FYI.

This story is over 5 years old.

Canada

Questo farmaco antiraffreddore non cura il raffreddore — e i canadesi gli fanno causa

Si è scoperto che il farmaco più venduto in Canada non aiuta veramente a curare il raffreddore. E così le richieste di rimborso fioccano.
12.4.16
Foto via Michael J/Flickr

Segui VICE News Italia su Facebook per restare aggiornato

Un avvocato di Vancouver vuole lanciare una class action contro i produttori di Cold-FX, il farmaco per influenza e raffreddore più venduto del Canada.

L'accusa, molto pesante, è quella di avere truffato i consumatori con delle affermazioni false riguardo alla sua efficacia. I clienti chiedono anche il rimborso di ogni singolo flacone acquistato — con gli interessi.

Pubblicità

I legali dell'azienda farmaceutica sotto accusa, Valeant, sostengono invece che la Corte Suprema della Columbia Britannica non debba approvare la class action, perché non ci "sarebbe una serie adeguata di casi dimostrabili."

Uno studio, però, ha dimostrato che il farmaco sarebbe meno efficace di una pillola di zucchero.

"Si sa da tempo che le prove sull'efficacia [di Cold-FX] sono limitate," ha detto Tim Caulfield, professore di legge sanitaria della University of Alberta, il quale segue da anni il contenzioso sul farmaco. "Questa causa serve a supportare la tesi che Cold-FX non funziona, e soprattutto, che nonostante l'azienda ne fosse a conoscenza continuasse a sostenere il contrario."

La difesa dell'azienda sostiene invece che "se non c'è danno, non c'è colpa" — l'avvocato Alan D'Silva ha detto a The Canadian Press che la class action non deve essere concessa poiché "questo tipo d'azione è prevista per persone reali con reclami reali". In questo caso, sostiene il legale, tali condizioni sono assenti.

"[Le class action] non sono pensate per essere create ad arte da legali intraprendenti," ha concluso l'avvocato.

Afexa Life Sciences Inc., una società acquisita dalla Valeant Pharmaceuticals nel 2011, è il licenziatario originale del prodotto naturale, il quale - grazie alle 117 milioni di dollari di vendite fatte registrare nel 2011 - è il farmaco di questo tipo più venduto in Canada.

"Alla fine sosterremo che ogni scatola di Cold-FX che conteneva una rappresentazione fuorviante era parte della truffa."

Valeant, una delle società più redditizie del Canada, si trova ora invischiata in una serie di controversie — tra accuse di aver gonfiato artificialmente i prezzi, domande sui rapporti con la farmacia online Philidor, e una causa legale per insider trading. Due settimane fa è arrivato anche l'annuncio delle dimissioni del CEO Michael Pearson in seguito al crollo del valore delle azioni societarie.

D'Silva ha dichiarato in tribunale che Don Harrison, il quale ha intrapreso l'azione legale e sarebbe anche il firmatario principale della class action, non ha mai commentato ufficialmente la sua decisione di comprare il prodotto, specificando se ne abbia fatto uso, se si sia sentito ingannato, o se abbia mai provato a chiedere un rimborso.

Pubblicità

"Uno dei problemi fondamentali è che… a più di quattro anni dall'inizio della causa, non c'è ancora una sola persona [che] si sia fatta avanti per rilasciare una deposizione scritta giurata dicendo queste cose. Non una singola persona," ha continuato.

Il documento di notifica della causa civile spiega che Harrison aveva comprato Cold-FX dopo averne ispezionato la confezione e aver visto pubblicità televisive in cui si sosteneva che assumere il prodotto per tre giorni all'apparire dei primi segni di malessere avrebbe portato sollievo immediato dai sintomi del raffreddore e dell'influenza.

Ma questo non sarebbe mai successo, secondo Harrison.

"Le rappresentazioni erano esagerate e/o false o ingannevoli nei confronti del consumatore," dichiarano i documenti del tribunale.

"Alla fine sosterremo che ogni scatola di Cold-FX con una rappresentazione sbagliata del prodotto era parte della truffa," ha scritto Green su Facebook.

"Chiederemo che il risarcimento offerto ai membri della class action sia proporzionato alle somme pagate dai consumatori presso [rivenditori] come Shoppers Drug Mart o Costco, moltiplicati per il numero di bottiglie vendute, e aggiungendo gli interessi accumulati dal giorno della vendita."

Fino a poco tempo fa, le confezioni e le pubblicità del prodotto affermavano che Cold-FX era in grado di "fermare il raffreddore e l'influenza sul nascere" e "fornire un sollievo efficace," nonostante nessuna delle due affermazioni fosse stata supportata da ricerche scientifiche, dicono gli esperti.

Sebbene ci siano state ricerche secondo cui Cold-FX potrebbe essere efficace come medicinale preventivo, preso dai due ai sei mesi – un fatto che che il querelante non nega – la causa va contro le pubblicità secondo cui il farmaco avrebbero offerto ai consumatori un "sollievo immediato" dopo la comparsa dei sintomi.

Leggi anche: Questo farmaco potrebbe salvarti la vita dall'overdose - ma non si trova nelle farmacie italiane


Segui VICE News Italia su Twitter, su Telegram e su Facebook