Pubblicità
Munchies

Pare che guardare "immagini sexy" di donne, faccia venire agli uomini voglia di carne

Non vale la stessa cosa per le donne, però.

di Bettina Makalintal
31 gennaio 2019, 12:29pm

Getty Images/Westend61

La carne è sexy? No, non è un tentativo di inserirsi nel solito carnaio di notizie sul sesso, promesso, è soltanto il focus di una nuova ricerca australiana. In questo studio sulle "motivazioni sessualI", due ricercatori marketing hanno concluso che la risposta è "sì". Quando uomini etero hanno in mente il sesso, vogliono mangiare più carne, perché ritengono che questo li faccia essere più desiderabili.

Più di 1.6000 uomini e donne australiani, americani e inglesi, hanno partecipato a questo studio in tre parti, dove si chiedeva di guardare "immagini sexy" o immaginare "situazioni romantiche" e poi scegliere fra piatti a base di carne o meno. (Per tagliare il gran numero di variabili, i ricercatori hanno escluso partecipanti che non s'identificassero come eterossessuali e chiunque non mangiasse carne).

La ricerca è stata condotta da Eugene Y. Chan e Natalina Zlatevska, rispettivamente professori di marketing presso la Monash University e l'University of Technology di Sydney. Il team di ricerca ha esposto i risultati della ricerca in un articolo sul magazine Food Quality and Preference.

Potreste non crederci, ma nelle "foto sexy" non c'era nessun tipo di nudità. Pare che le foto fossero più simili a quelle pubblicitarie di Victoria's Secret o quelle old school di Abercrombie & Fitch. I partecipanti, nella prima parte dello studio, dopo aver visto sia le "foto sexy" che immaginato degli scenari erotici, dovevano scegliere fra carne secca e una sorta di carne secca vegana. In percentuale, sono stati più gli uomini che avevano visto le foto sexy a scegliere la carne secca, che non quelli che avevano invece immaginato uno scenario. Le donne, invece, erano meno propense nello scegliere la carne, anche dopo aver visto le foto sexy.

La seconda e terza parte dello studio hanno portato a risultati molto simili alla prima. Gli uomini che hanno partecipato, e che hanno immaginato scenari erotici, hanno scelto la carne, più degli uomini che hanno visto o immaginato scenari non sessuali. Il numero di donne, invece, che ha scelto carne o non carne è più o meno lo stesso, e pare che il contenuto erotico non inficiasse sulla scelta.

In sostanza, lo studio ha concluso che quando ci sono pensieri sul sesso, gli uomini vogliono mangiare più carne. Secondo i ricercatori, questo sarebbe legato alle tendenze evolutive delle specie: visto che gli uomini rincorrono degli status per sembrare più desiderabili alle papabili compagne - e visto che la carne è da sempre legata all'idea di eterosessualità e mascolinità - è normale che gli uomini pensino alla carne dopo aver immaginato l'accoppiamento.

"La connessione fra la carne e lo status si basa sull'evoluzione del consumo" ha spiegato Zlatevska in un in una dichiarazione sul MedicalXpress. “I cavernicoli consumavano carne per essere forti, in salute e potenti abbastanza da poter sopravvivere ad ambienti difficili. I reali e la nobiltà anche consumavano la carne perché era indice di ricchezza".

Nel frattempo, la scoperta che le donne siano meno attirate dalla carne, dopo aver visto o pensato a scenari erotici, potrebbe significare che a loro interessa meno lo status, ma per attrarre gli uomini si affidino più a bellezza e salute, secondo i ricercatori.

Visto che sia Chan che Zlatevska sono esperti di marketing hanno intravisto l'applicazione di questo studio soprattutto sulle pubblicità di cibo. Le pubblicità per la carne sottolineano la mascolinità e il sex appeal, scrivono, cosa che rafforza la connessione fra carne, status sociale e desiderabilità. (Diventa chiaro in campagne come questa - di Kraft's Devour - che utilizza suggestioni sessuali per vendere cene pronte surgelate pensate per gli uomini.)

"La nostra ricerca suggerisce che queste pubblicità "sexy" abbiano delle conseguenze secondarie non volute" ha scritto Chan a Munchies in una mail. "Possono stimolare l'appetito sessuale delle persone, se volete, e aumentare la voglia degli uomini per la carne, cosa che se portata agli estremi fa male al nostro fisico e all'ambiente".

Quindi, visto che sesso e carne sono strettamente correlati, come lo studio suggerisce, le pubblicità che usano il sex appeal per vendere sostenibilità - o un consumo ridotto di carne - potrebbero essere controproducenti. Delle campagne super sexy potrebbero in realtà rendere gli uomini più affamati...di carne.

Questo articolo è apparso originariamente su Munchies US.

Segui MUNCHIES su Facebook e Instagram .

Vuoi restare sempre aggiornato sulle cose più belle pubblicate da MUNCHIES e gli altri canali? Iscriviti alla nostra newsletter settimanali.