Pubblicità
Food by VICE

Una catena di burger milanese ha deciso di festeggiare così la Festa della Donna

Un hamburgheria festeggia l'8 marzo con una maglietta che spinge le donne "a fare contenti i loro uomini". Grazie Medioevo, non mi eri mancato, ma eccoti qui di nuovo.

di Roberta Abate
08 marzo 2019, 3:14pm

Foto screen via Facebook

Ora ragazzi, non vi dirò che non ordinerò mai più da questa hamburgheria, perché in effetti non l’ho mai fatto. Ci ho mangiato una volta, per scrivere un pezzo su un altro magazine. Ok, buono, no imperdibile, ma sono gusti. Burgez è una catena milanese abbastanza nota in città, che ha il merito di non essersi buttata sull’hamburger gourmet come molti, ma di aver proposto pochi panini, poche varianti, con dei prodotti un po' più buoni di quelli dei fast food più famosi.

E fin qui, niente da dire. Prezzi abbordabili, delirio da parte degli amanti dalla carne.

Adesso poniamo per due minuti l’attenzione sull’8 marzo, una festa che anche se non vi rappresenta, per molti ha un significato sociale e politico, durante la quale si tengono manifestazioni in tutto il mondo per dire che le donne sono ancora discriminate, violentate e uccise. Che non sono proprietà degli uomini, che siano padri o mariti. E viste le ultime notizie di cronaca - stupri a causa dell'orientamento sessuale o femminicidio vecchia maniera - mi sembra importante ribadirlo una volta di più.

Per fortuna gli uomini non sono tutti uguali; in molti oggi pomeriggio manifesteranno con amiche e fidanzate, cosa che mi fa ben sperare per il futuro. Poi ci sono catene, come in questo caso, che decidono di fare un passo indietro, forse per marketing, forse perché pensano davvero che la donna abbia come missione solo quella di soddisfare gli uomini.

Ed eccoli lì degli orribili giochi di parole che chissà, voglio immaginare siano scaturiti da una birretta di troppo o da un brainstorming andato nel verso sbagliato. Ma probabilmente non è così.

Burgez

Quindi non vi dirò che non ordinerò più da questa hamburgheria a causa di questa orribile maglietta, non lo avrei fatto neanche prima. Però se ne avessi avuto voglia, forse adesso mi farei venire più di un dubbio.

Aggiornamento: adesso sui profili social non troverete più i post incriminati. Sarà stato per le segnalazioni degli utenti o perché sono rinsaviti?