Da SoundCloud al successo con Post Malone

I nostri colleghi americani sono andati a casa di Post Malone e hanno girato un video in cui si fanno raccontare com'è essere sul tetto del mondo a soli 22 anni.
22.9.17

È facile auto-definirsi una "rockstar", come ha fatto Post Malone la settimana scorsa sul suo nuovo singolo assieme a 21 Savage. È più difficile riuscire a comprare l'unica Fender Telecaster firmata Louis Vuitton del mondo, tra l'altro sottraendola a Bruno Mars. Sono passati due anni da quando Post Malone ha pubblicato il suo pezzo più famoso, "White Iverson", un singolo che diventò virale immediatamente ed è a oggi il suo più grande successo. Da allora, la sua vita è stata un susseguirsi di dischi di platino, sigarette e bottiglie di Bud Light. Malone ha mischiato una trap particolarmente lucida al pop, al rock e al folk da cameretta, ed è riuscito a passare in brevissimo tempo da SoundCloud ai riflettori del pop. Nel suo curriculum ci sono collaborazioni con Quavo e 2 Chainz, un tour assieme a Justin Bieber, un pezzo scritto per Kanye West. A soli 22 anni, ha ancora un enorme futuro da costruirsi. In questo episodio di Noisey Raps, i nostri colleghi americani sono andati a trovarlo a Los Angeles per parlare con lui del suo successo, del suo amore per la musica e dei suoi tentativi di essere più figo di suo padre. Ci sono persone che gli vogliono male, certo: ma a lui non importa nulla. "Perché non posso fare un progetto hip-hop e scrivere una canzone su una chitarra allo stesso tempo?", si chiede Post. "Se non ti piace, non ascoltarlo! Cazzo. Voglio fare musica incredibile. Voglio dimostrare alla gente che si sbaglia. Voglio esserci. Voglio dimostrare a tutti chi sono."

Pubblicità

Trovate la video intervista, in lingua originale, qua sopra. Segui Noisey su Instagram e Facebook.