Pubblicità
Music by VICE

Altro che basket, è il golf lo sport preferito del rap

Il rapporto tra le quattro discipline e le diciotto buche è molto più profondo di quello che pensi—chiedilo a Snoop Dogg, Notorious B.I.G. e Gucci Mane.

di Kristin Corry; traduzione di Giacomo Stefanini
25 luglio 2019, 2:14pm

Screenshot di "Fuck It Up"

La settimana scorsa YBN Nahmir ha pubblicato il video di "Fuck It Up", una collaborazione con le City Girls e Tyga. Invece di girare su un macchinone, come si fa di solito nei video rap, Nahmir gira per un lussuoso campo da golf su un Hummer. Stranamente in mezzo alle buche non ci sono noiosi uomini bianchi di mezza età, cioè la gente che può permettersi di giocare a golf, uno sport che per tradizione favorisce i giocatori bianchi. Nahmir e i suoi collaboratori usano la pista a modo loro, per esempio, facendo piovere soldi su delle spogliarelliste (sì, hanno portato dei pali sulla pista da golf). Ma "Fuck It Up" non è il primo video rap si diverte ad appropriarsi dell'estetica del golf; è un trend che va avanti da decenni, come dimostrano incontrovertibilmente i video che potete vedere qua sotto.

"Mo Money Mo Problems" di Notorious B.I.G. (1997)

Nel video di "Mo Money Mo Problems", Puff Daddy e Mase si trasformano in Mase Gumbel (come Bryant Gumbel, celebre commentatore di golf americano) e Puffy Woods (come Tiger Woods, che pochi mesi prima era diventato a soli 21 anni il primo e più giovane golfista uomo a vincere un grande torneo).

Forse non sapete (ci sta) che quando Woods vinse quel torneo, il veterano Fuzzy Zoeller rilasciò dichiarazioni come: "Ditegli di non servire pollo fritto... o le foglie di cavolo, quelle robe lì che servono loro", riferendosi alla cena di festeggiamento di Woods. Insomma, insulti razzisti, dato che nella cultura americana il pollo fritto è associato alle abitudini alimentari degli afroamericani. Nel video Puff Daddy e Mase fanno ironia proprio su quella polemica, e hanno delle osservazioni da comunicare alla comunità dei golfisti: "Penso che i suoi pantaloni siano un po' troppo stretti, gli vanno su per il culo", scherza Mase sulla tenuta da golf di Puff.

"Bad Boys for Life" di Puff Daddy (2001)

Si vede che a Sean Combs il golf piace davvero. Quattro anni dopo Puffy e compagnia arrivano a sconvolgere i vicini di casa con un video pieno di star, quello di "Bad Boys for Life". Un tiro dal tetto di Diddy finisce per rompere la finestra al suo improbabile vicino: Ben Stiller. La star di Zoolander non è in grado di stare al passo con i mille soprannomi di "Poppa Diddy Pop", ma ricorda al rapper di Harlem di invitarlo al suo prossimo party.

Snoop Dogg in Starsky & Hutch (2004)

Ben Stiller e Snoop Dogg si ritrovano nel remake della serie anni Settanta Starsky & Hutch. Il leggendario rapper californiano interpreta l'informatore Huggy Bear, che si ritrova ad aiutare i suoi amici detective in una missione su un campo da golf. In una scena, Huggy fa finta di essere il caddy di un signore della droga, Reese Feldman, interpretato da Vince Vaughn—una critica a come i neri siano stati storicamente per lo più relegati al ruolo di assistenti per bianchi sui campi da golf. Ma la sua conoscenza delle mazze e delle buche gli permette di dare un importante consiglio a Reese su un tiro. "Ne capisci di golf", dice Reese, al che Huggy Bear risponde: "Ne capisco ancora di più di erba".

"Tiger Woods" di Maino (2009)

Nel 2009, la leggenda di Tiger Woods cominciò a deteriorarsi dopo uno scandalo che rovinò la sua reputazione. Fu infatti riportato che Woods avesse tradito la moglie con 120 donne durante un matrimonio durato cinque anni, un fatto che gli costò 22 milioni in sponsor perduti. Il gossip sui tabloid cambiò il significato di citare Tiger Woods in un pezzo rap; passò dall'essere una metafora per indicare un'eccellenza nera all'essere una semplice punchline.

Poco dopo lo scandalo, il rapper di Brooklyn Maino pubblicò la canzone "Tiger Woods (Get 'Em Tiger)", che racconta la sua incapacità di impegnarsi in una relazione monogama. "Man, sono un cane / Sarei fedele se potessi / Ma sono Tiger Woods, sono Tiger Woods", rappa nel ritornello.

"Tamale" di Tyler, The Creator (2013)

Il singolo di Wolf prosegue la tradizione di totale follia di Tyler; la scena del golf in "Tamale" è puro caos. Per quanto lo sport giochi un ruolo minimo nel video, piuttosto eccentrico, Tyler lo porta all'estremo. La sua versione del golf comprende lanciare le mezze e saltare giù dai golf cart come se fosse la cosa più naturale del mondo. E poi c'è il fatto che la sua linea di vestiti si chiama Golf Wang, un gioco di parole su "Wolf Gang" comparso fin dagli inizi nei pezzi della Odd Future.

"No Shopping" di French Montana feat. Drake (2016)

L'anno scorso Drake e French Montana sono tornati a lavorare insieme per "No Stylist", che, col senno di poi, è un bel passo avanti rispetto alla loro collaborazione del 2016 "No Shopping". Il video ci trasporta nella Repubblica Dominicana per El Coke Boys Clasico, un torneo di golf il cui punto è far vedere quanto French e Drake sono fighi piuttosto capire chi fa buca in quanti tiri.

I due sfoggiano baffi finti e accenti ancora più finti, finché Drake non si trova con un ferro in mano. Non eravamo sicuri che Drake fosse capace di fumare le canne o fare ginnastica, ma il fatto che giochi a golf in infradito è un segnale piuttosto chiaro che probabilmente non è capace neanche di giocare a golf.

Scarface è il rapper più fanatico di golf sulla Terra (2016)

Scarface è una leggenda del rap game e, dopo una carriera che ha toccato tre decenni, il rapper di Houston si sta facendo strada nel golf. In un documentario su VICE Sports, Scarface ha parlato di come il suo amore per il golf lo mantenga equilibrato. "Posso fregare te, ma non posso fregare la pista da golf", dice. "Il golf è il più bel gioco che non imparerai mai a giocare".

"Members Only" di Gucci Mane (2017)

Gucci è bravo a giocare a golf? Non lo sappiamo, ma a giudicare dal suo impressionante dimagrimento Guwop sembra capace di fare qualunque cosa decida di fare. In "Members Only", Gucci porta la trap sui prati immacolati di un country club, spassandosela sui prati senza maglietta. Si fa zero problemi su cosa ne pensi la comunità della sua presenza, giustamente.

"Swang" dei Rae Sremmurd (2017)

"Swang", tratta da Sremm Life 2, potrebbe tranquillamente candidarsi come canzone da festa perfetta. E infatti i due rapper del Mississippi fanno festa dappertutto, compresa la pista da golf. Con addosso abbastanza tessuto scozzese, polo e cardigan sulle spalle da riempire una scuola privata, la crew dei Rae Sremmurd è più interessata a bere birra, rollare blunt e ballare che a mettere delle palle in buca.

50 Cent pensa che 4:44 di Jay-Z sia "musica da golf" (2017)

50 Cent non si è mai fatto problemi a esprimere la sua opinione sugli altri rapper, e nessuno si può salvare dal trollaggio. In un post su Instagram (poi rimosso), il rapper di Queens dichiarava che l'attesissimo ritorno di Jay-Z, 4:44, non era proprio la sua tazza di tè. "Sembrava che dovessi indossare gli occhiali e legarmi un cazzo di maglione in vita per ascoltarlo", ha scritto. "Certi pezzi erano tipo musica da pista da golf".

ScHoolboy Q parla di golf con GQ (2019)

Se seguite ScHoolboy Q su Instagram, saprete che il suo amore per il golf non è certo un segreto. In una recente intervista con GQ, il rapper ha parlato di quanto apprezzi questo sport. "Lo dico a tutti: 'Bro, il golf è vita'". Q ora frequenta un country club a Calabasas, un quartiere ricco di Los Angeles, per praticare lo sport a cui tra le altre cose attribuisce il merito della sua sobrietà. "Il golf mi ha insegnato la pazienza, che è una cosa di cui hai molto bisogno quando hai a che fare con il music business, perché quella merda è maligna".

Una versione di questo articolo è stata pubblicata da VICE US.

Segui Noisey su Instagram, Twitter e Facebook.

Già che siamo sul golf, qua sotto c'è quella volta che siamo andati con DrefGold a giocare a minigolf: