sesso

Puoi diventare dipendente dal tuo vibratore?

La masturbazione è una cosa bellissima—ma forse troppa può danneggiare il clitoride? E il danno è reversibile? L'abbiamo chiesto a due sessuologhe.
09 maggio 2017, 6:00am
Foto di Cuauhtémoc Suárez tratta dal progetto 'Isn't She Lovely'

Come sempre, esagerare con qualcosa—e non avere abbastanza lubrificante—può avere effetti molto dannosi. Provate a chiedere a un qualsiasi uomo che abbia perso la sensibilità al pene per essersi masturbato troppo e ora non riesce più a venire.

Ma può succedere qualcosa di simile anche nel caso di un amore troppo profondo tra una ragazza e il suo vibratore? L'orgasmo femminile è una cosa strana e potente, e le donne possono raggiungerlo in molti modi—dalla penetrazione alla meditazione alla mitologica nota musicale orgasmica. Ma una passione troppo spinta per il vibratore può renderti insensibile al piacere sessuale di altro tipo? Può trasformare il tuo clitoride nello zigomo al botox della tua vicina di casa?

"Non puoi danneggiarti la vagina usando un vibratore," mi ha spiegato la sessuologa Sarah Berry, "ma puoi desensibilizzarla, soprattutto se esageri un po'." Mi ha detto che è una preoccupazione molto diffusa tra le sue pazienti. Secondo la migliore tradizione inglese, Berry raccomanda un buon tè come cura. "Se non senti più il clitoride," spiega, "forse la cosa migliore che puoi fare è aspettare, berti una tazza di tè, e poi ricominciare." Ma non preoccuparti, non rimarrà così per sempre. Lascia nel cassetto il vibratore per un po', e tornerai a sentire tutto.

"Se sei abituata a usare il vibratore alla massima potenza, potrebbe essere che la masturbazione manuale o il sesso ti sembrino 'poco', perché sei abituata a qualcosa di più forte," mette in guardia Berry. "Ma puoi decidere di andarci più piano."

Quindi: smettila con la massima potenza. Usane una più bassa, oppure fai a meno del vibratore—ricordati solo l'importanza del lubrificante, in ogni caso. (Ogni educatrice sessuale con cui ho parlato in vita mia ama il lubrificante e sostiene che renda il sesso migliore.) E non ti concentrare solo sull'orgasmo.

"Rallenta e prova altri punti della tua vagina," consiglia Berry. "Ci sono un sacco di altre parti della vagina che, se stimolate, ti danno piacere. Se arrivi all'orgasmo troppo in fretta, o se ti concentri sempre e solo sulle stesse parti, forse hai bisogno di ripartire da zero, di rallentare, di scoprire altre zone intorno al clitoride. Fantastica un po'. Potresti scoprire un modo molto più rilassante e piacevole di raggiungere l'orgasmo."

Insomma, rilassati e smetti di inseguire l'immediato sollievo. Proprio come in una storia d'amore, coltivare un legame psicologico con l'altro può essere più complesso e meno immediato che instaurare una dipendenza da vibratore.

"Devi crederci, credere che sei capace di venire anche senza vibratore," spiega la psicologa e sessuologa Kate Moyle. "Se pensi di poter venire solo con un sex toy, ti sembrerà che non sia possibile farlo in nessun altro modo."

Credi nelle tue capacità di venire senza un pezzo di plastica a batterie, è questo il consiglio di Moyle. "La capacità fisica di arrivare all'orgasmo con tutta probabilità è ancora lì, è solo che tu non ci credi. E come tutto, se non credi che sia possibile, non sarà facile farlo."

E non dimenticare il lubrificante. Usa un sacco di lubrificante.

Questo articolo è tratto da Broadly.