FYI.

This story is over 5 years old.

Vice Blog

RoboGeisha, la follia giapponese tocca nuovi livelli

i
di it
08 luglio 2010, 12:16pm

Appena ho visto il trailer di RoboGeisha sono impazzito. Cioè, guardatelo.

Può un trailer essere meglio di così? Non è una domanda retorica. La risposta è no. E il film, che è uscito di recente in DVD, è composto da 102 minuti di quello che c'è nel trailer. Si tratta senza alcun dubbio della cosa più assurda e ridicola che io abbia mai visto, e con "cosa" intendo tutte le cose. E io conosco un uomo con la vagina.

Mi sono domandato, alla seconda visione di RoboGeisha, come mai questo film mi sia piaciuto tanto mentre un film altrettanto ridicolo come Mega Piranha mi abbia deluso. Il fatto è che, mentre Mega Piranha si basa su una sola idea stupida che dovrebbe tenere su l'intero film (ok, due idee stupide considerando la scelta di Tiffany nel cast), RoboGeisha ti bombarda di idee stupide dall'inizio alla fine del film.

Il fim parla di due sorelle guerriere che vengono trasformate in macchine di morte; gia all'inizio è una follia totale, ma la pazzia aumenta sempre di più, finché un castello non prende vita e cerca di lanciare bombe al monte Fuji. C'è un sacco di sangue, un sacco di decapitazioni, donne con il pene al naso tipo Arancia meccanica, tette spara-proiettili, spade che escono da vagine ascellari, e un uomo a cui vengono inseriti gamberetti sotto le palpebre. Ecco alcune note che ho tirato giù mentre guardavo il film:

1. Parrucche al napalm

2. Spade da culo

3. Latte materno acido

Ho cercato di scoprire qualcosa di più sul regista Noboru Iguchi. Ha un lavoro giornaliero come regista di film porno, tra i quali Beautiful Girl On the Toilet 2 - Secret Excrement, The Neighbour's Sister Has F-Cup, e Golden Enema 2. Ha fatto un paio di commedie horror, tra le quali A Larva To Love, su un uomo che sfregia la faccia di una donna e che le deve dare in continuazione il suo sangue per tenerla in vita, e un altro dal titolo Cat-Eyed Boy, che è fatto così:

Una volta ha quasi rapito un'attrice, almeno così dice nell'intervista apparsa sul New York Magazine:

D: Qual è la cosa più strana che è successa su un tuo set?

R: C'era una ragazza che aveva una parte nel mio film Sukeban Boy. Nessuno - neanche il suo manager - le aveva detto quale fosse la sua parte nel film. Sicuramente le avevano detto che c'era una scena ambientata in una sorgente termale. Ma non sapeva che doveva fare delle scene d'azione completamente nuda. Quindi lei si presentò sul set, e quando scoprì la cosa disse, "Non voglio far parte di questo film" e iniziò a scappare via. L'abbiamo dovuta calmare, catturarla e convincerla a tornare sul set.

D: "Catturarla"?

R: L'abbiamo fatto per non farle abbandonare il set. Sono sicuro che se avessimo il sistema giudiziario americano avrebbe potuto farci causa.

Prima di RoboGeisha, ha fatto un film dal titolo Machine Girl, che non era male, anche se il suo prossimo film, Mutant Girl Squad, sembra davvero instabile:

Iguchi ha l'immaginazione di un bambino, e con questo intendo senza limiti e senza inibizioni. Il suo processo mentale sembra essere: "Allora, il tempio diventa un robot Godzilla e inizia a camminare in giro e distrugge i palazzi e poi i palazzi sanguinano e allora la geisha diventa un carrarmato e guida sui muri e combattono e l'altra geisha diventa un robot e gira veloce e diventa un trapano." Ed ecco il film.

ALEX GODFREY