Pubblicità
Noisey

Tutti i dettagli sulle accuse di violenza domestica a XXXTentacion

Abbiamo tradotto per intero le testimonianze della sua ex ragazza sulle violenze che avrebbe subito, in vista del processo a XXXTentacion che comincerà a ottobre.

di Elia Alovisi
14 settembre 2017, 11:28am

17 di XXXTentacion, un album di pregi e difetti, ha avuto un successo enorme: è entrato alla seconda posizione della Billboard 200 in America, è tra gli album più ascoltati su Spotify in Italia e ha addirittura ottenuto un tweet di approvazione da Kendrick Lamar. È un album in cui X parla di depressione e tendenze suicide, tematiche storicamente sottovalutate nella narrazione hip-hop—e lo fa usando modalità sonore innovative per il genere, tra chitarre acustiche e produzioni lo-fi che hanno inaspettatamente fatto appassionare le sue legioni di fan. Al contempo, il messaggio di X è altamente problematico: parla sì della sua depressione, ma accusa apertamente la sua ex ragazza di averla causata. La stessa ragazza che, stando alla sua testimonianza, avrebbe subito ripetute violenze fisiche e psicologiche da parte di X.

Pitchfork ha pubblicato un articolo in cui riporta nel dettaglio gli avvenimenti raccontati dalla ragazza in una deposizione legale di 142 pagine risalente a gennaio 2017. XXXTentacion ha ripetutamente negato in varie interviste e dirette su Instagram le accuse rivolte nei suoi confronti, si è dichiarato innocente e ha detto di non essere lui il responsabile delle violenze subite dalla ragazza. Se ritenuto colpevole dalla giuria, X potrebbe essere condannato a diversi anni di carcere. Il processo comincerà il prossimo 6 ottobre. Qua sotto trovate una traduzione della versione degli eventi della ragazza di X riportati da Pitchfork.

Attenzione: i particolari potrebbero turbare le persone più sensibili.

— La vittima dice di avere conosciuto XXXTentacion su internet e di essere andata con lui al cinema prima di un suo concerto verso la fine di maggio 2016. Quella sera, X si è lanciato nel pubblico, l'ha afferrata da dietro prendendola per il collo per poi andarsene senza dire una parola. Più tardi i due si sono reincontrati: X l'ha abbracciata e l'ha invitata a una festa a casa sua, nella parte nord di Miami. Arrivati a casa, X le ha proposto di andare a vivere assieme a lui. Il giorno successivo, la ragazza ha lasciato la casa del suo ex, dove viveva, e ha cominciato a convivere con X.

— Le prime violenze sono cominciate circa due settimane dopo, quando la ragazza ha fatto dei complimenti a uno suo amico per dei gioielli che aveva acquistato. X l'avrebbe presa a schiaffi e avrebbe rotto il suo iPhone, per poi ripararlo. Quello stesso giorno, XXXTentacion si sarebbe presentato da lei con due posate—un "forchettone" e una "paletta per il barbecue", ha detto la ragazza—e le avrebbe chiesto di sceglierne uno, che lui le avrebbe inserito nella vagina. Lei dice di avere scelto il forchettone, e lui le averebbe detto di spogliarsi. La ragazza è svenuta mentre lui le passava il forchettone sull'interno coscia, e la penetrazione non è avvenuta.

— Dopo quella volta, XXXTentacion avrebbe cominciato ad aumentare le violenze nei suoi confronti. A luglio 2016 i due si sono trasferiti a Orlando. Durante la testimonianza, alla ragazza è stato chiesto di "specificare i giorni in cui ha ricevuto minacce di morte", e ha risposto, "Quando vivevamo a Orlando, praticamente ogni giorno".

— Circa una settimana e mezza dopo il trasferimento, la ragazza e XXXTentacion si stavano recando assieme a un concerto. Stavano ascoltando una canzone di X in macchina e lei ha cantato il suo verso. Poi ha canticchiato anche il verso di un altro artista che appariva sul pezzo. X ha quindi smesso di parlare e l'ha lasciata in macchina fuori dal locale dove si sarebbe tenuto il concerto. Una volta entrati, hanno cominciato a litigare. Tornati a casa, X avrebbe portato la ragazza in bagno. "Mi chiedeva perché avevo cantato la parte del pezzo del suo amico, se mi piacesse, perché mi piaceva, se guardavo mai il suo account di Twitter", ha dichiarato".

