Pubblicità
crimine

Questo fotografo sta documentando la sanguinosa guerra alla droga delle Filippine

Sondi Tawatao frequenta i quartieri più pericolosi di Manila per fotografare la violenta repressione del presidente Duterte contro spacciatori e consumatori di droga.

di VICE News
27 ottobre 2016, 3:00pm

Sondi Tawatao è un fotografo di Manila che batte le zone del crimine della capitale filippina.

Il materiale da fotografare, di recente, non manca: la guerra alla droga lanciata dal presidente Duterte ha già fatto più di 3.500 vittime — una violenta campagna di morte che Tawatao sta immortalando da mesi.

Da quando Rodrigo Duterte è diventato presidente delle Filippine, gli attacchi contro spacciatori e consumatori di droghe sono aumentati vertiginosamente.

Incancrenita da una situazione di impunità diffusa, e da una follia securitaria alimentata dal governo, questa guerra sta lasciando dietro di sé una lunga e sanguinosa scia di morte.

Il 14 ottobre scorso VICE News Italia ha incontrato alcuni esponenti della comunità filippina di Milano, per capire cosa pensano dei metodi del presidente e capire cosa vuol dire vivere sotto la presidenza Duterte (trovate l'articolo qui).

Oltre agli scenari macabri offerti dalla città, Tawatao ha però catturato anche le storie di chi ha sopravvissuto ai raid, e di chi giura che le morti dei propri familiari non c'entrino nulla col narcotraffico.

VICE News Tonight, lo show di VICE News sul canale via cavo HBO, ha raggiunto Dondi Tawatao nelle Filippine, per documentare la sua opera, e il panorama spettrale in cui lavora.

Leggi anche: Il presidente delle Filippine vuole premiare i cittadini che uccidono gli spacciatori


Segui VICE News Italia su Twitter e su Facebook