È morta Aretha Franklin

E con lei è morta anche la musica soul.
16.8.18

È un momento che abbiamo sentito arrivare, visto le notizie dei problemi di salute di Aretha Franklin si rincorrono da diverso tempo. La regina del soul è morta poco fa, riporta la CNN, nella sua casa di Detroit, per le conseguenze di un cancro al pancreas in stadio avanzato. La notizia è stata diffusa da un rappresentante della famiglia.

Aretha è semplicemente la musica soul. Se si ascolta una delle sue prime hit, "Respect" del 1967, basta il suo acuto iniziale ("What you want / Baby I got it") per avere la misura del suo talento e della sua forza espressiva. La scena di Blues Brothers in cui interpreta "Think" agitando un asciughino sporco in aria dentro il suo diner Soul Food è forse la scena musicale più amata del cinema americano, anche da chi non sopporta i musical. Ha vinto 18 premi Grammy. È stata la prima donna a essere ammessa nella Rock'n'Roll Hall Of Fame.

La sua influenza si può tracciare in gran parte della musica contemporanea, e il suo contributo alla causa della parità di diritti, che si parli di razza o di genere, è incommensurabile. La sua carriera splendente a dispetto di una vita dura, in costante lotta contro uomini violenti e tendenze autodistruttive, è un'ulteriore prova del suo talento straordinario.

Ora che la regina del soul è scomparsa, l'unica cosa che rimane da fare è mettere su uno dei suoi dischi e cercare di mettere più anima in quello che facciamo, in suo onore. Respect Aretha.