Hanno scoperto dei canali che per i Maya collegavano la tomba di un re agli inferi

Gli archeologi hanno scoperto un sistema ad acqua gigantesco e particolarmente complesso sotto la tomba del re Maya Pakal.

|
26 luglio 2016, 8:50am

Le masque mortuaire du roi Pakal (Photo par Gregory Bull/AP Photos)

Alcuni archeologi hanno scoperto un sistema acquatico complesso e gigantesco sotto la tomba del re Maya Pakal, che si trova in fondo al più importante tempio della città di Palenque.

Arnoldo Gonzáles de la Cruz, che dirige lo scavo, ha detto durante una conferenza stampa che i canali sotterranei permettono di fare delle ipotesi più chiare sul perché la tomba e il tempio siano stati costruiti in quel punto specifico.

"Le prove sostengono l'idea che questo tempio è stato costruito perché esisteva una sorgente," ha detto, aggiungendo che i geroglifici che fanno riferimento all'acqua supportano questa ipotesi. "Potrebbero aver riprodotto in maniera simbolica il tragitto sinuoso che il re sperava di fare verso le acque degli inferi Maya."

Palenque, nello stato messicano del Chiapas, era la capitale della regione Maya di B'akaal, 'la regione delle ossa.' Era una delle città Maya più grandi e più importanti tra il quinto e il nono secolo d.C. Nel settimo secolo, le campagne militari condotte da Pakal durante il suo lungo regno hanno consolidato il dominio della città sulla regione. Il suo sarcofago è stato ritrovato sotto il Tempio delle Iscrizioni nel 1952.

L'acqua era al centro di molte credenze Maya. Il mondo degli inferi, o Xibalbá, fu ispirato da migliaia di corsi d'acqua sotterranei che attraversano le zone in cui si erano stabiliti i Maya nel Messico meridionale e in America Centrale. Vi si accede attraverso le cenote, aree in cui le rocce di superficie sono crollate.

Progetti di archeologia sottomarina hanno scoperto migliaia di reperti fatti di giada e oro, oltre a figurine di pietra e ossa umane, che fanno pensare a rituali legati alla morte.

González ha detto che i canali sotto il Tempio delle Iscrizioni di Palenque furono scoperti per sbaglio nel 2012, grazie agli scavi eseguiti intorno alla tomba di Pakal per la sua conservazione.


Segui VICE News Italia su Twitter, su Telegram e su Facebook

Segui Alan Hernández su Twitter: @alanpasten