FYI.

This story is over 5 years old.

Vice Blog

Mozambico Fashion Week

i
di it
09 novembre 2010, 3:25pm

Mosca, settimana della moda russa

L'altro giorno, i ragazzi in ufficio mi hanno chiesto quando ci sarebbe stata la prossima settimana della moda. Dopo una lunga risata, gli ho spiegato che c'era una settimana della moda in qualche posto del mondo più o meno ogni settimana, e che normalmente se ne svolge più di una contemporaneamente.

Stando a quello che è scritto su Cosmoworlds, uno dei tanti siti internet che elenca tutte le settimane della moda del mondo, "una settimana della moda è un evento commerciale che dura circa una settimana, in cui i membri della stampa e i buyers hanno l'opportunità di vedere le nuove collezioni di moda della stagione successiva. Normalmente si svolgono due volte all'anno: una per le collezioni Primavera/Estate e una per quelle Autunno/Inverno."
Oltre a domandarmi chi mai sarebbe entrato in quel sito senza sapere cosa fosse una settimana della moda, la definizione che viene data smerda e demistifica il tutto. Cioè, non sembra che si tratti di un'incontro di arte, potere e media, no? Un evento basato sul commercio non da l'idea di un posto dove persone lavorano per dare forma al futuro, e nemmeno un tipo di posto in cui qualcuno, ignorando i propri detrattori e dandosi seriamente da fare, esibisce cose più che degne di malsane iperbole su quanto facciano volare in alto l'anima. La definizione "evento commerciale" fa semplicemente pena.

Settimana della moda in Kazakistan

La probabilità di sopravvivere durante una passeggiata nelle vie di Alamty indossando questo vestito, mostrato durante la Fashion Week in Kazakistan, è veramente bassa.

Le curiose facce bianche viste alla Indian Fashion Week a New Delhi.

Intenso

Grazie alla nostra cultura sempre più materialista e ossessionata dal mondo delle celebrità, è oggi possibile assistere a una settimana della moda in Mozambico, a Sarajevo, Mumbai e anche nel Wisconsin. A Stoccolma e a Mosca ci sono addirittura due settimane della moda tra cui scegliere. E per quanto stupide e deprimenti possano essere, almeno ci ricordano che al mondo c'è ancora un sacco di gente fottutamente divertente.

DARYOUSH HAJ-NAJAFI