Food by VICE

Le peggiori battute usate dai camerieri per fare i simpatici

"Penso che ai clienti le mie battute piacciano. Credo però anche che tu debba essere lucido per capirle, a volte."

di Thieu Custers
29 settembre 2017, 10:21am

Quando lavori nel settore della ristorazione è facile cadere nell'abitudine. Sparecchi i tavoli, tiri su i piatti sporchi, spilli birre, tutto senza nemmeno rendertene conto. Entri in modalità "pilota automatico" e così, alla fine di ogni turno, la tua versione personale del "timbrare il cartellino" diventa salutare il resto del personale avendo qualche drink di troppo in corpo.

Recentemente ho parlato con una mia collega, soggetta anche lei alla "sindrome del pilota automatico". Anziché riempire lo stomaco e il fegato di alcol, il suo automatismo la porta a raccontare barzellette. Di quelle brutte, fra l'altro. Quando lavorava come cameriera, per esempio, era solita utilizzare sempre la stessa freddura che, però, riusciva a far schiantare dal ridere tutti i clienti. "Quando qualcuno ordinava uno 'Skinny Bitch' (letteralmente "stronzetta magra"), allora io tiravo fuori tutta la mia teatralità e rispondevo 'qualcuno mi ha per caso cercata?'". Freddura simpatica o meno a parte, si tratta di un trucco subdolo che non solo aiuta i clienti a sentirsi a casa facendoli divertire, ma anche a essere più propensi a lasciarti una mancia. E si sa, quando ci sono le mance, a divertirsi durante la serata non sono solo i clienti.

Oltre ad aver scambiato qualche battuta con questa mia collega, recentemente ho vistato anche un po' di ristoranti e bar di Amsterdam alla ricerca delle battute e freddure che chi lavora in questo settore usa al giorno d'oggi.

A quanto pare gli espedienti più utilizzati sono negare che esista un bagno nel locale e intrattenere i clienti con trick vari con i bicchieri della birra. Ecco quello che mi hanno raccontato. Che Dio ce la mandi buona.

Quinten (24), The Pool Bar Amsterdam

geintjes1

Tutte le foto dell'autore dell'articolo

"Diciamo che non è che io abbia un repertorio di battute pronte, ma c'è qualcosa che dico spesso giusto per prendere un po' in giro le coppie. Se mi lasciano la mancia allora io mi avvicino alla ragazza e le sussurro 'spero sia perché mi trovi bravo nel lavoro e non perché sono bello da star male'. Lo so, è pessima. A volte poi faccio finta i bicchieri della birra siano un binocolo. Sembra abbastanza stupido ora che te lo dico, ma quando sei lì e tutti sono ubriachi, devi stare al gioco, e questo tipo di battute diventano più divertenti."

Rijk (26), The Pool Bar Amsterdam

geintjes2

"Di tanto in tanto, quando qualcuno ordina una birra grande, prendo uno di quei boccali enormi mentre, se mi chiedono una birra piccola, tiro fuori i bicchierini per gli shot. Ok, non si tratta del trucchetto più intelligente sul mercato, ma è divertenti e mette proprio agio la gente, intrattenendola."

Maguy (21), Bar Moustache

geintjes12

"Io uso sempre una battuta che poi in realtà è un ottimo trucco da usare per far salire le vendite. Quando sto aspettando che un cliente ordini il dessert e lo vedo tentennare, mi avvicino dolcemente e, con tono suadente, ricordo che 'i dolci non finiscono sulla pancia ma sul cuore.' I clienti finiscono per ridere e comprare poi il dessert."

Auke (44)

geintjes13

"Ah, io passo il tempo a raccontare barzellette ai client. Devi capire quanto in là tu ti possa spingere con qualcuno, per poter dire di conoscerlo a fondo. Mi ritrovo a volte a raccontare battute borderline, sul filo del rasoio, ma solo con i clienti che conosco davvero. Se mi ritrovo davanti una signora anziana che vuole ordinare qualcosa, allora potrei benissimo esordire con un "cosa prendi, nonna?". Se di fronte ho un inglese, invece, mi diverto un po' di più. Il nostro è un ristorante che serve principalmente frutti di mare, giocare con le parole "crab", gambero e "crap", cacca, è inevitabile."

Charlie (25), Restaurant Lt. Cornelius

geintjes

"Una delle battute peggiori che però riesce sempre a strappare un sorriso la dico quando sento i clienti dire 'grazie' ancora prima io abbia messo il piatto in tavola. 'Aspetta a dirlo' è la mia risposta".

Brechtje (20), De Heeren van de Aemstel

geintjes5

"A volte mi comporto proprio da cretina. Quando mi pongono domande davvero ovvie, tipo 'Servite birre?', allora io rispondo con un secco 'no'. Ovviamente poi però inizio a spillare. Quando mi domandano se abbiamo il bagno, allora io rispondo con serietà che 'No, non disponiamo di un bagno. Tuttavia se vuole può uscire, svoltare a sinistra, attraversare il ponte e trovarne uno.' È divertente guardarli rimanere lì, con lo sguardo stupito."

Jeanne (24), Café Bouwman

geintjes11

"In pratica qui al Doutzen abbiamo una gattina. Gli ospiti trovano divertente lei si arrampichi con tranquillità sul bancone e, per rendere il tutto ancora più divertente, le diamo un piccolo bicchiere da gin con l'acqua dentro. Alcuni clienti non ci fanno caso, altri pensano stia seriamente bevendo alcol. Nella vita ci si può divertire con poco, immagino. Un giorno però, un cliente ha pensato bene di prendere quel bicchiere, credendo fosse suo. Fortunatamente abbiamo avuto riflessi pronti e siamo riusciti a fermarlo."

geintjes9

Questo articolo è stato pubblicato precedentemente da MUNCHIES Olanda

Tagged:
Amsterdam
Munchies
Food
SALA
ristoranti
camerieri