La scienza ha finalmente spiegato perché ho una faccia da stronza

Ho sempre avuto una faccia molto seria, quella che comunemente viene definita una faccia da stronza. Per questo ho deciso di provare uno strumento che valuta l'espressione della tua faccia, e a questa associa delle emozioni.

|
feb 10 2016, 2:20pm

L'autrice quando le si chiede un sorriso davanti all'obiettivo.

Sono sempre stata una bambina piuttosto seria. Gli insegnanti mi dicevano che ero "riflessiva", ed è andato tutto bene finché non ho compiuto 19 anni. Allora qualcuno ha trovato un nome a quella che considero l'espressione neutra del mio viso: Resting Bitch Face (RBF).

Se avete un account Instagram probabilmente sapete di cosa sto parlando: volti impassibili, che trapassano l'obiettivo come se non gli interessasse assolutamente nulla e anzi disprezzassero il mondo che li circonda. E come sempre, le celebrity sono in prima fila.

E sì, ogni volta che mi fotografano anche io faccio la faccia da stronza. Anzi, se proprio vogliamo essere precisi, la mia particolare faccia da stronza è stata descritta come "perennemente impassibile" o "sul punto di starnutire".

Non voglio mentire. È così da un paio di anni—ma per lo meno non sono da sola. Victoria Beckham, Kristen Stewart, Kanye—siamo tutti sulla stessa barca. Victoria Beckham e Kristen Stewart esibiscono il tipo più comune di RBF. Kanye, uno degli uomini più famosi della categoria, ne mostra una più particolare, alla "Figlio mio, mi hai deluso."

Kristen Stewart. Screenshot via YouTube.

È abbastanza frustrante convivere con una faccia da stronza, ma finalmente la scienza ha fornito alcune risposte. Lo scorso anno due ricercatori comportamentali, Jason Rogers e Abbe Macbeth, hanno usato uno strumento chiamato FaceReader per determinare se la RBF è reale, o se esiste solo nella mente di chi la guarda. FaceReader osserva più di 500 punti della faccia umana e assegna a questa un'espressione, categorizzata in otto emozioni "base": felice, arrabbiata, triste, spaventata, sorpresa, dispregiativa, disgustata, o neutra.

Per creare dei punti di riferimento, Rogers e Macbeth hanno usato FaceReader per analizzare facce "normali" e hanno scoperto che la faccia della maggior parte delle persone, quando rilassata, veniva registrata come "neutrale." Hanno poi fatto la stessa cosa con foto e video di persone famose che spesso sono accusate di avere una RBF—Kanye, Kristen Stewart e via dicendo. I ricercatori hanno quindi scoperto che in queste facce i segni di disprezzo erano molto più elevati che in quelle normali. Che le emozioni beffarde e altezzose erano ivi presenti in una percentuale maggiore a quelle normali.

Analisi della faccia di Kanye West. Immagine via Noldus.

Non è una bella notizia, ma ci sono ancora delle speranze. "Questo è un punto chiave fondamentale," scrivono Rogers e Macbeth presentando la ricerca. "FaceReader non registra livelli di disprezzo sufficienti da definirlo vero e proprio disprezzo. È disprezzo solo agli occhi di chi le guarda." Come spiegano, il cervello umano perlustra i volti delle altre persone per cercare di capire il loro stato emotivo, per questo anche piccolissime differenze possono risultare evidenti. "Il disprezzo è basato su elementi di paragone e giudizio, e vederlo sulla faccia di qualcuno porta a una sensazione di disagio per la persona che vede quella faccia," spiegano.

Quindi, ecco la soluzione: la scienza dice che la RBF è un problema tuo, non mio. Tuttavia, avendo l'autostima di una persona che da una vita si sente dire di avere la faccia da stronza, la cosa più importante che ho appreso da questa ricerca è che guardandomi in faccia le persone si sentono a disagio.

Per capire quale fosse il mio quoziente di RBF ho rimediato FaceReder e fatto alcuni esperimenti. E con alcuni esperimenti intendo dire che ho buttato svariate ore della mia vita cercando di farmi un selfie con una faccia completamente neutrale—che è impossibile. Siamo abituati a doverci mettere in posa con una qualche espressione quando ci troviamo di fronte a un obiettivo. In alcune foto avevo gli occhi semichiusi; in altre mi vedevo un leggero sorriso che sembrava una smorfia. A quanto pare non ho alcun tipo di controllo sulla mia faccia.

Io analizzata da FaceReader.

Alla fine ho rinunciato a una foto senza alcuna espressione e mi sono limitata a metterne una a caso. Ha fatto qualche movimento strano e sono comparsi dei grafici che mostravano tutte le risposte che cercavo.

Quindi, come mostra l'immagine, la buona notizia è che il computer ha riconosciuto che sono una donna, e che non ho né barba né baffi. La barra grigia, nel grafico, è quella del 'neutrale', che è chiaramente la mia emozione dominante. C'è anche qualche traccia di felicità.

Ma c'è anche una brutta notizia: il livello di disprezzo è ben al di sopra dello standard. Sono addirittura peggio di Kanye. Peggio di Kanye West, colui che ha generato così tanti meme a riguardo. Kayne West, che non ha abbozzato un sorriso neanche quando Amy Schumer si è buttata ai suoi piedi sul red carpet.

Quindi sì, credo che la scienza abbia confermato che ho una faccia da stronza. Ancora non so come l'ho presa, ma probabilmente sembro molto arrabbiata.

Segui Maddison su Twitter.

Segui la nuova pagina Facebook di VICE Italia:

Altro da VICE
VICE Channels