A questo punto XXXTentacion le avrebbe dato una testata, l'avrebbe presa a pugni, calpestata e messa nella vasca da bagno, dove avrebbe continuato a prenderla a calci e pugni. "Voleva tagliarmi la lingua perché avevo cantato quella canzone", ha detto. La ragazza dice di essere uscita di casa e di avere provato a scappare lungo la strada. X l'avrebbe inseguita e atterrata, facendole sbattere la testa sul marciapiede. Lei ne sarebbe uscita con entrambi gli occhi neri, un bernoccolo, diversi graffi e lividi, di cui uno particolarmente grosso sulla caviglia, dove era stata calpestata.


Leggi anche:


— Mentre i due vivevano a Orlando, X avrebbe colpito la ragazza ripetutamente con degli appendiabiti in plastica. "Mi ha rotto almeno 30 appendiabiti sulle gambe", ha dichiarato. X avrebbe inoltre provato a tagliarle i capelli e le avrebbe messo la testa sotto il lavandino nella vasca da bagno.

— Ad agosto 2016 XXXTentacion è stato arrestato (Era accusato di furto con scasso a mano armata e lesioni con arma da fuoco per avvenimenti risalenti a novembre 2015. X accettò le accuse e venne condannato a sei anni di libertà vigilata). La ragazza chiamò sua madre per farsi venire a prendere e si trasferì assieme a un'amica in Texas. Presto, però, dovette tornare in Florida dopo non essere riuscita a trovare una casa dove stare. Andò a vivere con alcuni amici di XXXTentacion, e in questo periodo fece sesso con un altro uomo.

— Quando XXXTentacion uscì di prigione, il 16 settembre 2016, i due ricominciarono a vivere assieme a Miami. X era ai domiciliari. Le disse che sapeva che lei lo aveva tradito. A questo punto X avrebbe puntato un coltello alla gola della ragazza, l'avrebbe strangolata "per un po'" e l'avrebbe chiamata "una troia", a quanto lei ha dichiarato. Quella notte, X l'avrebbe svegliata e le avrebbe detto di uscire di casa, dove avrebbe preso in mano una bottiglia di birra vuota e l'avrebbe minacciata di dirgli la verità: altrimenti "l'avrebbe fatta finire male". Lei gli avrebbe risposto che gli aveva già detto la verità che lo aveva tradito e che le dispiaceva. Lui avrebbe lasciato cadere la bottiglia, le avrebbe dato uno schiaffo e sarebbe tornato a letto.

— Circa una settimana dopo, i due si sono trasferiti in un appartamento a Sweetwater. In due casi, XXXTentacion l'avrebbe presa per il collo, strangolata e buttata su un letto, e un'altra persona sarebbe intervenuta a fermarlo. "Ero spaventata", ha dichiarato lei, "Era come se sarebbe finito tipo ad ammazzarmi".

— All'inizio di ottobre 2016 la ragazza avrebbe scoperto di essere incinta di XXXTentacion. La gravidanza era stata voluta da entrambi. Il pomeriggio del 6 ottobre, lui le avrebbe detto di alzarsi dal letto su cui erano stesi. Poi sarebbe uscito sul balcone della stanza, dove lei poteva ancora sentirlo, e avrebbe chiamato la persona con cui lei era andata a letto mentre X era in prigione, e gli avrebbe chiesto di sapere tutto. XXXTentacion sarebbe tornato dentro e le avrebbe detto, "Devi dirmi la verità ora o uccido te e questo bambino".

X avrebbe poi cominciato a prenderla a gomitate, pugni e testate. L'avrebbe strangolata fino quasi a farle perdere conoscenza. La avrebbe portata in bagno e le avrebbe chiesto ancora una volta di dirgli tutto, o l'avrebbe uccisa nella vasca. La ragazza ha dichiarato che non riusciva nemmeno a riconoscersi allo specchio—il suo viso era "distorto"—e che il suo occhio sinistro era completamente chiuso e perdeva sangue. La ragazza avrebbe perso la vista e cominciato a vomitare.

