Recensione: Bad Bunny - X 100PRE

Bad Bunny è la leva con cui il mondo latino ha rivoluzionato il mondo del rap.
27.12.18
bad_bunny_1_0

Bad Bunny è la leva con cui il mondo latino ha rivoluzionato — o per meglio dire rivoluzionerà — il mondo del rap: prendi il “rapper” (scusate, ma lo devo mettere tra virgolette) più in vista del mondo anglofono e costringilo a concederti il featuring e a farlo in spagnolo, cosa ottieni? Un trend mondiale. Tanto che persino Sfera Ebbasta, dopo aver annusato l’aria di Miami, ha capito che lo spagnolo era la lingua che lo avrebbe reso ancor più famoso e di successo di quanto non lo fosse nel 2018.

Pubblicità

Ma perché, allora, qualcuno che nasce come un hit maker, uno di quelli che persino se mettesse la famosa nota vocale di Tommaso Paradiso caricata a suo nome su Spotify raggiungerebbe i milioni di ascolti in poche ore deve pubblicare un album? Perché appesantire i fan con il DDA con ben 15 tracce, tra l’altro in mezzo al Natale costringendo la tua vecchia nonna con la cataratta a sentire zarrate spagnoleggianti tra un mercante in fiera e una tombola?

L’impressione è che per essere davvero worldwide si debba entrare in certi circuiti per cui il disco è ancora un’entità imprescindibile. Proprio perché sotto Natale, Bad Bunny ha pubblicato il proprio disco così da poter mostrare il fisico ai parenti che al cenone gli chiederanno: “Ma quando inizi a fare un lavoro vero? E un figlio ce lo fai?”.

Non c’è altra ragione: perché 4 minuti sì, anche volentieri. Ma non conosco nessuno che non abbia lo stesso sangue di Bad Bunny che potrebbe ascoltare la sua voce su beat misto trap/raggaeton/cumbia per 53 minuti.

Ovviamente per Bad Bunny questo disco non è solo un esercizio di stile, ma anche un modo per applicare il famosissimo sistemone: oltre alla musica che propino solitamente alla mia fan base, quale potrebbe funzionare? Così il nostro le prova tutte: caso paradigmatico “Tenemos Que Hablar”, che riassunta in una frase potrebbe essere descritta come “I Blink-182 che fanno la cover di Hotline Bling”.

Pubblicità

Con questo disco Bunny vuole essere ricordato come l’artista latino per eccellenza: un miscuglio di generi accomunati da un’area geografica, c’è la cumbia, la bachata. In pratica come se domani Sfera decidesse di essere l’Artista italiano per eccellenza, un distillato di italianità e oltre la trap si mettesse a fare un disco con degli esperimenti di pizzica, taranta, bel canto, opera lirica e neomelodico. A pensarci bene, sarebbe una bomba.

X 100PRE è uscito il 24 dicembre per Rimas Enternainment.

Ascolta X 100PRE su Spotify:

TRACKLIST:
1. Ni Bien Ni Mal
2. 200 MPH feat. Diplo
3. ¿Quien Tu Eres?
4. Caro
5. Tenemos Que Hablar
6. Otra Noche En Miami
7. Ser Bichote
8. Si Estuviésemos Juntos
9. Solo De Mi
10. Cuando Perriabas
11. La Romana feat. El Alfa
12. Como Antes
13. RLNDT
14. Estamos Bien
15. MIA feat. Drake

Segui Noisey su Instagram e su Facebook.