video

Guarda Trump confondere la Siria con l'Iraq a proposito dei bombardamenti

Ha anche aggiunto che i missili sono stati lanciati mentre gustava una torta al cioccolato deliziosa.
12.4.17
Grab via Twitter

La notte tra il 6 e il 7 aprile scorso gli Stati Uniti hanno lanciato 59 missili Tomahawk contro la base aeronautica militare di al Sharyat, in Siria.

Si tratta della struttura dalla quale si sospetta sia partito il bombardamento chimico sulla provincia Idlib, quattro giorni prima della risposta americana.

L'offensiva di al Sharyat è stata il primo vero e proprio attacco degli USA contro il regime di Assad. E secondo le cronache, sarebbe stato annunciato da Trump al presidente cinese Xi Jinping, suo ospite, all'ora di cena.

Pubblicità

Intervistato dalla giornalista Maria Bartiromo su Fox Business, Trump ha ripercorso i momenti cruciali di quella sera: ha parlato di quanto la torta al cioccolato che stavano consumando fosse "deliziosa," e ha spiegato che non avrebbe potuto evitare di parlare del "bombardamento" con un ospite col quale aveva appena finito di cenare.

"Abbiamo appena lanciato 59 missili verso l'Iraq", ha dichiarato di aver detto a Xi Jinping. Confondendo il paese asiatico con la Siria.

"Verso la Siria," lo ha corretto Bartiromo.

"Sì, la Siria…"

Trump: "we've just launched 59 missiles heading to Iraq…"
Bartiromo: "heading to Syria"
Trump: "yes…to Syria…" pic.twitter.com/TYfqXXDeCZ
— Kenneth P. Vogel (@kenvogel) April 12, 2017

Alla fine, Trump ha anche aggiunto di aver inviato una flotta militare verso la Corea del Nord perché "Non si può mai sapere."


Segui VICE News Italia su Twitter e su Facebook

Foto: Grab via Twitter