Pubblicità
sicurezza

L'app del governo francese che avvisa gli utenti in caso di attacco terroristico

La nuova app permette di geolocalizzare gli utenti per inviargli allarmi e indicazioni in caso di attacchi o incidenti nelle vicinanze.

di Pierre Longeray
10 giugno 2016, 3:35pm

Screenshot della nuova app francese antiterrorismo, via SAIP

La Francia ha schierato quasi 100.000 soldati e poliziotti per proteggere i campionati europei di calcio, ma in preparazione per Euro 2016 il governo francese ha lanciato anche uno strumento molto più moderno: un'app per smartphone che avvisa il pubblico in caso di attacchi.

L'app del Système d'alerte et d'information des populations (SAIP) allerterà gli utenti "nel caso di un sospetto attacco terroristico o di circostanze eccezionali [...] che potrebbero portare a un attacco," si legge in una nota diffusa dal ministero dell'Interno.

Parlando ai funzionari delle città che ospiteranno le partite di Euro 2016 lo scorso marzo, il ministro dell'Interno Bernard Cazeneuve ha chiesto al governo di "migliorare i [sistemi] di informazione pubblica durante i momenti di crisi."

Il pubblico, ha affermato, dovrebbe avere accesso alle allerte e alle indicazioni del governo "senza dover chiamare necessariamente i numeri di emergenza," che spesso durante un attacco terroristico vengono intasati. "La notte del 13 novembre," ha continuato il ministro, facendo riferimento agli attacchi di Parigi dello scorso anno in cui sono morte 130 persone, "le centrali della polizia hanno ricevuto 93.000 chiamate."

La nuova app francese antiterrorismo mostra uno schermo rosso nel caso di un'allerta per attacco terroristico. Screenshot via SAIP.

La nuova app - disponibile sia in francese che in inglese - si basa sulla geolocalizzazione per avvertire gli utenti di attacchi nelle vicinanze. Per coloro che non vogliono autorizzare l'app a usare la propria posizione, c'è la possibilità di "seguire una zona" per ricevere aggiornamenti su specifiche città.

La nuova app dà indicazioni al pubblico sul comportamento da tenere nel caso di attacco terroristico, incidente nucleare o crollo di una diga. Screenshot via SAIP.

Se sullo schermo compare un banner verde, vuol dire che non sono segnalati avvenimenti di rilievo. In caso di attacco o di un evento significativo, lo schermo diventa rosso. Le notifiche sono silenziose e non ci sono vibrazioni, per non segnalare la presenza dell'utente a potenziali attentatori.

Oltre a emettere l'allerta, l'app fornisce indicazioni sulle procedure di emergenza e informazioni aggiornate sulla situazione. L'app permette anche agli utenti di condividere le allerte sui social media.

Per far comparire le notifiche, l'app deve essere tenuta aperta sul telefono, e mercoledì il ministero dell'Interno ha rassicurato gli utenti sul fatto che l'app "utilizza solo una quantità trascurabili di energia dalla batteria."

Lo sviluppatore di app Deveryware, che ha creato SAIP, ha detto alla radio francese Europe 1 che la posizione degli utenti non sarà salvata o rilasciata a terzi. Lo sviluppatore ha sottolineato che i nomi, i numeri telefonici e gli indirizzi degli utenti rimarranno privati.

Ai genitori viene detto di non andare a prendere i figli a scuola durante un'allerta nucleare. Screenshot via SAIP.

L'app è studiata anche per inviare allerta nel caso di un incidente a un impianto nucleare o a una diga, o di situazioni in cui sono coinvolte "sostanze chimiche pericolose."

Nel caso di "un'allerta chimica pericolosa," l'app consiglia agli utenti di non sedersi o sdraiarsi, anche se non si sentono bene. Durante un'allerta nucleare, l'app suggerisce ai genitori di non prendere i figli a scuola, dato che "si prenderanno cura di loro gli insegnanti e i soccorritori nella scuola." La Francia ha 58 reattori nucleari e produce più del 75 per cento della propria energia col nucleare — un primato mondiale.

L'app può essere scaricata dall'Apple Store e da Google Play. Entro l'autunno dovrebbe fornire anche le allerte per valanghe e allagamenti.


Segui VICE News Italia su Twitter, su Telegram e su Facebook

Segui Pierre Longeray su Twitter: @PLongeray

Tagged:
VICE News
Europa
francia
Euro 2016
Tecnologia
terrorismo
difesa
App
psicosi
europei
attentati
saip