La guida di VICE alle Elezioni

La guida di VICE ai partiti delle Elezioni 2018

Quali sono i partiti? Chi ha più possibilità di arrivare a formare una maggioranza? Cosa vogliono?

di Leonardo Bianchi; illustrazioni di Juta
22 gennaio 2018, 5:00am

Illustrazione di Juta.

Manca sempre meno al 4 marzo: i partiti stanno ultimando i programmi e preparando le liste dei candidati, mentre i leader si sfidano sui social e in tv in un'orgia di promesse sempre più irrealizzabili.

Eppure, che non sia la migliore delle campagne è piuttosto chiaro a tutti. Non a caso, Nando Pagnoncelli ha detto che molti cittadini “ignorano o seguono distrattamene l’attuale campagna elettorale.” La comprensibile confusione pre-elezioni è esacerbata anche dall’attuale legge elettorale proporzionale, il cui effetto più visibile è l’esponenziale moltiplicazione di nuovi partiti, micro-partiti, alleanze e liste che concorrono in varia misura a rosicchiare il consenso delle principali coalizioni.

Ma appunto, quali sono queste coalizioni? Chi ha le migliori possibilità di arrivare a formare una maggioranza? E soprattutto: come orientarsi in questo caos? Per cercare di rispondere a queste domande abbiamo fatto una guida—sicuramente non esaustiva—alle principali formazioni in campo.

MOVIMENTO 5 STELLE

Dopo lo “tsunami” che si è abbattuto sulle elezioni del 2013, nel 2018 il M5S sogna l’indicibile: espugnare Palazzo Chigi e sferrare l’attacco finale all’odiata Kasta. Leggi qui il resto della guida al MoVimento 5 Stelle.

CENTRODESTRA

Complice il ritorno sulla scena di Silvio Berlusconi (ma se ne era mai andato veramente?), il centrodestra ha ritrovato l’unità e sembra andare alla grande. Leggi qui il resto della guida al centrodestra.

PARTITO DEMOCRATICO

Tra batoste referendarie, scissioni, sconfitte elettorali e un consenso in preoccupante calo, il PD non arriva in grande salute a questo appuntamento elettorale. Leggi qui il resto della guida al Partito Democratico.

LA SINISTRA ALLA SINISTRA DEL PD

È un po’ un luogo comune, ma “sinistra italiana” è spesso e volentieri un sinonimo di “frammentazione e litigiosità.” Questa campagna elettorale non fa eccezione. Leggi qui il resto della guida alla sinistra alla sinistra del PD.

ESTREMA DESTRA

Fino a qualche mese fa, “l’emergenza fascismo” era dappertutto. Ora i media e la politica sembrano averla accantonata, ma questo non vuol dire che i neofascisti non sognino di entrare nelle aule sorde e grigie (cit.) del Parlamento italiano. Leggi qui il resto della guida all’estrema destra.

Per restare aggiornato, segui la Guida di VICE alle Elezioni.

Segui Leonardo su Twitter.