Come il Black Lotus è diventato la carta più preziosa di 'Magic: The Gathering'

Questo documentario racconta l'origine dell'ossessione dei collezionisti di Magic e perché spendiamo una fortuna in pezzi di cartoncino colorato.

|
11 settembre 2018, 11:04am

Immagine: Wizards of the Coast 

Se giochi al gioco di carte da collezione Magic: The Gathering, conosci per forza questo nome: Black Lotus. È una delle carte più rare, costose e potenti del gioco. Un Black Lotus dell'edizione originale di Magic è stato venduto di recente per la bellezza di 87.000 dollari su eBay, ma anche versioni meno preziose della carta non vengono mai piazzate per meno di qualche migliaio di dollari. È la carta che tutti vogliono.

Quando ero un bambino e giocavo a Magic: The Gathering, il proprietario del negozio che frequentavo aveva una raccolta di carte impacchettate randomicamente. Per cinque dollari, qualsiasi ragazzino poteva comprare un pacco di carte assortite — per lo più, però, erano scarse. Ma continuavamo a provarci. Perché? Perché un'enorme insegna sopra il cesto diceva che dentro uno di quei pacchetti c'era il Black Lotus. Ho tentato la fortuna, sperando di accaparrarmi la carta sacra, più volte di quante mi piaccia ammettere.

Perché il Black Lotus e altri oggetti da collezione simili spingono le persone a sganciare decine di migliaia, alle volte milioni di dollari per poterle possederle? È la domanda su cui si concentra l'ultimo video dello youtuber Rhystic Studies — intitolato 'The Black Lotus', è un documentario da 30 minuti che esplora le strane ossessioni dei collezionisti nei confronti degli oggetti rari. Per Rhystic, è iniziato tutto cone le Air Jordans.

Nel 1997, Michael Jordan — all'apice della sua carriera — ha giocato a basket mentre era influenzato. Dopo la partita, ha autografato le scarpe che aveva nei piedi mentre giocava e le ha regalate a un fan. Nel 2013, quel fan ha venduto le scarpe per più di 100.000 dollari. Copie rare di fumetti possono richiedere centinaia di migliaia di dollari, e certe persone pagano milioni di dollari per francobolli introvabili — e ora, anche le carte di Magic, Yu Gi Oh e Pokémon sono nel giro dei bei soldi.

Sono oggetti semplici, fatti di carta e plastica, che — stando a Rhystic Studios — i fan investono di un significato speciale, mandando alle stelle il loro prezzo. La rarità gioca ovviamente un ruolo importante. Esiste solo un paio di Air Jordans inzuppate nell'influenza di una star del basket. Esistono solo 1.100 copie dell'edizione originale del Black Lotus e, grazie a una cosa chiamata lista riservata, non ne esisteranno mai altre.

La storia della lista riservata è la parte più affascinante del documentario sul Black Lotus. Nel 1996, Magic: The Gathering stava vendendo bene e la casa editrice Wizards of the Coast stampava carte continuamente per soddisfare la domanda. Ogni nuova stampa abbassava il prezzo delle carte rare da collezione, cosa che irritava i fan per cui il bello stava proprio nella rarità delle carte. Così Wizards ha ideato un compromesso: la lista riservata, una raccolta di carte che l'azienda ha promesso che non sarebbero mai state ristampate.

Wizards ha aggiunto altre carte alla lista e l'ha modificata una volta, ma il Black Lotus è rimasto una presenza costante. È l'oggetto definitivo per un collezionista di carte di Magic: The Gathering e il suo valore continua solo a salire.

Questo articolo è apparso originariamente su Motherboard US.