicchi di caffè fossero perfetti per nascondere l'eroina? Nel 2011, l'agenzia doganale degli Stati Uniti riferì di aver trovato 150.000 dosi di eroina all'interno di confezioni di caffè negli aeroporti di New York e Chicago.

***

5. Pane alla marijuana

L'anno scorso un panificio californiano ha deciso di mettere tutti di buon umore aggiungendo una spolverata di marijuana nelle sue 'torte del re' — un dolce tipico di New Orleans. Ovviamente, però, senza avvertire la clientela. Non è dato sapere quale fosse la loro intenzione, ma di sicuro il risultato è stato quello di avere 40 clienti fatti e molto affamati.

***

6. Rum e cocaina

Nel 2014 un uomo arrivò all'aeroporto JFK di New York con tre bottiglie di rum, invecchiato 12 anni, che contenevano otto chili di cocaina liquida. Si stima che il valore delle bottiglie fosse di circa 310.000 dollari. L'uomo sosteneva di aver comprato le bottiglie in un duty free di Guyana, ma nessuno gli credette. Tre mesi dopo alcune torte al rum riempite con due chili di cocaina furono confiscate nello stesso aeroporto da un uomo che arrivava da Trinidad e Tobago.

***

7. Cocaina nella frutta

Foto di Victoria Rachitzky Hoch

Torte di frutta secca

Nel maggio del 2015 gli agenti dell'aeroporto internazionale di Toronto hanno confiscato cinque chili di cocaina nascosti all'interno di alcune finte torte di frutta secca costruite con l'intonaco e la vernice verde. Secondo quanto riferito dalla Polizia di Frontiera canadese, le "torte" erano riposte con cura all'interno di 34 scatole di frutta.

Ananas

L'ananas è un frutto di prima scelta quando bisogna trovare un modo per contrabbandare della droga. Lo scorso maggio le autorità spagnole hanno scoperto più di 180 chili di cocaina piazzati all'interno di ananas vuoti che arrivavano dal Sudamerica. Un anno prima gli agenti dello stesso aeroporto di Madrid avevano già sequestrato 2 tonnellate e mezzo di cocaina nascoste dentro 2.285 ananas.

Banane

La Costa Rica è uno dei più grandi produttori di banane al mondo, e nel 2012 ne ha esportate più di 1 milione e mezzo di tonnellate. Quello stesso anno 15 tonnellate e mezzo di cocaina diretta negli Stati Uniti sono state trovate all'interno di alcune banane svuotate. Alcune di quelle 'prelibatezze' sono finiti in un supermercato di Berlino e in una pizzeria di New York.

Leggi anche: In Campania gli ovetti di cioccolato venivano usati per nascondere droga


Segui VICE News Italia su Twitter e su Facebook

Foto in apertura di Steven Greenberg in Creative Commons

Tagged:
Food
VICE News
Rum
cocaina
cibo
droghe
caffè
dolci
traffici
frutta
verdura
metanfetamine