Questo articolo è stato pubblicato più di cinque anni fa.
Tech by VICE

SpaceX è di nuovo in orbita

L'azienda fondata da Elon Musk ha appena spedito tra le stelle un nuovo vettore spaziale. Prima o poi il viaggio privato toccherà agli astronauti.

di Max Cherney
09 gennaio 2014, 6:00am
Il lancio del razzo Falcon 9 di SpaceX, a dicembre. Immagine: Wikimedia

Sulla scia del successo del lancio di dicembre e soli sei giorni dopo l'inizio del nuovo anno, SpaceX ha di nuovo inviato un satellite in orbita.

Lunedì alle 17:06, l'azienda spaziale privata che produce razzi e altri veicoli spaziali commerciali ha lanciato con successo in orbita geostazionaria un satellite Thaicom 6 per le comunicazioni, trasportato da un razzo vettore Falcon 9. Il vettore è decollato da Cape Canaveral, in Florida, e porta con sé un satellite televisivo di tipo Hotbird. Trasmetterà il segnale direttamente alle emittenti televisive in Thailandia, così come in altri paesi del Sud-Est asiatico, dell'Africa e del Madagascar.

Non mi è molto chiaro cosa guardino i thailandesi in TV di questi tempi, e nemmeno perché abbiano bisogno di più satelliti per farlo—forse perché non parlo Thai—ma sono sicuro che il nuovo satellite Thaicom 6 trasmetterà alcune delle amatissime soap thailandesi.

Quello del Falcon 9 è l'ottavo di una serie di lanci effettuati con successo, a quanto dice il presidente di Space X, Gwynne Shotwell. È stato anche l'ultimo dei tre test di decollo che dovevano servire a farlo rientrare nel programma americano Evolved Expendable Launch Vehicle—il cui obbiettivo è in sostanza quello di permettere alle agenzie governative di inviare satelliti in orbita quando gli pare. Questo significa che ora anche SpaceX potrebbe spedire nello spazio qualche satellite spia del governo—quelli con sopra il logo del polpo—da un momento all'altro.

Ma i razzi di SpaceX non funzionano sempre così bene, come hanno dimostrato i problemi con il lancio di un altro Falcon 9 nel marzo del 2013. Anche se il dramma si è consumato molto rapidamente—e per fortuna l'equipaggio era composto da frutta fresca, cibo e vestiti—l'incidente ha ricordato a tutti quanto possono essere insidiosi i viaggi spaziali. Nel 2010, inoltre, è successo un paio di volte che i paracaduti dei Falcon 9 non si siano aperti durante la fase di rientro del vettore. Un altro problema che da allora è stato risolto.

Nonostante gli occasionali fallimenti dell'azienda, vale la pena ricordare quanto sia difficile lanciare in orbita un palazzo di dieci piani che vale milioni di dollari. Nel complesso, il 2013 è stato un anno abbastanza buono per SpaceX. La società è riuscita a far partire con successo i primi due razzi Falcon aggiornati. Durante la scorsa estate, gli ingegneri di SpaceX sono riusciti a portare uno dei razzi di prova—chiamato Grasshopper—fino a 250 metri di altezza, muoverlo 100 metri di lato, e poi farlo atterrare nello stesso punto da cui era decollato. Ah, tenete presente che il Falcon 9 pesa più di 500 tonnellate. Questo rende la cosa dannatamente impressionante, a mio parere.

L'azienda dice che ha più di 50 lanci in programma per il futuro, il che per loro rappresenta un possibile guadagno di oltre tre miliardi e mezzo di euro. I lanci in question comprendono almeno dieci missioni NASA per il rifornimento della Stazione Spaziale Internazionale. SpaceX potrebbe anche iniziare a trasportare lassù gli astronauti, considerato che sta modificando la sua piattaforma di lancio Dragon per renderla conforme alle esigenze della NASA.

Tra i buoni propositi per il 2014 c'è anche quello di costruire Falcon Heavy, che secondo SpaceX sarà "il razzo più potente al mondo." Una volta completato, questo ragazzone sarà in grado di trasportare il peso di un boeing 737 pieno di passeggeri, bagagli, equipaggio e carburante. A quanto pare SpaceX ha più di un tipo di razzo progettato per portare le persone nello spazio—che si tratti di andare sulla Luna o su Marte.