Nascondere droga negli ananas è la nuova tendenza per i narcotrafficanti

Mostrarsi creativi è un buon requisito un po’ in tutti i settori
22.1.18
Foto via Flickr di Marco Verch.

Quando si tratta di traffico di stupefacenti, soprattutto se da un confine di uno Stato all’altro, bisogna spesso lavorare di fantasia. Noi di MUNCHIES non siamo esperti di questo settore, però abbiamo affrontato l’argomento in uno o due articoli. Per esempio, vi ricordate la storia dei lecca lecca ripieni di crystal meth? O del carico di banane con 800 grammi di cocaina nascosti al suo interno? Per non parlare poi di quella volta che qualcuno ha pensato bene di nascondere della metanfetamina nella pastella delle crocchette di pollo fritte di una catena alimentare (ok, forse questa ce la siamo inventata).

Pubblicità

Ecco, qualcuno ha appena raggiunto un nuovo livello di creatività applicata al traffico di stupefacenti. Durante un’indagine ancora in corso, le forze dell’ordine spagnole e portoghesi hanno scovato 745 grammi di cocaina nascosti nella buccia di alcuni ananas. La quasi tonnellata di droga era coperta in della cera gialla nascosta nel frutto, trasportata poi in Europa direttamente da Panama.

Come riportato da ABC News, l’indagine era in realtà iniziata nell’aprile del 2016 e si concentrava prettamente su di un cartello della droga colombiano. Il blitz non ha rivelato solamente la presenta di una valanga di cocaina, bensì ha anche condotto le forze di polizia a dei laboratori della droga a Madrid in cui sono state trovate presse idrauliche e ben 400000 euro in contanti.

Stando al comunicato stampa rilasciato dalle autorità spagnole e portoghesi, l’organizzazione dedita al traffico di droga vede a capo due fratelli colombiani, che a oggi hanno già “fatto recapitare grandi quantità di cocaina in tutto il continente europeo.”

Insomma, non si può proprio dire non siano creativi.