Una chef si è vantata su Facebook di aver aggiunto carne ai piatti dei clienti vegani

E i vegani, giustamente, non l'hanno presa benissimo.
Phoebe Hurst
London, GB
3.1.18
Foto di Caroline Attwood via Unsplash

Se anche tu ti sei svegliato il 1° gennaio disgustato, ricordando in maniera vaga quel kebab mangiato alle 3 del mattino, e ti sei ripromesso che nel 2018 ti saresti dato almeno a un periodo vegano, ecco un avvertimento che a qualcuno non suonerà proprio come una novità: non tutti sono fan di una dieta senza derivati animali.

Come riportato da Metro, una chef inglese, con un ristorante a Shropshire, è stata recentemente colta in flagrante mentre si vantava di aver nascosto della carne nel cibo che avrebbe poi servito ai suoi clienti vegani.

Pubblicità

Laura Goodman è la chef e co-proprietaria di Carlini, un ristorante italiano a Shifnal. Il giorno prima di Capodanno avrebbe scritto un post su un gruppo di Facebook, che recitava: "La vegana pia e giudiziosa (per cui ho passato tutto il giorno a cucinare) è andata a letto credendo di essere ancora vegana. "

Nel gruppo altri utenti hanno chiesto a Goodman se ciò significasse che aveva messo della carne o dei latticini nel piatto della cliente vegana del suo ristorante. Lei ha risposto dicendo: "In verità dovrei dire che "loro" non sono più vegani…non solo "lei". È iniziata a Natale, quando lei mi ha chiesto di discutere al telefono, entro un periodo prestabilito, delle esigenze alimentari dei suoi ospiti, ed è finita con me che mi chiedevo perché stavo parlando di lei in questo post".

Da un'altra parte nel gruppo Facebook, Goodman ha commentato: "Ho contaminato un vegano poche ore fa".

Qualcuno si è sentito oltraggiato dalla confessione della chef, sostenendo che dar da mangiare carne o latticini senza preavviso a una persona vegana è un "atto di violenza" ed è "spregevole". Un utente di nome Keeley Ingham ha scritto: "Spero tu non lo abbia contaminato di proposito il suo piatto, se così fosse sei disgustosa e non stai bene. Sarei furiosa con chiunque facesse una cosa del genere".

Commentatori arrabbiati sono andati su TripAdvisor per lasciare una cattiva recensione al ristorante. Una recita: "Avete esigenze alimentari particolari? Non andateci". Inoltre il gruppo vegano locale Telford Vegan Action ha dichiarato di aver già pianificato una dimostrazione fuori dal ristorante e ha chiesto che il locale venga chiuso.

La pagina Facebook del ristorante sembra essere stata cancellata dopo le ripercussioni online del commento di Goodman sul gruppo.

Debbie Ireland, un amministratore del gruppo dove la chef ha postato la sua "confessione", non è sorpresa della reazione delle persone. Ha dichiarato a Metro: "Credo che le persone si sentano oltraggiate, perché una cosa così potrebbe accadere a chiunque di noi se per caso allo chef non piaci. È abbastanza snervante, e quando senti uno chef e un ristoratore non solo ammettere di aver manipolato il tuo cibo, ma addirittura lo vedi gongolare, ci pensi due volte prima di andare fuori a mangiare".