Pubblicità
VICE News

La battaglia per il Rojava - Parte 1

VICE News è riuscito ad avere l'accesso esclusivo alle operazioni dei combattenti dell'YPG, impegnati a cacciare i militanti dello Stato Islamico dalla città siriana di Hasakah.

di Aris Roussinos
07 agosto 2015, 9:44am

Fino a poco tempo fa, a Hasakah, nel nord-est della Siria, la popolazione di curdi e arabi sunniti e cristiani era politicamente divisa in zone controllate dai curdi e dal regime di Assad. Tuttavia, dopo che lo scorso giugno le forze curde dell'YPG hanno strappato allo Stato Islamico la città di frontiera di Tal Abyad, l'ISIS ha lanciato un'improvvisa controffensiva nella parte di Hasakah controllata dal regime, sconfiggendo nel giro di pochi giorni le forze di Assad.

Con l'esercito siriano e le milizie lealiste sconfitte dall'ISIS, l'YPG ha fatto il suo ingresso nella battaglia––prima circondando le forze dell'ISIS, poi lanciando un'offensiva di terra accompagnata dai bombardamenti della coalizione internazionale. Nonostante l'ISIS abbia abbia impiegato le sue forze speciali, il combinato disposto tra gli airstrike e le truppe dell'YPG ha costretto l'ISIS a battere in ritirata.

Per la prima volta, quindi, l'YPG ha il controllo quasi totale di Hasakah: ora il regime è confinato nel distretto centrale, e l'ISIS si trova ai bordi meridionali della città. VICE News è riuscita ad avere l'accesso esclusivo alle operazioni dei combattenti YPG, impegnati a liberare la parte sud di Hasakah dai militanti dello Stato Islamico.