sesso

Ho costretto il mio ragazzo a provare un cock ring

Nonostante temessimo che gli avrebbe decapitato il pene.
20.12.17
cock ring per il pene
L'autrice.

Nel regno della sessualità, come nella moda, ci sono un sacco di accessori per le donne, ma le opzioni per gli uomini sono limitate. La prima che mi viene in mente è l'anello fallico.

Anche se non ne avevo mai usato uno prima di cinque giorni fa, pensavo di avere una comprensione di massima su cosa aspettarmi quando martedì scorso un fattorino gentile e un po' desolato mi ha recapitato un pacco con dentro due versioni dell'accessorio—il Pivot e il Verge della We-Vibe. Ho dato un'occhiata dentro la scatola.

È come quando a Pictionary ti esce di disegnare l'ocelot. Prima di quell'istante pensi di sapere benissimo cosa sia un ocelot, ma poi cerchi di disegnarne uno e ti rendi conto che non sai niente, dei dettagli. Ero certissima di una cosa, e di una soltanto: che l'anello andava sul pisello. E questo era tutto. Non sapevo come funzionasse, chi dovesse appagare, o cosa c'era da sapere prima di infilarlo. Ho deciso di provarlo, ma prima volevo raccogliere un po' di dettagli.

MISSIONE RACCOLTA INFORMAZIONI

Sono andata in cerca di risposte su internet, ma la mia ricerca si è rapidamente trasformata in un vaso di Pandora—la tipica situazione in cui finisci per convincerti di avere un tumore al cervello quando cerchi "naso chiuso."

"Gli anelli fallici troppo stretti, o portati troppo a lungo… possono portare a danni gravi e permanenti, inclusa la cancrena, che può infine condurre alla possibile amputazione del pene," si legge alla sezione 'Rischi' nella pagina inglese di Wikipedia dedicata al 'cock ring'. Wikipedia! La prima fonte che esce su Google, non un sito complottista che ho esumato dal dark web.

Pubblicità

Già immaginandomi mentre accompagnavo il mio ragazzo e il suo pene disintegrato al pronto soccorso, mi sono rivolta alle mie colleghe e amiche per avere un responso meno allarmante. Cosa sono gli anelli fallici, e perché dovrebbe importarmene?

NESSUNO SA NIENTE

Le risposte alla mia domanda possono essere divise in tre categorie: le verginelle, le deluse, e quella dell'Incidente.

LE VERGINELLE

Il gruppo più vasto, composto da persone che, come me, non avevano esperienza in merito ma pensavano di avere una vaga idea del funzionamento.

Secondo questa categoria, gli anelli fallici servono a "mantenere l'erezione, o forse per evitare l'erezione." Dovrebbero anche essere dolorosi "o forse solo se li usi nel modo sbagliato."

A questo punto, l'unica certezza sembrava essere che gli anelli fallici ti fanno finire in ospedale, o comunque non sono piacevoli.

LE DELUSE

Quelle con esperienze in merito hanno risposto alla mia mail con un sonoro "bah". Alcune amiche hanno risposto "è ok," "boh," "non ha fatto molto" per descrivere le loro avventure con i peni inanellati, lasciandomi la sensazione di essere davanti a un fenomeno di mestizia sessuale.

QUELLA DELL'INCIDENTE

L'amica che ha condiviso con me il racconto più lungo e dettagliato sul cock ring—"carino, niente di che"—mi ha detto di una sera di sesso trasformatasi in un incubo quando il suo ragazzo è andato in bagno per toglierlo.

"L'ho sentito respirare pesantemente, quasi ansimare, e grugnire," ha detto. "Dopo cinque minuti mi ha chiesto di entrare. Non riusciva a toglierlo. Era incastrato, e rendeva difficoltosa la circolazione. Non avevo mai avuto a che fare con uno di quei cosi, e andavo a tentoni, quindi ho armeggiato per due minuti circa, quello è uscito e il mio ragazzo si è afferrato le parti basse, sconvolto. L'anello continuava a vibrare, non si spegneva."

Pubblicità

Forse la cosa più strana, aggiungeva la mia amica, è cosa è successo dopo. "Ora sono sposata, ma, come un viscidone, il mio ex mi scrive cose a caso su quel fine settimana e l'incidente." Quello che un anello fallico unisce, nessun uomo osi dividere.

VIA AL TEST

Perciò, per riassumere, stavo per provare un sex toy che aveva già dimostrato di poter spiazzare, e che aveva un cervello suo. Ottimo, ottimo! Mi sono convinta che gli anelli fallici non sarebbero sopravvissuti sul mercato se avessero ghigliottinato tutti i peni con cui entravano in contatto, perciò ho chiesto al mio ragazzo di provare il We-Vibe Pivot e il Verge con me.

Lui si è detto d'accordo, ma avendo già provato un anello fallico in una relazione passata era già tra i delusi. Abbiamo deciso di provare prima il Verge—un anello con una bella forma fatto sia per il pene che per i testicoli che stimolava anche il perineo—per differenziarci dalla precedente esperienza.

A guardare il pene del mio ragazzo di fianco all'anello, non pensavo che il cock ring sarebbe mai entrato (particolare che lui mi ha incoraggiato a includere). Ma con un po' di lubrificante e di forza di mano, ce l'abbiamo fatta, e alla fine il suo pacco sembrava un collo grasso con un fazzoletto annodato (questo non mi ha chiesto di includerlo).

Abbiamo selezionato una delle opzioni di vibrazione e schiacciato un piccolo pulsante vicino alla base (lo si può anche controllare con una app sul telefono). Siamo partiti con del sesso orale. Lui mi ha subito reso edotta che era particolarmente "belloooooo" con la vibrazione più intensa, che stimolava diverse zone erogene. Io ero d'accordo, perché la vibrazione in bocca mi aiutava a mantenere il ritmo, un po' come a Dance Dance Revolution.

Pubblicità

Poi siamo passati alla penetrazione (io sopra), e lì la differenza è stata ancora più evidente. Le classiche spinte sono state sostituite da una piacevole vibrazione costante, e l'impressione non era quella di due parti impegnate in un movimento meccanico, ma di un tutt'uno. In generale è stato bello provare una nuova sensazione, anche se mi è un po' mancata quella—chiamiamola così—profondità che si sperimenta senza un cock ring di mezzo.

Anche per il mio ragazzo l'esperienza è stata tutto sommato positiva, ma nessuno dei due l'avrebbe definita qualcosa di rivoluzionario o d'aiuto nel prolungare la durata. In pratica, nessuno degli effetti era sufficientemente sconvolgente da mettere in conto dieci minuti di preparazione del cock ring per ogni futuro rapporto (per di più, chiedere "quanto è floscio ora?" ammazza un po' l'eccitazione).

Il beneficio principale, per quanto mi riguarda, era la vibrazione senza il bisogno di vibratori. Ma un cock ring tradizionale non è dotato di vibrazione.

Quando abbiamo provato il Pivot, ideato per rimanere più aderente e occupare meno spazio, il responso è stato piuttosto simile. Il toy poteva essere impostato per intervenire su varie zone erogene per lei e per lui, era meno ingombrante e la vibrazione era meno intensa, ma la sensazione di tutt'uno era la stessa.

Dopo i due test, che We-Vibe raccomanda di programmare ad almeno un'ora di distanza l'uno dall'altro, il pisello del mio ragazzo è ancora attaccato al suo corpo. E penso che questo sia il traguardo più importante di tutti.