FYI.

This story is over 5 years old.

California

Una giornata con le suore che coltivano marijuana in California

Abbiamo parlato con Shaughn e John, i due fotografi che hanno realizzato gli scatti di 'Sisters of the Valley.'
1.4.16

Tutte le immagini sono tratte dal progetto “Sisters in the Valley.” Scattate da Shaughn e John, 2016. Immagini per gentile concessione di Shaughn e John

Il duo di fotografi Shaughn Crawford e John DuBois, noti nell’ambiente solo come Shaughn e John, ha un certo fiuto per i progetti davvero interessanti. Dopo aver visto sui media locali la storia di una coppia di suore che coltivano erba in California, hanno capito che non si trattava semplicemente di una buona occasione, ma di una per cui vale la pena mollare qualsiasi altra cosa si stia facendo in quel momento e correre. Il duo ha pubblicato da poco una meravigliosa collezione di scatti dedicati alle “Sisters of the Valley” su Booooooom e ha parlato con The Creators Project del processo, delle suore e delle tentazioni dell’erba del diavolo.

Pubblicità

Shaughn ha spiegato che l’idea è nata mentre lui era a casa con la sua famiglia per il Ringraziamento e ha visto la notizia “‘Che cavolo è ‘sta storia, assurdo’ ho pensato e le ho subito cercate, perché siamo sempre a caccia di storie strane.” Dopo aver fatto un po’ di ricerca, Shaughn e John sono finalmante riusciti a contattare le suore, che “erano davvero colpite dalle nostre foto, e dall’idea che andassimo lì per realizzare un progetto documentaristico. Le persone ci incuriosiscono davvero tanto, e siamo sempre alla ricerca delle sottoculture di sottoculture. È il mondo intero che ci incuriosisce.”

Sisters 2.jpg

Pur indossando un abito simile a quello delle suore cattoliche, sorella Kate e sorella Darcy hanno valori propri e un proprio sistema di fede. Persino nel loro aspetto, l’abito bianco e le gonne di jeans, sono a dir poco singolari. “Sono state molto disponibili nei nostri confronti, nel raccontarci quale sia il loro credo e che tipo di suore siano. Ci hanno raccontato di aver preso i voti nel 2009 e sono state molto chiare sul fatto che non sono affiliate alla Chiesta Cattolica.” Le suore hanno proseguito spiegando che fanno cerimonie, bruciano la salvia e confezionano i loro prodotti seguendo i cicli lunari. “È più una faccenda spirituale che religiosa,” ha detto John.

Le suore hanno da poco aperto una pagina GoFundMe per mantenere la loro attività dopo che Etsy le ha bandite. Durante la visita di Shaughn e John, le suore sono state molto schiette in merito alla legalità del loro lavoro. Anche se la marijuana è legale in California per scopi medici, e loro sostengono che l’olio che producono non abbia effetti psicoattivi sulle persone, il loro non è comunque un’attività pienamente legale, per via di questioni legate a permessi e licenze. Come spiega Shaughn, alle suore “non importa o non sono preoccupate, vedranno che cosa succede, semplicemente.” Questa mancanza di preoccupazioni riguardo possibili ripercussioni deriva forse dalla loro fede? Secondo John, no “non sembrano operare secondo ad assunzioni basate solo su un credo spirituale. Sono donne determinate che credono con passione in quello che fanno e nella causa che sostengono.” Shaughn ha aggiunto che, “grossa parte della loro ‘religione’ ha a che fare con l’aiutare le persone. Vogliono davvero riuscire ad aiutare le persone con la loro medicina. È una cosa di cui parlano in continuazione.”

Pubblicità

“Di questo e di politica,” dice John. “Hanno idee politiche di cui parlano apertamente. Molte riguardano la giustizia sociale e sono grandi fan di Bernie Sanders.” John racconta che alle suore non sta solo a cuore la legalizzazione della cannabis, ma anche tutta un’altra serie di istanze sociali progressiste.

Sisters 3.jpg

Come ha fatto il duo a far sentire a proprio agio le suore prima del servizio? Shaughn spiega “in tutti i progetti che facciamo cerchiamo di conoscere le persone. Non vogliamo semplicemente andare lì e scattare fotografie. Ci capita spesso di scattare con due macchine separate, ma in questo caso abbiamo lavorato insieme e più lentamente rispetto ad altri lavori, e ci interessava catturare qualche momento davvero affascinante, piuttosto che scattare un mucchio di foto e basta.” John ha detto che hanno passato la prima ora seduti, solo a chiacchierare con le sorelle. Da lì, sono diventati chiari gli scatti importanti da realizzare, come ha spiegato, “Sorella Kate, quando ci ha fatto fare il giro della casa, ha aperto il frigorifero, che era pieno di buste di erba. Noi abbiamo subito pensato ‘Bé, questo è assolutamente da fotografare.’”

A questo punto, la domanda che resta è: il duo di fotografi ha fumato un po’ di quell’erba con le due sorelle? “No,” ha detto John. “Ce l’hanno offerta, ma noi eravamo lì per lavorare, così abbiamo educatamente declinato e ci siamo concentrati sul nostro compito. Abbiamo lasciato che fossero loro a fumare.” Che forza d’animo! Come ha spiegato Shaughn, “È stata decisamente dura rinunciare.” John era d’accordo, “È dura quando la suora seduta davanti a te ti offre una canna, ma tu devi dire di no e fare quello che sei venuto a fare.”

Sisters 4.jpg

Date uno sguardo agli altri progetti di Shaughn e John sul sito ShaughnAndJohn.com.

Fate una donazione alle Sisters of the Valley tramite la loro pagina GoFundMe.