Massimo Pericolo ci ha spiegato perché ha scelto Touché

"È un ragazzino più maturo di quello che sembra e degli anni che ha, mi rivedo in quell'atteggiamento. Non è un fake"—ecco come è nato il "Seba la pute (RMX)".
29 giugno 2020, 12:05pmUpdated on 29 giugno 2020, 12:28pm
Touché
Massimo Pericolo e Barracano con Touché. Foto per gentile concessione di Pluggers.

Classe 2003, Amine Amagour è di Padova e parecchio incazzato. Dopo qualche freestyle su IG, Touché ha preso e caricato un dissing a una persona ben precisa, titolo del pezzo: "Seba La Pute".

Cosa abbia fatto di male il povero Seba non lo sappiamo—davvero—, sappiamo però che dal punto di vista strettamente musicale la traccia si porta dietro il fuoco di chi ha davvero il beef nel fegato e nelle vene, e la voglia di urlarlo a chiunque sia disposto ad ascoltare.

A scovarlo è stato Massimo Pericolo in prima persona, che l'ha trovato incandescente e fatto ascoltare ai suoi soci. Il risultato sta nel più classico trattamento ad opera di Phra Crookers, con feat dello stesso Massimo Pericolo, nonché di Barracano.

Curioso a dirsi, nel video appare anche Speranza, che a questo punto è davvero un peccato non sia entrato anche lui nel pezzo. Ad ogni modo, abbiamo voluto chiedere direttamente allo stesso MP per quale ragione abbia scelto un ragazzo così giovane, e perché proprio lui.

Prima di passare all'intervista vera e propria, però, è il caso di godersi il video del remix.

Noisey: La domanda fondamentale e banale da cui partire: come hai trovato Touché? Cosa possiede di speciale per te?
Massimo Pericolo: L'ho trovato a caso aprendo YouTube. Mi ha colpito perché stava dissando una persona qualunque che solo lui conosceva, non un rapper famoso. Non stava insultando qualcuno affermato per attirare l'attenzione. Per quanto ne so è un'eccezione assoluta nel dissing all'italiana. Stava davvero dicendo quello che pensava e che voleva dire e lo diceva bene. Al di là del dissing, se una persona sa comunicare agli altri un'esperienza personale allora per me sa scrivere. Le rime sono semplici ma dirette, ha il flow, ha l'attitudine, ha 16 anni, secondo me spaccherà.

Perché fare proprio un remix? E perché scegliere Barracano?
Io, Rafi, Crookers e tutta Pluggers siamo pieni di lavoro al momento. Non c'era tempo per fare un pezzo nuovo da zero. Era l'unico pezzo di Touché pubblicato e stava già andando forte su YouTube, abbiamo voluto cogliere il momento. Abbiamo fatto tutto da casa prima di incontrarci, la cosa è partita da me e Oliver [_CEO di Pluggers_] ed essendo una decisione di pancia abbiamo subito coinvolto Rafi, essendo per me come un fratello da prima del successo.

Che idea ti sei fatto di Touché, della sua esperienza e della sua vita ora che lo conosci da un po'?
Lui è di Padova e io di Varese. Ci siamo incontrati una volta sola per girare il video e mangiare insieme, ma la nostra provenienza mi fa sentire più cose in comune a lui che a un altro ragazzo di una metropoli come Milano. È un ragazzino più maturo di quello che sembra e degli anni che ha, mi rivedo in quell'atteggiamento, non conosco nel dettaglio la sua storia ma certe cose si intuiscono parlando un po' con le persone, e credo proprio che riuscirà a reggere in modo credibile l'immaginario che si è creato. Non è un fake.

Con il suo dissing di certo non ci va giù leggero, tanto per dirne una gli dice di andarsi a mangiare i suoi morti. Non ti provoca nessun problema il fatto che un ragazzo così giovane imposti la sua musica a partire da contenuti simili?
Ci ricolleghiamo alla prima domanda. Io non conosco la persona che lui attacca nel pezzo, il remix non è un dissing né da parte mia né di Barracano. Ma analizzando il testo di Touché non può non colpire quanto sia personale e dettagliata la descrizione della disputa.

Sono certo che se un giorno volesse scrivere di un'infanzia difficile o altro ci riuscirebbe perché è capace di esprimersi con concetti suoi. Vedi, la frase che hai citato, l'hai mai sentita in una canzone? È un'offesa che ha delle radici culturali più profonde e vicine alla nostra vita piuttosto che fare copia-incolla dai pezzi drill americani, e questo la rende interessante in senso artistico, per me.

Quanto è importante per te spingere le nuove leve? E su chi altro ti piacerebbe puntare o vedi come interessante?
Io sono stato spinto da tutti all'inizio, da alcuni per ammirazione e da altri per loro interesse. Ti parlo di un anno fa ma è successo tutto molto in fretta e probabilmente in gran parte grazie a questo. Quando la gente scopre qualcosa di nuovo non sempre è pronta ad accettarlo, ha paura a dire che gli piace qualcosa che agli altri non piace ancora. Quindi se spingere qualcuno per primo può far aprire gli occhi sul suo talento, farlo è fondamentale, e Touché lo merita. So di non sbagliarmi, ma anche se dovesse smettere di rappare in questo istante saprò di avere fatto la cosa giusta. Per par condicio invece ti faccio un nome di donna e per me Madame ha un grande futuro davanti. Spacca veramente.

Segui Noisey su Instagram, YouTube e Facebook.

Pubblicità