FYI.

This story is over 5 years old.

kickstarter

Qualcuno ha finalmente inventato un vero hoverboard?

reg e Jill Henderson giurano di aver creato il “primo vero hoverboard,”
24 ottobre 2014, 9:16am

Immagini via, via

Nonostante gli innumerevoli meme, le battute, e le tantissime bufale, alcuni ingegneri hanno continuato la ricerca del Sacro Graal del trasporto urbano: l'hoverboard. Una campagna su Kickstarter di Hendo Hoverboards, la compagnia degli ingegneri Greg e Jill Henderson, è comparsa pochi giorni fa con la promessa di aver creato il “primo vero hoverboard,” in vendita per modesta cifra di 10.000 dollari.

Il video di un ragazzino in jeans e camice la laboratorio che levita su una tavola all'interno di un half pipe sembra dimostrare la veridicità della promessa, mentre il resto della pagina della campagna spiega come funzioni questa meraviglia. “Le tecnologie necessarie esistevano già, ma nessuno era ancora stato in grado di combinarle nel modo giusto per creare l'hoverboard,” si afferma nella descrizione. Questa tavola Hendo funziona utilizzando quattro motori hover a forma di disco che si spingono tra di loro per creare una bolla di forza magnetica tra la tavola e il terreno. Grazie a una serie di apparati stabilizzatori, Hendo afferma che il nuovo motore inventato è un'alternativa sostenibile e relativamente economica rispetto ad altri dispositivi che generano campi magnetici.

Il principale lato negativo è che, nella forma attuale, l'Hendo può fluttuare solo al di sopra di superfici che non siano conduttori ferromagnetici, come i materiali rivestiti in rame. I creatori dell'hoverboard rispondono al dilemma in modo molto disinvolto: la tavola si userà in un hoverpark costruito apposta. “Un giorno realizzeremo hoverboard che levitano su qualsiasi superficie (anche sull'acqua),” affermano, ma nel frattempo raccolgono fondi per costruire un enorme skate park per hoverboard.

Oltre all'hoverpark e alla tavola stessa, Hendo ha lanciato una campagna anche per Whitebox, un kit per sviluppatori per la tecnologia dell'hoverboard. Come suggerisce il nome la Whitebox è un cubo bianco, elegante e modificabile all'infinito costruito con la stessa tecnologia che permette all'hoverboard di fluttuare. “La cosa fondamentale secondo me è l'idea di rimuovere le limitazioni nel modo in cui riflettiamo sui problemi in generale,” ha detto Greg Henderson a Engadget. “Non limitarsi al solo pensare fuori dagli schemi.”

Il kit viene incluso con un contributo di 299 dollari alla campagna Kickstarter di Hendo, permettendo ai maker di oggi di inventare applicazioni per il motore magnetico che non sono ancora state immaginate. Sarà una bella sfida, dal momento che Henderson ha già in mente grandi idee per il futuro dell'hoverboard. Il progetto originale “è nato dall'idea di un edificio fluttuante,” ha affermato. “Se si può sollevare un treno che pesa 50.000 kg, perché non sollevare una casa?” Su Engadget l'inventore afferma di avere già installato in casa propria un dispositivo di sicurezza che può far sollevare l'intero edificio in caso di terremoto.

Le sue visioni riguardo palazzi fluttuanti sembrano una possibilità sempre meno irrealizzabile, visti i risultati a cui Hendo è riuscita a giungere. Mentre aspettiamo che il mondo possa assomigliare un po' di più alla scena iniziale del Senso della Vita dei Monty Python, saremo ben felici di intrattenerci facendo evoluzioni sul nostro hoverboard Hendo.

Visitate il sito di Hendo per saperne di più sull'hoverboard, oppure partecipate alla campagna su Kickstarter per rivendicare la proprietà di un vostro hoverboard.

h/t Designboom, Engadget