Attualità

Il caso del ragazzo che ha convinto internet dell'inesistenza della Finlandia

"Presto, ditemi la prima cosa che vi viene in mente sulla Finlandia." Se non siete finlandesi, probabilmente non vi verrà in mente niente. E non c'è nulla di male, visto che la Finlandia non esiste—almeno, questo è quanto sostiene questa curiosa teoria.
Mack Lamoureux
Toronto, CA
9.12.16

Presto, ditemi la prima cosa che vi viene in mente sulla Finlandia.

Se non siete finlandesi, probabilmente non vi verrà in mente niente. E non c'è nulla di male, visto che la Finlandia non esiste.

Almeno, questo è quanto sostiene questa curiosa teoria.

Il profeta di questa teoria del complotto è l'utente Raregans di Reddit, dietro cui c'è un ragazzo di 22 anni di nome Jack. Come ogni profeta che si rispetti, Jack dice di aver imparato tutto dai suoi genitori, i quali gli hanno fornito una complicata spiegazione che tira in ballo riserve di pesca giapponesi, la Nokia, la Transiberiana e che alla fine dovrebbe dimostrare che la Finlandia non esiste. Al suo posto dovrebbe esserci il mar Baltico.

Bellissimo vero? È un vero peccato che non esista. Foto via Flickr/ josef.stuefer

"Avrò avuto otto o nove anni, i miei genitori me ne hanno parlato per caso una mattina che stavamo guardando il telegiornale e parlavano della Finlandia," mi ha spiegato Jack. "Non mi ricordo di preciso come me l'abbiano spiegato, ma il succo era che la Finlandia non esisteva. All'epoca mi è sembrata una cosa da nulla, anche perché quando sei un bambino quello che dicono i tuoi genitori ti sembra Vangelo."

Anni dopo, Jack ha offerto i suoi insegnamenti all'unico posto in cui potevano venire davvero apprezzati: Reddit. Un anno fa, sotto una discussione in cui si parlava della cosa più strana che gli utenti avevano appreso dai loro genitori, Jack è intervenuto tirando fuori la storia dell'inesistenza della Finlandia. Che ovviamente è diventata subito virale. Questo suo primo post è diventato fondamentale per gli adepti della teoria, un po' l'equivalente del discorso della montagna evangelico.

Pubblicità

Ovviamente Jack è un falso profeta, nel senso che crede che la Finlandia esista davvero, come paese. Ma nonostante questo ormai la teoria si è sviluppata fino ad avere vita propria ed è arrivata persino in Finlandia (che, ricordiamolo, non esiste).

"Ho ricevuto un sacco di messaggi da parte di gente che vive in Finlandia," mi ha detto Jack. "Da quando è iniziata questa storia ho imparato più cose sulla Finlandia e sulla cultura finlandese di quanto avrei mai pensato. Qualche tempo fa una persona si è persino offerta di pagarmi un volo per la Finlandia così da potermi 'dimostrare che esiste davvero,' ma non ho accettato."

Comunque sia, dobbiamo ricordarci che stiamo pur sempre parlando di internet. Dopo il suo primo post, su Reddit è nato il subreddit r/finlandConspiracy—con tanto di motto: "La verità è stata finla-mente svelata." La maggior parte delle persone che lo frequentano, ovviamente, non fanno che divertirsi a giocare con l'idea e con chi pensa che la teoria esista davvero. Ma ci sono anche persone che ci credono sul serio—come fa notare Jack stesso, "onestamente, a volte è impossibile distinguere chi scherza da chi fa sul serio."

Come afferma la legge di Poe—una regola di internet che prende il nome da Nathan Poe, un utente che si era messo a discutere di creazionismo nei commenti di alcuni forum cristiani—"è impossibile fare una parodia del fondamentalismo in modo tale che qualcuno non la confonda con il vero fondamentalismo."

Pubblicità

"Mi piace pensare che la teoria del complotto sulla Finlandia sia un esempio perfetto di questo concetto," mi ha detto Jack. "Direi che il 90 percento delle persone che ne sono a conoscenza la riconoscono come una parodia e uno scherzo. Ma c'è pur sempre un 10 percento che crede sinceramente sia vera e che vanno alla ricerca di 'prove' e 'smentite'."

A favore di questa visione c'è il fatto che il subreddit dedicato alla teoria del complotto si sia già diviso in due, con una minoranza di utenti che ha deciso di migrare su un altro subreddit, r/trueFinlandConspiracy. Qui, il primo post afferma che le prove trovate sono "piuttosto convincenti" e che "questo non è un subreddit scherzoso, ma un posto per chi ci crede davvero"

Dunque, in cosa crede questa piccola cerchia di utenti? Allacciatevi le cinture, perché stiamo per immergerci nel cuore di questa teoria del complotto come, non so, una persona che si immerge in un lago ghiacciato dopo aver fatto la sauna.

(Non so se è una similitudine accurata, non sono mai stato in Finlandia.)

