Calcola il tuo impatto ambientale con questo tool, e sentiti in colpa

Oggi è l'Earth Overshoot Day: le risorse che la Terra ci ha messo a disposizione per il 2017 sono ufficialmente finite.

Oggi è l'Earth Overshoot Day, ovvero il giorno in cui le risorse che la Terra ha messo a disposizione dell'umanità per il 2017 finiscono ufficialmente. Non c'è niente da festeggiare perché dobbiamo tirare avanti almeno per altri quattro mesi se vogliamo arrivare al 2018 — e io personalmente non sono nemmeno ancora andata in ferie.

Quest'anno la ricorrenza è stata anticipata di una settimana. Questo significa che, nonostante le infinite campagne di sensibilizzazione da parte di ONG e istituzioni varie e il nostro alacre impegno in quanto Motherboard su temi come il cambiamento climatico, siamo stati ancora più spreconi dell'anno scorso. Il trend continua a essere negativo, quindi, anche se in teoria siamo sempre più coscienti del problema. Dobbiamo ammettere che se c'è una cosa che ci manca, in quanto individui e società, è la lungimiranza ambientale.

Pubblicità

Infografica realizzata da Barilla Center for Food and Nutrition, in collaborazione con Global Footprint Network ed Earth Overshoot Day.

Per quanto personaggi come Donald Trump possano scatenare in noi un senso di rabbia e impotenza per il loro atteggiamento sbruffone nei confronti dell'ambiente, dobbiamo fare i conti con la realtà: il nostro vicino che prende la macchina per andare a comprare le sigarette, il sindaco che costruisce 0 km di piste ciclabili in un anno e noi che compriamo la frutta al supermercato dentro le vaschette di plastica e poi magari nemmeno la mangiamo non siamo molto meglio. Almeno Trump crede di fare gli interessi economici della nazione, noi che interessi facciamo?

Per incrementare il senso di colpa di noi gocce nell'oceano di CO2 che sta diventando questo pianeta, l'organo di ricerca internazionale che promuove l'Earth Overshoot Day, ovvero Global Footprint Network, ha realizzato un tool che calcola il nostro impatto ambientale in quanto individui. Con una serie di domande sul nostro modo di spostarci, mangiare e abitare, un algoritmo calcola di quanti pianeti avremmo bisogno per sostenere il nostro stile di vita.

Footprint Calculator è consigliatissimo per chi vuole pulirsi la coscienza con almeno una mezz'oretta buona di rimorsi. Nel mio caso, per sostenere il mio fabbisogno annuale di risorse, servirebbero 3,7 pianeti Terra — e non ho nemmeno la macchina.