Festival internazionale del giornalismo

Passa a trovare VICE al Festival internazionale del giornalismo a Perugia

Ecco le che conferenze e i workshop dove puoi trovare i nostri autori.
4.4.19
festival internazionale del giornalismo 2019

Perugia, 4 aprile — Anche quest’anno, VICE sarà presente al Festival internazionale del giornalismo, il più grande evento annuale in Europa dedicato ai media, che si terrà fino al 7 aprile a Perugia.

È da diversi anni che VICE porta i suoi speaker nelle sale del festival, giunto alla tredicesima edizione. Stavolta però volevamo annunciarvelo, così se vi capita di passare potrete venire a trovarci. Perché, okay, l’ingresso è libero ma i posti sono sempre limitati.

Pubblicità

Il nostro primo speaker è Leonardo Bianchi, news editor di VICE Italia. Dal 2008 scrive di politica, attualità e cultura; e nel 2017 ha pubblicato La Gente. Viaggio nell'Italia del risentimento (Minimum Fax).

Bianchi sarà il 4 aprile, nella Sala Raffaello dell’Hotel Brufani a parlare con altri esperti di neofascisti ed estrema destra italiana nell’era giallo-verde per capire come “rispondono i media nel coprire contiguità politiche tra maggioranza di governo e neofascisti.” Il 5 aprile nella Sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni, a discettare di estrema destra populista in Europa e su “mondi politici che hanno imparato a incanalare le istanze nazionaliste in un clima di propaganda continua.” E il 7 aprile, nella Sala dei Notari a Palazzo dei Priori, a raccontare, insieme a Wu Ming 1,come nasce una teoria del complotto e come contrastarla, partendo da genesi e sviluppo di QAnon, una “occasione per capire cosa sia e che funzione abbia la mentalità complottista” e come mai “il cosiddetto ‘debunking’ non riesca a impedirne la diffusione.”

Al Festival ci sarà anche Lorenzo Franceschi-Bicchierai che per Motherboard, il nostro vertical dedicato a scienza e tecnologia, si occupa di hacking, cybersicurezza e diritti digitali. Giusto una settimana fa, Motherboard—grazie all’inchiesta di Franceschini-Bichierai e Riccardo Coluccini—ha messo in luce come centinaia di italiani sono stati infettati da un malware nascosto da anni sul Play Store di Google.

Potrete trovare Lorenzo il 5 aprile nella Sala Priori dell’Hotel Brufani, dove racconterà perché viviamo un’età d’oro del giornalismo tecnologico di inchiesta e perché ne serve di più. Alla luce della sua esperienza, come “negli ultimi quindici anni le tecnologie digitali […] hanno radicalmente ridisegnato le operazioni di quasi tutti i settori e l'esercizio dei diritti individuali” e quanto sia essenziale “una comprensione profonda e critica delle tecnologie digitali che ora permeano quasi ogni angolo della vita pubblica e privata.” Un’occasione imperdibile per conoscere il metodo giornalistico dietro ad alcune delle inchieste più importanti portate avanti da Motherboard e VICE nel corso degli ultimi anni.

Sarà presente, poi, anche la nostra collaboratrice Claudia Torrisi che, insieme a Michela Murgia e Giulia Siviero, il 5 aprile nella Sala dei Notari di Palazzo di Palazzo Priori, parlerà dell’ attacco globale alle donne, ai diritti e alle conquiste sociali, “dal disegno di legge Pillon, agli attacchi alla legge 194 sull’aborto con le mozioni “pro-life,” fino al World Congress of Families a Verona.

Inoltre, Il 7 aprile nella Sala del Dottorato, le nostre collaboratrici storiche Silvia Boccardi e Cristiana Bedei terranno un workshop su come nasce un'inchiesta o un articolo internazionale partendo da “esperienze dirette”, “stesura dei pitch” e “suggerimenti su come affrontare i fact checking delle redazioni già in fase di proposta.”

Infine, ci sarà anche Joseph Cox di Motherboard USA, per raccontare, il 6 aprile nella nella sala Priori dell’Hotel Brufani, la “mente di un hacker” e “perché i giornalisti devono preoccuparsi della sicurezza digitale.