FYI.

This story is over 5 years old.

Stuff

Risposte cristiane a Risposte Cristiane

Abbiamo riproposto i quesiti del blog più cliccato delle ultime settimane ad alcuni esponenti in corpo e anima della Chiesa Apostolica Romana.
2.7.12

Ultimamente milioni di utenti di internet forieri di domande sulla vita e sul comportamento di un buon cristiano sembrano aver trovato risposte sul blog rispostecristiane, curato da Moreno, collarino bianco senza volto che si presenta come sviluppatore di software ubicato a Milano (o, almeno, questo è ciò che abbiamo dedotto dal suo profilo blogger). Le nostre finissime menti, tuttavia, hanno avvertito in questo prontuario online un sentore sulfureo di bufala affumicata, stagionata 24 mesi nelle torride malebolge infernali.

Dal momento che non avevamo gli strumenti per risalire la catena di codici che ci avrebbe portato alla vera origine di queste risposte—se ne fossimo in grado, ora staremmo svaligiando la BCE tramite Wikileaks mentre prendiamo un tè freddo in piscina con Kim Dotcom—abbiamo pensato di sciogliere i nostri grovigli morali rivolgendoci ad alcuni esponenti in corpo e anima della Chiesa Apostolica Romana nella sua succursale ambrosiana.

Forse saprete che a Milano, oltre al quadrilatero della moda, esiste anche un quadrilatero dello Spirito Santo, ai cui vertici si innalzano i sacri crocifissi delle basiliche di Sant’Eustorgio, San Lorenzo (protettore dei rapporti non protetti sotto le stelle), San Carlo aka il convento delle Sorelle Orsoline e Sant’Ambrogio (qui anche nella sua declinazione accademica, l’Università Cattolica del Sacro Cuore).

Definite le coordinate del nostro pellegrinaggio, vi presentiamo il resoconto della nostra giornata a caccia di risposte cristiane alle risposte cristiane.

Pubblicità

A Sant’Eustorgio siamo andate due volte, ma i preti non erano né in chiesa né all’oratorio né al connesso museo. Forse, ci siamo dette, li chiamano pastori perché durante i mesi estivi guidano una grande transumanza a Marina di Cattolica (RI). In compenso la signorina a guardia delle sacre pitture non ci ha permesso di scattare più di una profana fotografia, questa:

A San Lorenzo i ragazzi della Via Retta stavano consumando il corpo dell’Agnello di Dio che toglie i peccati dal mondo e i profilattici da zona Ticinese. Ovvero, erano a cena. Non l’ultima, una prima. Non li abbiamo disturbati, perché, oltre a considerare molto maleducato parlare con la bocca piena, non avremmo voluto correre il rischio che brandelli di bolo alimentare andassero a contaminare la sacralità celestiale delle loro parole.

Le sorelle in Dio di Maria zie di Gesù cugine dello Spirito, sacre Stelle dell’Orsa piene di Grazia e altre pubblicazioni destinate ad un pubblico femminile ci hanno sculato (gentilissime!), anche se noi rispettiamo profondamente il loro tiaso saffico per brizzolate. Ingrate rosybindi di Dio.

Seppur girassimo da un intero pomeriggio, quindi, non avevamo ancora trovato nessun esponente che volesse mettere il proprio volto a confronto con il colletto di Moreno. Nessuna risposta ufficiale ci era giunta da parte della religione rivelata, quand’ecco che, nei meandri dell’Università Cattolica, abbiamo incontrato un membro della squadra antitruffa del Signore, finalmente un prete che non aveva preso il voto del silenzio e nemmeno quello dell’invisibilità. Era lui il nostro uomo, Don G., nuovo punto di riferimento per le questioni moralmente controverse.

Pubblicità

Intercettiamo Don G. mentre esce dal centro pastorale della Cattolica e ci lasciamo condurre al suo ufficio, che è una specie di cripta piena di asini che sono, ci dice, il suo animale preferito. Quando tentiamo di fargli la prima domanda, la sua risposta è un’altra domanda: “Per che rivista lavorate?” Ok, sappiamo che il nome di questa rivista significa VIZIO, ma sappiamo anche che dichiarare il falso ci porterebbe dritte alla galera, quindi apriamo i nostri cuori e i nostri html a Don G. Peccato che i server della Cattolica abbiano deciso di mettere all’indice il sito di VICE, quindi il buon pastore di asini inizia a guardarci con sospetto. Passiamo quindi a mostrargli direttamente rispostecristiane, e lui sembra perplesso. Poi alterato. Poi sembra esser sul punto di scagliarci locuste addosso.