— Delle altre persone che vivevano nell'appartamento sarebbero arrivate, e lei gli avrebbe chiesto di lasciarla andare in ospedale. XXXTentacion le avrebbe detto che non poteva andarsene finché le sue ferite non si fossero rimarginate, altrimenti qualcuno avrebbe chiamato la polizia. Le disse di mettersi una felpa con il cappuccio. XXXTentacion e gli altri le fecero anche indossare degli occhiali da sole e la portarono in un appartamento in cui non era mai stata, a North Miami Beach. (La felpa e gli occhiali sono stati notati anche in un verbale della polizia.) La ragazza fu lasciata lì in una camera da letto, e XXXTentacion le confiscò il telefono. La ragazza lo avrebbe riavuto indietro solo l'8 ottobre, quando X è stato arrestato.

Una delle foto segnaletiche scattate a XXXTentacion il giorno del suo arresto lo scorso ottobre.


— Per i due giorni seguenti la ragazza rimase in quella stanza, se non per usare il bagno. Non riusciva a trovare un modo per andarsene, e le finestre avevano delle sbarre. X le avrebbe detto, "Se sei intelligente, faresti meglio a restare con me finché non avrai abbastanza soldi da prenderti una macchina e un appartamento. Perché se te ne vai adesso andrà tutto a puttane. Sarai senza un tetto".

— Verso le due del mattino dell'8 ottobre, XXXTentacion era nel salotto dell'appartamento a giocare a Minecraft e a parlare su Skype. La ragazza gli disse che sarebbe andata in cucina a cucinare per lui. Aprì la porta del frigorifero abbastanza da impedirgli di vederla, aprì una porta laterale e scappò in strada. Non aveva soldi con sé. Chiese a un passante di poter usare il suo telefono e chiamò l'unico numero che sapeva a memoria, cioè quello del suo ex ragazzo, con cui conviveva prima di conoscere X. La madre del suo ex la venne a prendere e la portò dalla polizia.

Pitchfork ha ottenuto anche delle trascrizioni di testimonianze da parte dell'ex della ragazza, di sua madre e dell'agente di polizia—un veterano, da 23 anni nell'arma—che vanno a confermare le sue parole.

Aspettiamo il verdetto del processo prima di trarre ulteriori conclusioni. Molte pubblicazioni si sono esplicitamente rifiutate di parlare di XXXTentacion a causa dei suoi trascorsi con la legge e delle accuse ancora pendenti su di lui; questo non gli ha impedito di diventare uno dei rapper più discussi di questo 2017, spinto dalla legione di fan che lo ha scoperto e supportato a partire dai suoi upload su SoundCloud e continuano a farlo indipendentemente dai gatekeeper musicali, la cui approvazione non è ormai più un fattore necessario per arrivare alla fama. Molti dei fan di X si fidano ciecamente delle sue parole e quindi supportano la sua versione—X sarebbe innocente, e le accuse nei suoi confronti sarebbero tutte inventate. Il che, però, pone una questione: quando parliamo di musica, è giusto anteporre la fede e le emozioni ai fatti e alla logica? Come ha scritto Chris Mench di Genius:

"I dati di Genius dimostrano che i fan stanno chiaramente leggendo i suoi testi [oltre un milione di views dall'uscita di 17, nda]. Forse non hanno capito interamente le implicazioni di ciò che dice. Forse—per quanto sarebbe allarmante—sono d'accordo con ciò che dice, e con il suo dare la colpa alla sua ex per le sue azioni. O forse hanno trovato una connessione emotiva con la musica così forte da portarli a ignorare i suoi elementi più sinistri. La musica è un'esperienza emotiva—non logica—e spesso i sentimenti possono sembrare più importanti dei fatti. Accettare un artista come XXXTentacion è un pantano morale che sembra essere, per lui, più un vantaggio che un ostacolo."

Elia è su Instagram.

Segui Noisey su Instagram e Facebook.

Guarda anche: