FYI.

This story is over 5 years old.

72 ore a

72 ore a Barcellona con Carolina Ferrer

'72 ore' è un'inziativa di Munchies e Martini nella quale i nostri esperti di cucina preferiti vanno alla scoperta dell'aperitivo in diverse città. La prima tappa è Barcellona.
12.5.16

Questo post è stato realizzato in collaborazione con MARTINI. '72 ore' è un'inziativa di Munchies (la piattaforma dedicata al cibo di VICE) e Martini nella quale i nostri esperti di cucina preferiti vanno alla scoperta dell'aperitivo in diverse città. Nel primo episodio, Carolina Ferrer si immerge nella scena gastronomica di Barcellona per mostrare tutto ciò che la caratterizza, dallo jamón iberico alla famosa bomba. La tradizione culinaria di Barcellona è una delle più ricche al mondo e ha una forte importanza sociale. Ha un fascino unico, vivacizzata da locali con tavoli all'aperto durante I mesi più caldi, ed è nota anche per gli appassionati di Vermouth. La città offre un'inebriante varietà di culture, di sensazioni, odori e suoni, che si tratti di musica dal vivo per strada o nei bar, o del rombo della Williams Martini Racing. Ci sono infinite possibilità, ma la città si può gustare fino in fondo grazie all'unione di piatti semplici, long drink e all'atmosfera effervescente, che si anima ancora di più all'ora dell'aperitivo. Mi è sempre piaciuto scovare i quartieri meno frequentati di Barcellona, alla ricerca di quei luoghi autentici dove assaggiare le vere tapas. Quando vengono i miei amici dall'estero li porto a fare aperitivo con un Martini Bianco & Tonic assieme a qualche stuzzichino salato, che si tratti di un vivace mercato della città o in un bar dall'aspetto allettante.

Il modo migliore per immergersi nell'atmosfera è fare un salto a La Boquería, uno dei mercati più famosi di Barcellona. Le bancarelle sono cariche di cibi esotici provenienti da tutto il mondo e pesce appena pescato; vale la pena andarci anche solo per una passeggiata.

Qui potrete trovare un tipo di prosciutto chiamato jamón ibérico de recebo—uno dei tipi di carne più pregiati sulla faccia della terra. "De recebo" indica la dieta del maiale a base di cereali e ghiande, ed è un prodotto bramato dagli amanti degli insaccati di qualità di tutto il globo. A Barcellona lo si può trovare non solo nei mercati come La Boquería, ma anche ai migliori apertivi nei bar della città.

Dopo un giro al mercato (e magari una passeggiata sulla spiaggia), raggiungete il centro città. Lì potrete trovare uno dei miei posti preferiti: il Bar Mur, meta prediletta di tutte le celebrità che si trovano nei paraggi. Si dice che qui, una sera, Woody Allen e Joan Manuel Serrat si siano imbattuti l'uno nell'altro e che la location sia tanto suggestiva da aver spinto Robert DeNiro in persona a tentare di persuadere il proprietario affinché aprisse una seconda sede a New York con lui. I proprietari non si faranno mancare l'occasione di decantare i piatti forti del menù, ma io personalmente consiglio di non perdervi la tartare di manzo alla spagnola, i dados de terrena con foie gras y salsa oporto, il carpaccio de tema de huevo con patatas, gambas y aceite de oliva e le famosissime patatas bravas.

In quest'atmosfera vivace risiede l'essenza dell'aperitivo: un magico momento in cui si tirano le somme della giornata e in cui gli amici possono godere della reciproca compagnia gustando tapas, bibite rinfrescanti e piccoli stuzzichini dai sapori decisi.

Il fratello minore del Bar Mut si chiama Entrepanes Díaz ed è il suo esatto opposto. Questo locale offre i migliori panini che abbia mai avuto modo di gustare. Entrepanes Díaz nasce con l'obiettivo di creare dei "panini d'alta cucina" inserendo diverse portate in un unico piatto. Se nella vostra pancia avete ancora un posticino, ordinate "El Antxón": un panino che prende il nome dal direttore artistico di Pedro Almodovar, Antxón Gómez, e che viene realizzato con patate croccanti, uovo cotto a bassa temperatura e una salsiccia piccante a stagionatura breve, la Cistorra.

Dovrebbe essere sufficiente per una giornata, no? La città è ricchissima di luoghi da esplorare, ma questa immersione nella sua vasta cultura culinaria dovrebbe essere l'ideale per iniziare col piede giusto. Bevete Martini responsabilmente. Potete scoprire tutta la gamma Martini qui.