L'interrogativo che continuiamo a riproporgli è: se le interpretazioni bibliche con cui risponde il misterioso Moreno non sono plausibili, qual è la risposta che darebbe un vero rappresentante porta a porta del verbo di Dio?
Però, ecco una cosa che noi sappiamo e che forse al seminario non insegnano: non si risponde a una domanda con un’altra domanda. Le risposte domande di Don G. sono sempre più indignate: “Ma mica l’avrete fatto voi questo sito?” “Ma questi sono pazzi?” “Ma questo Moreno chi è?”

Noi, perseveranti (sì, perseverare è diabolico), selezioniamo un campione di quesiti e glielo sottoponiamo: "Dopo un rapporto orale, la mia ragazza non vuole mai ingoiare il mio seme, e pure io, sinceramente, vorrei evitare questa pratica; da un po' di tempo ho preso quindi l'usanza di conservarlo in delle bottiglie con tappo, in modo da non versarlo. Cosa dovrei fare? In che modo posso smaltire il seme senza berlo e senza versarlo?" e ancora "Caro Moreno, sono una persona di sesso non definito, ciò che comunemente si chiama 'transessuale'. La mia preoccupazione è capire se il mio stile di vita possa essere compatibile con la Via del Signore Gesù," oppure "Siamo una coppia di credenti devoti e abbiamo sempre seguito la Via del Signore, nella reciproca fedeltà. Ora vediamo che una nostra vicina di casa e cara amica, rimasta purtroppo vedova già da qualche anno, soffre molto la solitudine […]. Abbiamo pensato che potremmo invitarla nel nostro letto: sarebbe conforme alla dottrina cristiana questo tipo di carità?"

Pubblicità

Tutto inutile. Don G. è inamovibile. Qui di seguito trovate un breve elenco delle VERE risposte cristiane che siamo riuscite a raccogliere, tra una sua occhiataccia e un nostro timido cenno di assenso:

- “Questa qui è una grande bufala, mia cara.” (Grazie don, non l’avevamo capito.)

- “Questa qui è una roba veramente un po’ scemetta.”

- “Sono cose di cui mi occupo da anni, ma in tutt’altra maniera, su tutt’altre tematiche.” (Come, prego?)

- “Son tutte cose veramente strane, la sessualità è una cosa molto seria, che poi dopo sia diventata una specie di usa e getta è la sua morte.”

- “Il sesso è morto, funziona come uno che ha sete e allora diamogli da bere.”

- “Eh tesoro, l’occidente sta morendo.”

- “Ma voi lo facevate il gioco della corda che devi entrare a un certo punto? Io inciampavo sempre. Bisogna entrare al momento giusto.”

- “Siamo alla fine della civiltà industriale, cosa verrà dopo? Dovete spiegarlo voi filosofi. Ma è come la caduta dell’Impero Romano, quanto è durata la caduta? Secoli, 150 anni. E la Rivoluzione francese? È una crisi non congiunturale, ma strutturale.”

- “Non bisogna ironizzare sulle peggiori perversioni con un linguaggio vetusto.”

- “I cristiani non hanno altro da fare che attaccarsi al Vangelo. Il Vangelo è una primavera per tutte le stagioni.”

- “Ma voi siete molto più intelligenti di queste cose, quindi dovreste concentrarvi su qualcosa di più sostanzioso.”

- “Ma voi state già cercando lavoro?”

Più di così non siamo riuscite a ottenere. In compenso abbiamo vinto un paio di libricini per il corso fidanzati in cui Don G. spiega i cinque gradini per l’amore alle coppie eterosessuali caste e pure. Niente che volessimo sapere, insomma. Perché quello che importa, ci ha edotto il buon DG, non sono le risposte, ma le domande: "Se una domanda è sbagliata, non ha senso rispondere". Quindi, se siete transessuali o indecisi se utilizzare il profilattico o fare il salto della quaglia, non dovreste nemmeno porvi la questione. L'unica soluzione è essiccare il vostro pene sigillandolo tra le pesanti pagine dell’Antico Testamento.

P.S.: Ci ha incuriosito il fatto che, il giorno stesso della nostra intervista con Don G., sul blog rispostecristiane sia stata pubblicata una domanda che ci è parsa molto in linea con la personalità arrembante del nostro prete di fiducia. Se così fosse, almeno lui avrebbe ottenuto una risposta. Siamo un po’ contente che anche la sua sia stata diversa da quella che si aspettava.

P.P.S.: Due giorni dopo la nostra peregrinazione alla ricerca di risposte, altre novità sul sito: Moreno si è trovato dei collaboratori, "illuminati cristiani", tra cui un novello Fra Cristoforo. Passioni: musica, auto, biliardo, film.