crisi

Ora che sono finite le medicine, il Venezuela sta scivolando sempre più nel baratro

Secondo la Federazione Nazionale delle Farmacie, soltanto il 15 per cento dei medicinali necessari per i cittadini sono disponibili nel paese sudamericano.
7.11.16
Grab da VICE News Tonight su HBO

"Non possiamo più permetterci di ammalarci," ci ha spiegato Kimberly Chávez, infermiera di Caracas. In Venezuela, infatti, non è più solo il cibo a scarseggiare, ma anche le scorte di farmaci sono sempre più limitate.

Secondo la Federazione Nazionale delle Farmacie, soltanto il 15 per cento dei medicinali necessari per i cittadini sono disponibili nel paese sudamericano.

VICE News ha accompagnato Kimberly Chávez mentre si recava in farmacia. Sulla sua lista della spesa c'erano solo tre articoli: garze, bende e pannolini. Prodotti di prima necessità. Ma, dopo aver visitato tre farmacie, non era ancora riuscita a reperire le bende.

Pubblicità

"Mi sono costati una fortuna," ci ha spiegato. "Chi ha uno stipendio di base, come la donna di cui mi occupo, non potrebbe mai permetterseli."

"Questo è il caos che regna in Venezuela. Senza le medicine, senza le scorte, le persone anziane con problemi di salute non possono ricevere cure adeguate."

Oltre alla sostanziale carestia, il Venezuela è infatti alle prese anche con una fortissima inflazione — talmente alta che il governo praticamente non pubblica più dati in merito.

Per avere un'idea di dove stia andando il Venezuela a livello economico basta guardare all'annuncio fatto in questi giorni, secondo cui è prevista la stampa di una banconota da 20mila bolivar - la moneta locale - nel prossimo dicembre — e il taglio di carta-moneta dal valore più alto in Venezuela era di 100 bolivar.

A causa del crollo della valuta, il paese adesso soffre di una carenza di generi di prima necessità drammaticamente preoccupante. Mancano cibo e medicine - come visto - tanto che il presidente Maduro comincia a pensare di far diventare il dollaro la moneta ufficiale del paese, per cercare di bloccare i processi inflazionistici.

Per quanto possa sembrare poco verosimile alla luce della linea politica anti-americana tenuta per anni dal governo, questa soluzione sembra al momento essere l'unica spendibile per trascinare l'economia venezuelana fuori dal baratro nella quale è finita.

Leggi anche: La Giamaica ripagherà i suoi debiti col Venezuela con cibo e medicine

Segui VICE News Italia su Twitter, su Telegram e su Facebook