Pubblicità
Motherboard

Google ha vinto la causa contro Oracle e ha guadagnato 9 milioni di dollari

La sentenza che stabilisce l'uso di Google delle API come un fair use avrà grosse conseguenze sul resto del settore tech.

di Sarah Jeong
27 maggio 2016, 9:29am

Il CEO di Alphabet Larry Page. Foto: Getty

Google ha appena vinto nel caso Oracle versus Google, ottenendo 9 miliardi di dollari (più di 8 miliardi di euro) come risarcimento per Android. Alle 13:00 ora del Pacfico, una giuria di dieci persone ha pronunciato il verdetto a favore di Google.

La causa è stata intentata nel 2010. Il primo processo risale al 2012, ma dopo un appello alla Corte, le due parti hanno preso parte ad un secondo processo riguardante i codici protetti da copyright.

Alla fine del terzo giorno di delibera, la giuria ha dichiarato che l'utilizzo da parte di Google delle API di Java all'interno del codice Android è stato un "fair use."

Dopo la lettura del verdetto, il giudice William Alsup ha ringraziato la giuria per l'impegno dimostrato nell'analizzare la questione—sottolineando che i membri spesso si presentavano prima delle 07:45, ora di inizio dei lavori, e altrettanto spesso si trattenevano per ore oltre la chiusura degli stessi per studiare l'argomento—dicendo che i giurati sono stati molto "attenti" e che hanno "lavorato sodo."

"Onore al merito per il duro lavoro svolto in questo caso complesso," ha detto alla giuria, che Martedì, aveva definito "la migliore con cui abbia mai lavorato."

Una volta che la giuria è stata congedata, Alsup ha dichiarato, "so che ci saranno ricorsi." Oracle ha già in programma di prendere provvedimenti in merito, il che significa che questo contenzioso, che si protrae già da sei anni, si trascinerà ulteriormente.

Eppure, dopo la vittoria, gli avvocati di Google erano visibilmente contenti e si sono abbracciati ridendo mentre gli avvocati di Oracle, dall'altra parte del tribunale, erano di umore nero.

Tutta l'industria ha seguito da vicino questo caso, dal momento che la presunta violazione—la reimplementazione di Google delle API—è una prassi diffusa nel settore. Molti osservatori temevano che la giuria—e forse anche gli avvocati stessi—non avrebbero afferrato dal punto di vista tecnico l'essenza del problema. Di fatto, non sappiamo se i giurati abbiano compreso a fondo cosa sia un'API, ma quello che conta è il verdetto: l'implementazione di Google è un fair use.