FYI.

This story is over 5 years old.

reportage

Il business dell'Apocalisse

Se volete esser sicuri di sopravvivere al 2012, noi sappiamo dove mandarvi.
4.11.11
Tutte le foto di Maciek Pozoga.

CosaCosa ne pensate delle teorie sul 2012? Ammettetelo, almeno un po' ve la fate sotto. Ma non preoccupatevi più di tanto, è una cosa normale, e se volete esser sicuri al 100 percento di sopravvivere alla profezia dei Maya, noi sappiamo anche dove mandarvi.Bugarach è un paesino di 200 anime situato nel sud della Francia. Lì non vi sentirete soli: 10.000 persone sono pronte a cercare riparo in paese entro la fine del prossimo anno. Perché? Secondo uno strano mix di miti e coincidenze, la cima di Bugarach sarebbe l'unico posto che verrà risparmiato dopo la caduta di un fulmine enorme e devastante che si schianterà il 21 dicembre 2012.

A dimostrazione del fatto che questo pianeta è pronto per l'Armageddon, se ora scalate quella montagna troverete un sacco di gente felice di fare soldi grazie a tutti quei babbi disperati che cercano di salvarsi dall'annullamento cosmico. Io mi sono unito a loro per capirli un po di più.

Dopo aver preso due treni e affittato una macchina, abbiamo raggiunto Bugarach e ci siamo fermati in un campeggio chiamato La Maison de la Nature. Per una fortunata coincidenza, abbiamo condiviso lo spazio con uno sciamano davvero poco attraente di nome Jean-Gilles e il suo team di otto illuminati. Si è rifiutato di parlare con me e si è rintanato nella sua tenda, senza dubbio intento a riflettere sui segreti del cosmo. Personaggi come questo non sono affatto rari qui.

Pubblicità

Ogni anno, consulenti di teologia, professionisti del mondo invisibile e altri luminari si presentano in paese, offrendo tecniche di sopravvivenza mistiche ai vari ritardati pronti a credergli. Secondo un funzionario della città, questi geni guadagnano fra i 500 e i 2000 euro a settimana. Dopotutto, salvare anime è un lavoro duro.

Questo è un posto quasi mitologico: la tomba di Maria Maddalena, tesori sepolti sotto le chiese, riserve energetiche segrete, una porta spazio temporale, il cadavere di Hitler e migliaia di avvistamenti UFO sembrano essere appannaggio di questa zona. E ognuno di questi miti aggiunge credibilità a sufficienza per far sì che l'industria delle credenze possa crescere rigogliosa.

All'interno del "triangolo magico" (formato dai tre villaggi di Bugarach, Rennes-les-Bains, e Rennes-le-Château) si trovano negozi, agenzie, campeggi e alberghi ognuno dei quali fornisce assistenza spirituale. Abbiamo trovato due negozi di libri specializzati nel culto, un hotel che ospita una conferenza "inquinamento psichico e occulto nel ventunesimo secolo," una casa di produzione che fa moralismo sulla docufiction e un negozio che vende una crema idratante ottenuta dal DNA di Maria Maddalena. La vendono a 150 euro, ma il commesso ce l'ha regalata. Era scaduta.

Ogni settimana Jean-Gilles porta i suoi clienti sulla montagna. Li abbiamo seguiti e li abbiamo visti ballare la morris dance e abbracciarsi nei loro giubbotti in gore-tex. Più tardi, vicino la cima, Jean-Gilles ha annunciato che "avrebbero passato la nottata sulla vetta, dormendo in tenda. È un bel modo per ricaricare le batterie, con quest'arietta fresca." La maggior parte dei suoi seguaci erano sulla sessantina e sudavano in maniera imbarazzante con le loro bandane di seta viola.

In giro per Rennes-le-Château ho incontrato Uranie, un vecchio hippy che vive qui dagli anni Settanta. Inizialmente faceva parte di una comunità di ragazzi un po' loschi che, a quanto pare, erano famosi per essere dei narcotrafficanti nel sud della Francia. Ha preso parecchio LSD, è stato spedito in un istituto psichiatrico per un periodo e ora vive in una casa decrepita con immagini mistiche e foto di ragazze nude. A causa dell'ondata di turismo spirituale la città ha cercato di espropriarlo per 15 anni. "Sono stato minacciato dal sindaco. Volevano rubare i miei possedimenti e demolire la mia casa. Volevano costruire un complesso di appartamenti per ricchi scandinavi e americani. Hanno avviato una causa contro di me, ma non si sono più fatti sentire."

Le teorie sul 2012 hanno attirato un numero sempre crescente di ricchi mistici stranieri. In cinque anni il costo della vita è triplicato. I ristoranti ora costano più che a Parigi e ci sono gruppi di cooperative organiche che vendono biscotti alla lavanda per 4 euro a scatola. Tutti odiano gli hippy. Ma quando gli hippy decidono il prezzo dei biscotti alla lavanda nella città dove sei nato, li odi doppiamente.

"Sono dei poveri coglioni," dice un ragazzino della zona. I suoi compagni annuiscono. Li vediamo andare al lago, fanno dei gesti sopra la testa prima di fare il bagno. A volte vediamo un furgone con dei pazzoidi dentro. Su un lato del veicolo c'è scritto 'SUICIDIO COLLETTIVO,' ma la polizia gli ha impedito di girare per il villaggio con uno slogan del genere, così l'hanno cambiato in 'SUI-CI-DIO CO-LLET-TIV'."

A Rennes-les-Bains, ho chiesto a un albergatore dei suo nuovi ospiti mentre stava mangiando una fetta di pizza al bar del suo ristorante. "Li vedo ogni giorno. Li conosco bene; sono anche uscito con loro. Non sono persone cattive, vengono qui per fare i bagni termali e le cose con i sassi. Al ristorante ordinano mettendo un pendolo sul menù." La verità è che queste persone gli fanno comodo, non poteva parlarne male.

Prima di partire, siamo andati a fare una passeggiata nella foresta magica che si trova fra Bugarach e Rennes-le-Château. Una fratellanza di sciamani (è così che si definiscono) composta da tedeschi, svizzeri e austriaci ha piantato la tenda e parcheggiato lì una Volkswagen. Mi hanno detto di essere venuti qui per nascondersi e beneficiare del ferro presente nelle montagne vicine. Vengono qui due volte all'anno. Ho chiesto a uno di loro quanto costa questo ritiro biennale. "Sinceramente non più di tanto, quasi 10.000 euro." Comprarsi una scala verso il paradiso, credo.