I due cardini su cui si muove questa teoria del complotto sono la Russia e il Giappone. Per cominciare dobbiamo tornare al 1918, quando la Finlandia ha ottenuto la sua indipendenza dalla Russia. L'idea di fondo è che le due nazioni avrebbero creato la Finlandia in modo che il Giappone potesse sfruttare il mar Baltico—che esiste davvero—senza doversi preoccupare di danni ambientali di sorta. I pesci pescati in questa zona verrebbero poi spediti in segreto tramite la Transiberiana—e questa sarebbe l'unica vera ragione per cui la Transiberiana è stata costruita—"dalla costa est della Russia al Giappone, sotto la denominazione di 'prodotti Nokia'." "È per questo che Nokia è la più grande azienda 'finlandese' ed è per questo che il Giappone è il paese che importa più prodotti Nokia al mondo—anche se in quel paese sono ben poche le persone che possiedono un telefono Nokia," afferma la teoria.

Pubblicità

Ora che abbiamo spiegato il perché arriva la parte divertente—la spiegazione di come materialmente avviene tutto questo.

Per prima cosa, iniziamo dal fatto che effettivamente esistono persone 'finlandesi'. Gli adepti di questa teoria non lo negano e concedono anche queste persone siano sinceramente convinte di vivere in Finlandia. Ma in realtà, affermano, "vivono in cittadine nella parte orientale della Svezia, la parte occidentale della Russia o la parte nord dell'Estonia." Helsinki, la capitale e la maggiore città finlandese, esisterebbe ma si troverebbe in Svezia.

In secondo luogo: perché la Finlandia si chiama così? Ecco, in realtà è semplice: il paese è stato creato come riserva di pesca. I pesci hanno le pinne. In inglese 'pinna' si dice 'fin'. Da qui Finlandia. Mi sembra una spiegazione convincente.

A questo punto si potrebbe pensare che di certo tutti i paesi del mondo siano a conoscenza di questa grande menzogna e ci si potrebbe chiedere come mai nessuno faccia niente per smascherarla. Be', anche in questo caso la risposta è molto semplice. All'inizio la Finlandia ha potuto esistere perché soddisfaceva i bisogni di Russia e Giappone. Ma col tempo il paese è diventato molto più che una denominazione geografica per un luogo di pesca. È diventato un ideale.

"Nessun paese realmente esistente sarebbe mai in grado di piazzarsi sempre puntualmente primo in tute le classifiche riguardanti l'educazione, la sanità, le politiche di genere, le percentuali di alfabetizzazione, la stabilità nazionale, gli indici di corruzione, la libertà di stampa," afferma la teoria. "La Finlandia è un ideale, un obiettivo verso cui gli altri paesi possono tendere."

Pubblicità

Ho cercato di mettermi in contatto con un personaggio famoso nato in Finlandia per parlare dell'esistenza effettiva della sua madrepatria, ma ho presto scoperto che non ci sono personaggi davvero famosi nati in Finlandia. Se ne avete in mente uno, probabilmente in realtà è svedese. In Finlandia ci sono un sacco di band metal e di giocatori di hockey, ma nessuna vera celebrità.

Mentre lavoravo a questo articolo, però, mi è capitato di dover intervistare Rob Zombie per tutt'altro motivo. Così ho deciso di chiedergli se fosse mai stato in tour in Finlandia e se potesse confermarmi che quel paese esiste davvero.

"È una bella domanda," mi ha detto Zombie. "Non credo di essere mai stato in Finlandia. Per cui non ho prove al riguardo." Voglio dire, Rob Zombie non è mai stato in Finlandia. La Finlandia non può esistere.

Jack mi ha chiesto di non usare il suo cognome perché, per quanto possa sembrare assurdo, ci sono persone che ce l'hanno con lui per via della teoria. Riceve regolarmente un sacco di messaggi al riguardo. Alcune persone gli mandano papiri di tremila parole che spiegano perché la Finlandia esiste davvero, altri "mi scrivono solo la parola 'Finlandia', non so bene perché."

"Mi capitano davvero un sacco di reazione diverse," mi ha detto Jack. "E purtroppo ho a che fare anche con un sacco di gente che si incazza. Circa un anno fa sono stato costretto a cancellare un sacco di informazioni personali dal mio account di Reddit, perché c'era una persona che affermava di aver scoperto dove vivo. Stavo iniziando a preoccuparmi.

Pubblicità

Ma nonostante qualche messaggio preoccupante di tanto in tanto, Jack mi ha spiegato che vede tutta questa teoria del complotto sulla Finlandia come una specie di esperimento sociale e che vuole vedere quanto in là si può spingere. Ha raccontato tutto ai suoi genitori—che in realtà, ovviamente, credono davvero all'esistenza della Finlandia—e sono quasi morti dal ridere.

E a parte tutto, mi ha fatto notare Jack, è comunque una bella storia da raccontare agli amici al bar davanti a una birra.

"Ne vado molto fiero," ha concluso Jack. "L'ho raccontato a tutti i miei amici e sono impazziti. Quando esco in gruppo con persone nuove, dico sempre 'ah, una volta ho dato vita a una teoria del complotto secondo cui la Finlandia non esiste. È diventata virale'."

Segui Mack Lamoureux su Twitter.

Segui la nuova pagina Facebook di VICE Italia: