FYI.

This story is over 5 years old.

Vice Blog

New York - Il tour dei Ssion continua

7.1.09


Come promesso, eccovi la prima parte dell'odissea newyorkese dei SSION, a documentare l'arrivo dei ragazzi in città. E cioè una due-giorni all'insegna della devastazione dei sensi a base di feste massivamente gay.

Ci siamo dovuti alzare molto presto per un'intervista su Viva Radio di American Apparel. Siamo stati intervistati da Jonny Makeup, con cui abbiamo chiacchierato delle nostre scene preferite de Il colore viola e fatto scuregge con le ascelle per 20 minuti buoni, prima che ci mandassero fuori onda. Abbiamo suonato due pezzi e poi ci hanno portato al negozio per un po' di shopping gratuito. Ovviamente ho chiesto il capo più costoso di tutto il negozio, una giacca invernale, ma non me l'hanno voluta dare, perché costava troppo. Valli a capire.

Ci siamo incontrati con Alexis e Hunx, i nostri ballerini di San Francisco, che ci hanno raggiunti per ballare nel resto del tour. Ero così felice di rivedere le mie ragazze, dopo due settimane passate a bordo di Dick City a.k.a. il nostro tour bus.

Ero molto felice anche perché grazie alle ragazze abbiamo di nuovo potuto fare uno show come piace a me: mega gay!

Per il djset delle CSS, Alexis ha contribuito con una coreografia improvvisata dalla finestra del nostro camerino, che si affacciava sul palco.

Courtney Love è venuta al concerto, come sempre, per supportarci e vendere le nostre magliette. Che tenera!

L'incontro con Carla a.k.a. Carlarella è stato il momento clou della serata.

Carla è senza dubbio l'essere femminile più affascinante del pianeta. Si è presentata nel nostro camerino dopo il concerto chiedendoci in un inglese tutto suo qualcosa da fumare. La security ha provato a rimuoverla, ma era una tale forza della natura che non c'è stato verso. Siamo rimasti immediatamente incantati da tutto quello che aveva da offrirci.

CODY CRITCHELOE

Foto di Megan Mantia