FYI.

This story is over 5 years old.

Ballando il Ph.D. nei campi della scienza

Dance Your Ph.D è il concorso indetto da Science in cui i dottorandi ballano le proprie ricerche.
7.11.14

Chi pratica il duro mestiere della ricerca scientifica conosce le difficoltà e la frustrazione cui si è soggetti nel dover raccontare il proprio lavoro, che sia a tavola con gli amici o davanti a una platea di inamidati colleghi. L'albero della conoscenza è ormai talmente ramificato che il numero di persone capaci di capire cosa succede oltre le fronde vicine è inversamente proporzionale alla quantità di sbadigli mediamente suscitati.

È quindi comprensibile che qualcuno alla fine perda completamente il lume, cada in depressione, si voti al consumismo di massa, affoghi la disperazione nelle più patetiche battute autoreferenziali. Kary Mullis, invece, premio Nobel per la Chimica nel 1993, è riuscito benissimo a spiegarci il proprio lavoro e il modo in cui entrava in empatia con le proprie scoperte. Purtroppo, vuoi forse l'uso massiccio di LSD, è diventato un fermo sostenitore degli alieni e dell'astrologia e un negazionista di cose come il global warming e l'AIDS.

L'assurda impasse in cui ci tiene madre scienza obbliga a volte a cercare nuove strade: da qualche anno, Science ha indetto Dance your Ph.D, un contest di danza per esprimere la propria attività di ricerca senza soccombere alla noia del discorso e al sicuro da requisiti allucinogeni. La vincitrice di quest'anno è Uma Nagendra, Ph.D in Biologia all'Università della Georgia, con Plant-soil feedbacks after severe tornado damage che illustra le reazioni della vegetazione a un tornado.

Anche se gli uragani diventeranno sempre più dannosi a causa dei cambiamenti climatici, ci spiega Nagendra, possono tuttavia giovare agli alberi delle foreste. La sua coreografia, ispirata a Katrina che nel 2005 ha distrutto New Orleans, vede gli alberi-trapezisti ottenere una tregua dall'attacco di funghi e batteri-ballerini, spazzati via dalla tromba d'aria.

Nonostante l'avversità ai cambiamenti climatici, credo che Mullis sappia ancora apprezzare un buon balletto. E l'albero della conoscenza una ventata di aria fresca.

Di seguito gli altri vincitori:

Chimica:

Saioa Alvarez

University of the Basque Country, Spagna

Maionese

Fisica:

Hans Rinderknecht

Massachusetts Institute of Technology, Stati Uniti

Fusione nucleare

Scienze Sociali:

David Manzano Cosano

Complutense University of Madrid, Spagna

Colonialismo

Vincitore scelto dal pubblico online:

Venanzio Cichella

University of Illinois, Urbana-Champaign, Stati Uniti

Droni