soldi

Cosa preoccupa davvero le persone ricche?

Quando i soldi non sono un problema, cosa turba il sonno delle persone?
05 marzo 2020, 8:56am
posh rich people worries man lamborghini
Foto via VICE.

Le persone davvero ricche non hanno le stesse preoccupazioni di noi comuni mortali.

Pagare l'affitto non è un problema per chi possiede tre case tutte sue. Mettere il cibo sulla tavola nemmeno: basta ordinare online da qualche sito di cibi raffinatissimi, lo stesso carrello da 600 euro tutte le settimane. Anche i trasporti sono più comodi, perché puoi permetterti la business class, oppure—se sei nella lista delle persone più ricche del Paese—pagare qualcuno perché ti faccia da autista ogni giorno.

Eppure una persona ricca è comunque umana, deve avere qualche cruccio che la tiene sveglia la notte. Ma quale?

Jonah*, 27 anni,
Ingegnere informatico

Niente mi tiene sveglio la notte, tranne i momenti in cui qualche familiare sta male. Il momento di stress peggiore che ho passato ultimamente è stato qualche mese fa, quando il mio gatto si è ammalato, ma essendo fortunato ho potuto permettermi di spendere diverse centinaia di sterline senza pensarci. Abbiamo chiamato un bravissimo veterinario a casa e tutto si è risolto.

Non penso che essere benestanti risolva solo i problemi più ovvi, come pagare l'affitto o le bollette. Sono anche cose come questa che diventano immensamente più semplici da gestire quando hai soldi. Se proprio devo trovare una preoccupazione, direi che al momento è la politica—ma nemmeno quella è una vera preoccupazione. Sono relativamente isolato dal problema, perché potrei facilmente trasferirmi altrove con il mio lavoro se fosse questa la decisione più sensata da prendere. Non soffro davvero lo stress di niente. La domanda "che cosa mi preoccupa" è quasi di per sé errata, perché stai presumendo che una volta libero da determinati stress finanziari, questi debbano essere sostituiti da altri problemi. Ma nel mio caso, non è successo.

Richard*, 56 anni
Proprietario immobiliare

Per me sono le solite cose, tipo la mia salute o se ho chiuso a chiave la porta. Ma mi chiedo spesso se le persone mi apprezzino. Passo da stronzo quando pubblico le foto di una vacanza? O quando parlo con gli amici ai ritrovi di un investimento o un acquisto immobiliare? Mi preoccupa anche il pianeta, se stia andando tutto in merda. L'idea che i soldi siano l'unica cosa che preoccupa le persone è sbagliata. Sì, è una preoccupazione personale, ma molti si preoccupano di cose più ampie, dove il loro successo e benessere sono solo una piccola parte della vita. Più risolvi le preoccupazioni personali, più le persone si concentreranno sui problemi della comunità tutta.

Natalia*, 23 anni
Ereditiera

Mi preoccupo della percezione pubblica, se io piaccia o no alle persone. Perché per quanto io non ami parlare dei miei soldi, l'argomento tende a saltare fuori in fretta quando si chiacchiera di vacanze o hobby, e io non voglio che gli altri si sentano a disagio. Che sia per gelosia o insicurezza, penso che la mia ricchezza possa portare le persone a odiarmi, o ad avere un'idea negativa di me (o a essere fisicamente nauseate da me). Certe persone non riescono neanche a immaginare di spendere diverse migliaia di dollari per delle scarpe o una borsa, ma per me è normale.

Alan, 68 anni
Consulente finanziario in pensione

Ho finito di lavorare, sono in pensione, sono libero e ho praticamente soldi infiniti—perché, allora, non sono felice? Su cosa ti concentri quando hai risolto tutti i bisogni primari? Spesso le persone tornano a lavorare perché non sanno cosa fare in pensione. Lo scopo che ti dà un lavoro—alzarti la mattina, completare una serie di obiettivi, andare a casa e ricominciare tutto da capo il giorno dopo—ti cambia. Senza uno scopo non c'è motivazione, e finisci per sentirti un po' sperduto. Ma la verità è che devi concentrarti sulla tua felicità. Senza il lavoro, devi riempire quel vuoto da solo. Mi preoccupo anche di sembrare uno con cui non si può empatizzare, sia per gli amici che per le persone nuove che incontro. I problemi che affronti quando hai risolto quello dei soldi sono così diversi che rischi di sembrare un alieno. È un mondo diverso.

Walter*, 27 anni
Erede di una catena internazionale di ristoranti

A scuola ero timido, non volevo parlare dei soldi della mia famiglia. Ho fatto le scuole private, ma avevo comunque una quantità di soldi sproporzionata rispetto ai miei compagni. Ne sono sempre stato consapevole, per via dei miei vestiti e delle auto che mi venivano a prendere a scuola. E anche le altre persone lo vedevano. Per cui mi preoccupavo degli amici che avevo e mi chiedevo se passassero il tempo con me perché gli ero simpatico o per via dei miei soldi. Questo dubbio non mi ha mai lasciato. Alle volte mi chiedo se la mia ragazza, con cui sto da anni ormai, ami me o solo lo stile di vita che abbiamo. Non sono mai stato certo delle persone nella mia vita e passo molto tempo a pensarci, ogni giorno.

Giles*, 48 anni
Consulente finanziario

Mi preoccupo per le mie figlie e il loro futuro. Non passo molto tempo con loro o con mia moglie per via del mio lavoro, che amo, così come amo avere soldi. Mi preoccupa però che la mia famiglia possa portarmi rancore, che mia moglie mi tradisca, tutto ciò nonostante il benessere che possiamo avere come famiglia grazie al mio stipendio. Mi preoccupa molto anche il riscaldamento globale, perché non c'è quantità di soldi che possa risolverlo, e mi chiedo cosa comporterà questo per le mie figlie. Avere soldi rende la vita più semplice, ma rende più netti tutti gli altri problemi, come la famiglia, la salute e gli eventi attuali nel mondo.

Segui l'autrice su Twitter: @nicolegarciamer